Articoli

linea semiami

Le bomboniere alimentari oltre alla sostenibilità e alla bontà  hanno il grande pregio di condividere il tuo progetto, ringraziare e concludere una scelta personale . Insomma comunicano, attraverso uno spazio dedicato: l’etichetta! Per questo sceglierla con attenzione diventa una strategia fondamentale ai fini della comunicazione del tuo evento!

Permettimi prima di tutto di porgerti i miei migliori auguri per uno strepitoso 2022 all’insegna dell’amore, della serenità e dei tanti momenti felici!

Questo è il mio primo post in questo  nuovo anno denso di speranze; siamo tutti in trepida attesa della fine di questa tremenda pandemia, per sentirci davvero sereni e pronti a ritornare a vivere senza costrizioni, divieti e rinunce. Mi auguro davvero di poter portare un piccola dose di serenità a te che stai organizzando o progettando di organizzare un evento importante della tua vita, con  suggerimenti utili, pratici, nati dalla ventennale esperienza nell’organizzazione di eventi e nella creazione di eco wedding su misura.

Oggi desidero consigliarti 3 semplici modalità di scelta delle grafiche delle bomboniere gastronomiche, o alimentari, come preferisci.

Partiamo da quì: perchè la grafica delle etichette è importante?

La grafica è comunicazione, e come le partecipazioni, gli inviti,  comunicheranno il vostro mood, le informazioni relative all’evento e tutte le emozioni che vorrai trasmettere, così tutti gli altri coordinati grafici, etichette comprese, rappresenteranno un progetto. Unico come il tuo.

Spesso la scelta della grafica e delle bomboniere non avviene simultaneamente e ci si ritrova a dover far combaciare in qualche modo l’etichetta delle bomboniere con tutto il resto della stationery ( partecipazioni, menu, libretti cerimoni, tableau de mariage etc..). Ecco quindi 3 percorsi che potrai seguire per ottimizzare la scelta dell’etichetta:

1)in base al tema;

2)in base alle partecipazioni;

3)in base alla location del ricevimento.

 

In base al tema

Questo è il metodo migliore per uniformare tutta la stationery con la stessa grafica, e in genere è a cura del wedding designer o del grafico, che cura appunto tutta la comunicazione dell’evento. Il risultato è ottimo perchè a partità di budget ogni elemento che i tuoi ospiti incontraranno e riceveranno in ricordo , racconterà una sola storia e trasmetterà un grande Valore  da parte tua. Se sei quindi all’inizio dell’organizzazione dell’evento, ti consiglio di rivolgerti ad un grafico ad un wedding designer o chi come me, nell’eco  design store propone una suite grafica completa.

 

In base alle partecipazioni

Se hai appena scelto le partecipazioni e  stai selezionando le bomboniere alimentari, sei nel momento ( e anche nel posto) giusto! Recupera logo e  nome carattere ( font) della partecipazione e trasmettili al venditore della bomboniera, in modo da creare un’ etichetta in linea con l’invito. In questo modo i due elementi principali della stationery seguiranno lo stesso stile e tema e ti faranno fare un gran figurone con i tuoi invitati!

Personalmente  per le bomboniere miele, do la possibilità ai miei sposi di fornirmi  il file del logo e il nome del font per ricreare una etichetta personalizzata al 100% .

 

In base alla location del ricevimento

bomboniera confetti gourmet

 

Stai scegliendo le bomboniere alla fine, hai già selezionato tutti i fornitori e ti mancano solo le bomboniere!

Niente paura! Non cercare qualcosa di simile al resto solo perchè ha lo stesso colore o alcuni elementi ti sembrano compatibili.  Il risultato sarebbe: ho tentato …! Non lo meriti perchè sei quì e stai  leggendo questo post cercando di  trovare una soluzion VERA . Ecco dunque la terza opzione.

Fai riferimento alla location in cui svolgerai la festa o il ricevimento e seguine lo stile. Se hai scelto una  Tenuta, una location eco punta su grafica eco ( olive leaves, eucalipto, greenery); al contrario se hai scelto una location raffinata come una villa d’epoca, punta su un’ etichetta fine a sfondo bianco e con un font particolare e pulito.

BOMBONIERA OLIO EVO

Olio EVO ml.250

Nel post parlo esclusivamente di etichette di bomboniere alimentari e non eno-gastronomiche, non a caso.

