Articoli

, , ,

Living coral Pantone 2019 il colore della familiarità

Living Coral

Simboleggia il bisogno di ottimismo e la voglia di svolgere attività con gioia.

“In risposta ad un’epoca dove la tecnologia digitale e i social media si integrano sempre più nella vita quotidiana disumanizzandola”, spiega Pantone in un comunicato, “abbiamo voluto valorizzare una tonalità che secondo noi comunica umanità, autenticità e familiarità. Una tonalità che fosse socievole e vivace, in grado di incoraggiare l’attività spensierata. Per noi, questo colore esprime l’innato bisogno di ottimismo dell’uomo e la voglia di svolgere attività gioiose”.

Come wedding designer trovo questa tonalità davvero morbida, calda e discreta al punto giusto e, come primissima immagine ( la comunicazione ufficiale ha qualche ora di vita) penso a L’Aimant la bellissima rosa coral-pink David Austin dal cuore romantico e tenero.

Un’ombra affabile e animata, resa più morbida da un sottotono dorato.

Prima di tutto vorrei lasciarvi tutti i riferimenti grafici relativi a questo colore:

PANTONE 16-1546 Living Coral
HEX #fc766a | CMYK 0, 66, 50, 0 | RGB 252, 118, 106

Come declinare e utilizzare bene un colore dipende dalle competenze tecniche e soprattutto dalla capacità di dire no alle spose!

Mi spiego. Guardando questa nuance bellissima, ideale per esaltare sfumature, contrasti e addolcire/ adombrare eccessi di luce e colore mi viene in mente il caro vecchio Tiffany. Tutte le spose innamorate di questo colore ( forse perchè ricordava loro piu i gioielli che altro) lo volevano come simbolo di raffinatezza.Ahimè però veniva spesso utilizzato dai decoratori da solo, appoggiato su candide tovaglie bianche e abbinato a sbriluccanti specchi e cristalli. Effetto: freddo e insapore. Ho paura che questa particolare tonalità di rosa possa fare la stessa fine. Quindi rosa corallo sì ma in abbinamento a sfumature o per calmare contrasti. Dal romantico al classico fino al country, via libera al living coral.

 

*Immagini da Pinterest

Chiudo con l’ intera palette primavera estate 2019 e i 12 must scelti da Pantone:

Buon lavoro a tutti per questa strepitosa stagione wedding 2019!!!

Grace

, , , , , ,

IL BOUQUET DA SPOSA

“Siamo fatti della stessa sostanza di cui sono fatti i sogni.”

 (William Shakespeare)

Sono una  Wedding  Planner.

Amo sognare e far sognare.

Amo la bellezza e la cura del dettaglio.

Mi aggiorno continuamente sui mood di tendenza del mondo del wedding in generale, novità, stili, tendenze, usanze, tradizioni e riti che l’accompagnano da migliaia di anni, nella storia di ieri, oggi e domani.

Ho l’ ufficio delle mie creazioni dove metto ingegno e passione. Seleziono i migliori fornitori ed infine realizzo i sogni degli sposi.

Vi parlerò di un accessorio molto personale e unico che fino a poche ore prima era un semplice bouquet di fiori. Tanti cercheranno di imitarlo, ma mai sarà uguale, perché il florist che ha creato quel bouquet per quella sposa, è come lo stilista che le ha confezionato l’abito su misura.

Numerosi sono i fattori da considerare per creare un bouquet da sposa: lo stile del matrimonio, la personalità, l’acconciatura, l’abito, l’altezza. Per creare un bel bouquet, è importante una buona tecnica di lavorazione, fiori di ottima qualità trattati con cura, ma soprattutto che abbiano assorbito acqua con elementi nutritivi e conservanti.

 

Lo  stile ideale del bouquet è difficile da stabilire, io mi affido ai mood del momento. C’è un grande ritorno allo stile naturale, al greenery che amo, romantico, vintage oppure alla belle époque e al glamour. Fiori e verde fanno capolino nei più svariati bouquet creando effetti cromatici mozzafiato.

 

Vi saluto ricordandovi che l’accessorio di cui vi ho appena parlato non è affatto scontato e non conosce limiti riguardo a fantasia e raffinatezza.

Mi raccomando, fate una scelta di gusto e creatività, due miei splendidi alleati.

Eliana Concas – wedding planner

Website: lamaisondumariage.wixsite.com/elianaconcas

Facebook: La MaisonduMariage Eventi

Instagram: eliana_concas