Articoli

E finalmente parliamo anche dello sposo, quel 50 spesso 25  percento  e che, ultimamente, sta sviluppando una maggiore sicurezza nella propria veste di principe indiscusso della festa!

Tradizionalmente relegato a figura secondaria dopo la sposa, negli ultimi anni mi capita spesso di organizzare l’intero evento coordinandomi con lo sposo, non solo per maggiore libertà di tempi, quando la compagna si divide tra lavoro e famiglia, ma anche per un puro desiderio di partecipazione e condivisione delle scelte.

Dal sopralluogo in location alla scelta del tema del matrimonio i punti di ogni incontro si snocciolano a 6 occhi e questo, mi fa sempre molto piacere; il matrimonio deve ( e se non equivalesse ad un urlo sul web lo scriverei in maiuscolo ) rappresentare la storia di entrambi gli sposi: dai ricordi e interessi in comune alle particolarità caratteriali di ciascuno.

Il look Sposo

Poche regole, semplici da seguire per evitare scivoloni di stile e  assicurarsi un look straordinario!

  •  l’abito maschile richiede una scrupolosa cura e attenzione a tutti quei dettagli sartoriali che rendono un capo esclusivo. Consiglio vivamente quindi un capo sartoriale su misura che esalterà la vostra figura;
  • Scelta di tessuti e accessori sempre coordinati: camicia in tessuto abbinato al gilet, cravatta o papillon chiara ( grigio, azzurro, o colorato nel tema senza esagerare) o blu scuro. Camicia bianca e papillon scuso o colorato solo in caso di smoking;
  • Lo smoking è un abito da sera e non da cerimonia, quindi se proprio volete utilizzarlo per sentirvi George Clooney sappiate che è ammesso ( con manica larga)  SOLO se la cerimonia è serale. In questo caso accessori d’obbligo: camicia collo smoking, gemelli, scarpe nere lucide.
  • Bottoniera o pochette ( l una o l’altra);

SI e NO

Look formale per cerimonie religiose, più easy per cerimonie open air, ma sempre con gusto ed eleganza. L’abito sposo non può essere riutilizzato per party fra amici ma resta  un capo importante da sfoderare all’occorrenza. Il budget non è un parametro di definizione dell’eleganza,  se non avete intenzione di investire molto per l’abito non ricorrete a completi improbabili dai colori sgargianti “per sdrammatizzare”, ricordatevi che le vostre foto le guarderanno anche i vostri figli fra qualche anno…….;)

 

matrimonio religioso

I 3 riferimenti importanti per la scelta

  1. La vostra sposa,
  2. il luogo della cerimonia
  3. l’orario

E’ importante cercare anche di capire il look della spsoa quanto meno il grado di eleganza, sul quale consiglio di accordarvi: non serve svelare il modello basta semplicemente dirsi sinceramente a quanta formalità e tradizione volete attenervi entrambi e se non trovate un accordo il consiglio è :

abito su misura, blu o grigio a 3 pezzi con camicia abbinata al gilet, scarpe scure e boutonniere ( il wedding designer provvederà a crearlo come il bouquet della sposa ) e il gioco è fatto!

 

Abito Carlo Pignatelli

 

Abito su misura Ma-con

Per ogni consiglio, su come scegliere l’abito giusto non esitare a contattarmi; il team #groomtobe saprà supportarti con discrezione e praticità.

Felice evento,

La grace

 

Credit sposi 2019: Valeria e Igor, Marta e Alessandro, martina e Igor

Credit ultima immagine Abito Sposo: Ma-con

Look Sposa: Graceevent World ( abito, flower crown e bouquet )