Articoli

Cari maschietti, San Valentino si avvicina e (come ben sapete) le vostre ragazze si aspetteranno una sorpresa.

Allora, perché non lasciarle davvero a bocca aperta quest’anno? Se avete intenzione di farle la fatidica domanda, San Valentino è l’occasione giusta. Ovviamente, non vi chiediamo di affittare un campo da calcio con tanto di maxischermi e orchestra come Kanye West, o costruire un igloo sulle montagne come Seal, basta semplicemente che ci mettiate il cuore e un po’ di fantasia!

Partite sempre dai suoi gusti e dalle sue passioni: per un’appassionata di libri, una ring box scavata nel suo romanzo preferito sarebbe un’idea molto romantica, come lo sarebbe d’altronde una camera da letto allestita con rose, palloncini e candele.

Image by confetti.co.uk

 

Ma altrettanto apprezzati e originali potrebbero essere un gadget della sua serie preferita, una torta fatta in casa o, perché no, una pizza

Image by stayglam.com

 

Perchè non importa che si tratti di una proposta costosa, impegnativa o particolarmente elegante, l’importante è che sia vostra, che vi rappresenti: che sia l’inizio della vostra storia, la prima impronta che volete dare alla vostra vita insieme.

 

Dove farla? All’aperto è sempre una buona idea, magari sotto una stellata e una cascata di lucine, o con un sentiero di candele e lanterne. Il luogo dove vi siete incontrati sarebbe molto emozionante, o il parchetto vicino al ristorante della prima uscita, o semplicemente in un giardino

Image by Luxebrideguide

Meno originale ma comunque apprezzatissima e intima è la proposta in casa, con tanto di decorazioni, palloncini e foto dei momenti più belli insieme.

Sconsiglio invece posti troppo affollati o caotici, fate in modo che quello sia un momento vostro. E, soprattutto, state tranquilli: qualunque modo scegliate, le state facendo la proposta più bella della sua vita.

Buona fortuna!! 🙂

PS: Ricordatevi di prenderle le misure del dito senza farvi scoprire!

Mara P.

Team bride #bridetobe Graceevent World

 

Non è un caso che un famoso detto affermi “il cane è il migliore amico dell’uomo”. E indubbiamente ogni padrone non può che essere d’accordo! Per poco o nulla in cambio, sono in grado di donare l’amore più puro e incondizionato. Non ci fanno sentire mai soli, ci accettano per come siamo e riescono a migliorare anche le peggiori giornate.

Per questo e molto altro, non è così strano che si vogliano coinvolgere nel giorno più importante: il matrimonio! Vi sembra assurdo?? Eppure ci sono molteplici soluzioni per renderli coprotagonisti di un momento così speciale. Un esempio? La proposta! Legate il vostro messaggio al collare del cagnolino, e la vostra dolce metà non potrà dirgli (e dirvi ?) di no!

 

Successivamente, potrebbero essere i modelli perfetti per le vostre partecipazioni, rendendole teneramente uniche e particolari.

Il giorno del matrimonio, possono essere resi partecipi dalla cerimonia al servizio fotografico, assicuratevi però che in tutte le location coinvolte sia possibile portarli! Previo un accurato addestramento, niente sarebbe meglio di vederli attraversare la navata come paggetti speciali, portando con sé le fedi dei loro adorati padroni, o per annunciare la sposa! Oppure, possono affiancare gli sposi per tutta la celebrazione, in funzione di cani d’onore o testimoni d’eccezione.

Nel caso in cui si decida di portarli al ricevimento, deve essere chiaro che non tutti i cani sono in grado di sostenere un’intera giornata fuori dall’ambiente domestico, circondati da un elevato numero di persone che non conoscono e che non è detto li apprezzino. Sarebbe quindi opportuno informarsi anticipatamente chiedendo a tutti gli invitati se hanno paura o sono allergici, e se la presenza del cane è irrinunciabile, avvisate per tempo!

 

Inoltre, averli accanto non è solo un piacere, ma anche e soprattutto un grande impegno! Essi non sono autonomi, e appunto perché si trovano in un luogo poco familiare, deve esserci sempre qualcuno che li accudisca, li nutra e si assicuri che facciano i loro bisogni, senza però danneggiare la struttura. Se sposi e invitati hanno già troppi pensieri, l’ideale sarebbe di rivolgersi a un dog sitter specializzato, da far conoscere all’animale precedentemente, in modo che sia già abituato ad ascoltarlo e seguirlo.

Come per i bambini, è opportuno che abbiano uno spazio tutto per loro, meglio se all’aperto, allestito con tutti gli “strumenti” necessari perché anche per loro sia una splendida giornata, e non solo un incredibile stress! La ciotola per l’acqua e per il cibo, cibo a sufficienza per la giornata, salviette umidificate, traversine per i bisogni, giochi per tenerli occupati e una museruola in caso di emergenza.

E infine, tanto tantissimo amore, che saranno pronti a ricambiare!

Da fiera padrona di un dolcissimo beagle, sarò lieta di rispondere a tutte le vostre domande, quindi scrivetemi!

Desirée – wedding planner

wedding@graceevent.net

 

 

Fonte immagini: Pinterest