, , ,

L’invito e la partecipazione di Nozze

Se tardi a trovarmi insisti, se non ci sono in un posto, cerca in un altro, perché io sono fermo da qualche parte ad aspettare te. (Walt Whitman)

Le partecipazioni di Nozze sono l’evoluzione storica degli inviti che l’aristocrazia europea già dal diciottesimo secolo utilizzava per invitare persone accuratamente selezionate ai propri eventi. Anche oggi sono segno di eleganza l’uso di pergamene e carte speciali e la scrittura a mano. In ogni caso,  le partecipazioni sono il biglietto da visita del matrimonio e il primo elemento che gli invitati ricevono. Questo particolare elemento riflette il carattere degli sposi e può anticipare il tema dell’evento; ecco perché è molto importante sceglierlo con cura e conoscere tutte le regole di bon ton dei testi  e dell’invio.

Le partecipazioni possono essere composte da più elementi, ognuno dei quali ha una sua funzione specifica:

  • L’annuncio: è la parte principale nella quale gli sposi  (o i loro familiari  sono nei casi di cerimonie molto formali) annunciano il luogo, la data e l’ora delle loro nozze;
  • L’invito:  con l ‘invito si richiede la presenza anche durante il ricevimento nuziale e può essere incluso nell’annuncio o con un cartoncino aggiuntivo. Nel secondo caso è possibile far stampare separatamente annunci e inviti in numeri diversi;
  • Informazioni/mappa : Il cartoncino informazioni è richiesto quando ad esempio si hanno ospiti che necessitano di una sistemazione in Hotel e/o noleggio auto, oppure   per  eventi di intrattenimento pre e post matrimonio. La mappa è ormai desueta, sostituita dal GPS e dalla geo localizzazione  via whatsapp o sul sito web;
  • Lista nozze: questo cartoncino è l’eterna diatriba fra bon ton e praticità. Pur amando il buon gusto lo consiglio sempre ai miei sposi soprattutto se si desidera ricevere i regali sul conto corrente. Stampato su un cartoncino a parte in formato più piccolo può’ contenere tutti i caratteri del codice IBAN impossibili altrimenti da trasmettere telefonicamente. Una frase educata gentile e allegra come:” Se desiderate aiutarci a realizzare i nostri sogni , vi indichiamo le nostre coordinate . Vi ringraziamo in anticipo per la vostra generosità.”

Nel caso in cui utilizziate più cartoncini in aggiunta all’annuncio vi consiglio il formato di partecipazione pocket di cui vi parlero’ nei prossimi  post.

 

Il Save The Date

Il Save The Date ( ricorda la data ) è un altro tipo di annuncio che non sostituisce la partecipazione ma la precede. Contiene  semplicemente l ‘indicazione della data e ora delle Nozze completata dalla frase: seguirà partecipazione.

Potete sostituire il save the date cartaceo con quello digitale, creando una pagina web o inviando delle mail per un vero matrimonio 2.0!!

Se ad esempio desiderate inviare il save the date a chi abita lontano, la versione digitale è la più efficace ed economica!

Quando si usa sicuramente il save the date?

1- quando avete ospiti provenienti da molto lontano e devono prenotare  aerei e hotel per spostamenti e pernottamento;

1 – quando fissate come data delle nozze un periodi di festività o di ferie. Ad esempio chi si sposa a Luglio, Agosto o Settembre è tenuto ad annunciare con un certo anticipo le nozze:  almeno 4/5 mesi prima. Inviate subito un allegro save the date seguito dalla partecipazione dopo qualche mese.

 

L’invito

L’invito  è un elemento della partecipazione, che come predetto, puo’ essere incorporato all’annuncio o separato. Se desiderate far partecipare al ricevimento tutti i vostri invitati potete scrivere un annuncio seguito dall’invito; in caso contrario create un cartoncino a parte che potrete stampare in numero inferiore agli annunci e inserire nella busta solo ai destinatari “giusti”.

L’invito comprende  una frase che convoca gli invitati al luogo del ricevimento e chiude con una richiesta di conferma con i contatti telefonici di riferimento. ( in genere si indicano sia  quelli della sposa che  dello sposo)

Come sceglierle

Lasciando da parte momentaneamente il bon ton che prevede l’uso di carte pregiate, un formato rettangolare e busta chiusa, possiamo dare via libera alla fantasia per annunciare la gioia del nostro matrimonio! Le uniche vere limitazioni dettate dal buon senso e dalla educazione sono:

  • usare sempre immagini romantiche o  allegre o dei futuri sposi. ( non eccedere mai con la goliardìa e le immagini sarcastiche perhè potrebbero offendere una parte dei vostri invitati. Lasciate le immagini vignetta a momenti più appropriati come addio al nubilato/celibato!)
  • utilizzare font eleganti, comprensibili e delle giuste dimensioni ( fatevi fare sempre le prove di stampa con caratteri tipografici diversi);
  • se spedite le partecipazioni acquistate buste da spedizione bianche e inseritele ( anche se hanno la loro busta ). In questo modo la partecipazione arriverà intatta senza macchie e timbri e potrà essere esibita ed  utilizzata anche  il giorno del matrimonio;

Date un senso al formato che utilizzate in modo che segua un filo conduttore con il tema del matrimonio. Una partecipazione annuncia il vostro tema non dimenticatelo!