Per una mia personale vision non modifico mai le etichette di vino, spumante o birra;  ovvero  quei prodotti dovè è l’etichetta del produttore a fare la differenza. Mi spiego meglio; se decidi di omaggiare i tuoi ospiti con una bottiglia di Berlucchi, lo fai per regalare un prodotto unico che esprima in un solo nome, un metodo, una zona italiana, una tradizione e soprattutto un’eccellenza. I tuoi ospiti saranno felicissimi di riceverlo e di condividerlo a loro volta con i propri ospiti a cena per festeggiare un momento speciale. I vostri nomi, in questo caso, accompagneranno il dono con una tag a parte, graficamente bellissima e con un grazie stiloso e accattivante degno del dono stesso, ma non sostituiranno l’etichetta.

 

In ogni caso le bomboniere gastronomiche dovranno  essere provviste dell’etichetta del produttore con tutti i dati a norma: sigillo di garanzia, numero lotto, data di scadenza e ingredienti/allergeni. Da quest’anno anche le indicazioni per il corretto smaltimento del packaging.

Questo a tutela dei tuoi invitati/ospiti che potranno visualizzare l’origine del prodotto e verificare la lista degli ingredienti.

Il mio spirito di sintesi mi costringe a chiudere quì questo post, che spero possa esserti tornato utile. Resto comunque a disposizione per ogni ulteriore consiglio e idea sempre online su whatsapp al 392 6194450 o via email a info@graceevent.net.

Ancora Auguri e felicissimo Anno Nuovo!

grace

BOMBONEIRA MIELE

Le bomboniere hanno una storia lunghissima (la loro nascita e diffusione risale a circa 5 secoli fa!) e sono da sempre simbolo di buon auspicio e fertilità. Inizialmente scambiate tra le famiglie degli Sposi, sono poi diventate il ringraziamento personale della coppia verso i propri invitati. Il nome deriva da “bombonnière”, il termine francese per indicare la scatolina dov’erano contenuti i “bon bon”, i dolcetti, che al tempo non erano confetti bensì mandorle ricoperte di miele. Ma perchè proprio il miele?

Il miele era fin dall’antichità simbolo di ricchezza, abbondanza e fertilità. Pensate che nel Medioevo la famiglia della Sposa come simbolo di buon auspicio era solita regalarne allo Sposo un vaso colmo. Andando ancora più indietro con il tempo, nell’antica Roma il miele veniva regalato agli Sposi affinché potessero mangiarne durante la prima notte insieme – da cui, appunto la “Luna di miele”. Oggi, nonostante le tradizioni siano ben cambiate, il miele resta comunque simbolo di abbondanza, affetto e dolcezza!

Ecco perché più di 10 anni fa ho deciso di creare le mie prime bomboniere alimentari di miele, che ancora oggi sono più apprezzate che mai! Protagonista indiscusso è il vasetto personalizzato con nomi e data degli Sposi. Ad accompagnarlo al suo fianco un piccolo spargimiele in legno. E, legato a questo, non poteva mancare il classico sacchetto con i 5 confetti (anche questo numero è una tradizione!). Il packaging? Semplice e pulito, ma che segua le tendenze.

Bene, ma perché scegliere una bomboniera alimentare? Primo, per il suo significato. Secondo, perché é un regalo apprezzato da tutti: bambini, mamme (che lo possono utilizzare anche in cucina) e papà (che di solito lo mangiano di nascosto!). Credo sia piacevole per tutti sapere che il proprio regalo donerà un dolce momento ai propri cari piuttosto che vederlo abbandonato su una mensola a prendere polvere, no? Proprio per questo, le bomboniere alimentari stanno diventando sempre più ricercate e di tendenza. L’idea migliore poi è quella di personalizzarle con una propria frase di ringraziamento, un piccolo oggetto da conservare (lo spargimiele) e i classici confetti. Qualche mese fa poi ho avuto un’idea innovativa per rendere il dono ancora più apprezzato: la carta piantabile! Un copritappo ecologico che darà al vostro vasetto un’aria ancora più simpatica e farà fiorire l’amore nelle case dei vostri ospiti. Come funziona? Semplicissimo: basta lasciarlo a bagno per una notte intera, poi piantarlo sotto qualche cm di terra e annaffiarlo periodicamente. Dopo qualche settimana.. la magia!

Infine, vorrei affrontare con voi un grosso dilemma: il minimo d’acquisto. Le bomboniere personalizzate sono molto amate, ma spesso per queste viene richiesto un numero minimo per la personalizzazione. Come fare allora? Il mio pensiero è stato quello di venire incontro alle vostre richieste creando il Kit bomboniere fai da te. Una box contenente tutto il necessario per creare le mie bomboniere, con tanto di vasetto personalizzato a cui potrete aggiungere tutto quello che preferite! Il numero minimo di pezzi è di 10 e, una volta ordinata, la box verrà recapitata direttamente a casa vostra. Cosa ne pensate?