Quando sceglierle

Vi elenco dei periodi precisi per facilitarvi  la stesura dell’agenda:

  • Se vi sposate tra Maggio  e Settembre sceglietele tra Dicembre e Gennaio;
  • Se vi sposate tra Ottobre e Dicembre sceglietele a Marzo;
  • Se vi sposate tra Gennaio e Aprile sceglietele a Settembre.

Spiegate al vostro fornitore il tema che desiderate sviluppare per il vostro #matrimonio, compreso il colore preferito. Tenete conto che il buon gusto è sempre d’obbligo nella grafica e lo è soprattutto se si tratta di una #cerimonia con rito religioso. Chiarite infine sempre i termini di fornitura per la gestione senza stress dell’invio e della consegna.

Creatività, chiarezza ed eleganza sono gli elementi per una partecipazione perfetta!

Quando spedirle o consegnarle

Sia la spedizione che la consegna a mano sono entrambe due modalità previste  dal bon ton.  Cambiano pero’ notevolmente i tempi in base alla scelta. La spedizione puo’ essere tranquillamente effettuata entro i 60 giorni dalle nozze ( es. se vi sposate il 18 Giugno spedite entro il 10 Aprile).

Se optate per la consegna personale createvi un planning degli appuntamenti per il numero di partecipazioni. Vi consiglio quindi di inizare 3/4 mesi prima. Prevedete anche una modesta selezione di  confetti   da portare con voi  (come la nostra wedding invitation box). La differenza tra una soluzione e l’altra è l’empatia che potete ricreare con i vostri invitati ed è l’occasione per presentare il  partner ai rispettivi parenti/amici.  Se spedite la partecipazione ricordatevi di far seguire l’invio da una vostra telefonata!

Quante acquistarne e quante inviarne

Suddividete i vostri invitati per:

  • nucleo familiare;
  •  coppia;
  • singles;

Per nucleo familiare si intende genitori e figli conviventi; se i figli  (ad esemio i cugini) sono sposati o convivono in  un’ altra casa si considerano 2 partecipazioni ( 1 per nucleo familiare e 1 per coppia );

I singles devono ricevere una partecipazione ciascuno separata da quella del nucleo familiare.

Acquistatete sempre un 10% in più almeno per compensare eventuali errori o inviti” inaspettati “.

Contatevi anche voi, mi raccomando!!

Vi lascio con un ultimo consiglio. Quando scegliete le #partecipazioni prenotate anche le #bomboniere nello stesso identico numero e seguendo lo stesso stile. Se partecipazioni e bomboniere combaciano graficamente, per colore e stile avrete realizzato già mezzo progetto di #nozze perfetto e non incorrerete in errori di numeri. Anche se gli invitati saranno ( sicuramente ) inferiori rispetto al numero degli #inviti, vi ritroverete comunque a dover gestire delle bomboniere per chi vi ha fatto un regalo e non partecipa al ricevimento e  in più  vi ritroverete la Vostra come ricordo!!

Nei prossimi post ti parlero’ dei diversi formati delle partecipazioni e delle mie proposte Graceevent World.

Per qualunque altra informazione scrivimi a : info@graceevent.net

Se desideri seguire i miei post iscriviti alle nostre news e ricevi in omaggio il mio speciale ebook Matrictionary!

 

Grace

 

 

 

 

 

 

 

 

 

, , ,

Stella stellina di frolla e di Natale

“Stella stellina la notte si avvicina, la fiamma traballa…..”

Questa filastrocca da bambina l’ ho ascoltata molte volte come mamma l’ho canticchiata poco, sono sincera, solo nelle prime settimane di vita di Davide. Poi ho continuato con pop, rock……( infatti adesso la sua vita è la musica?).

Una delle immagini più tenere che mi capita di vedere proprio dursnte le festività natalizie sono mamma e figlia che impastano i biscottini di frolla. A forma di stelle, anzi stelline.

Proprio a queste immagini mi sono ispirata per creare la mia stars eve box; uno scrigno da donare e che contiene tutto l occorrente per creare insieme a tua figlia o alla tua nipotina tante stelline.

 

La ricetta e lista ingredienti puoi trovarla nell’atelier online, mentre di seguito ti illustro i semplicissimi passaggi ( clicca sul link ).

Setaccia la fecola, lo zucchero a velo e la farina.

Rassoda un uovo e sbriciola il tuorlo aiutandoti con i rebbi di una forchetta.

Unisci il burro tagliato a dadini agli ingredienti secchi e poi il tuorlo d’uovo.

Impasta prima con le dita e poi con le mani fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

Copri e metti in frigorifero per un’ora.

Accendi il forno statico a 170°.

Nel frattempo puoi preparare insieme alla tua piccolina i segnaposti con i nomi degli invitati, il centrotavola, piegare i tovaglioli. In questo modo resterete entrambe occupate e non scioglierai la magîa del momento!

Trascorsa l ora si può procedere al taglio delle formine. Mi raccomando si usa tutta la frolla fino all’ultimo pezzettino!!?

Inforna per 15 minuti.

Spolvera con abbondante zucchero a velo possibilmente vanigliato.???

Buona merenda!!

Ne approfitto per abbracciarti e augurarti splendide feste di Natale!

La Grace

 

 

, , , , , ,

Anice stellato una meravigliosa magia della terra

Quando apri il sacchetto o il barattolo di l’anice stellato senti subito che è Natale!

L’anice è il frutto di un albero tropicale sempreverde originario dell’Asia orientale. Si coltiva soprattutto  per il suo profumo pungente e per il suo gusto piacevole e delicato.  Questa spezia è diffusa in quasi tutte le cucine del mondo e, viene usata per donare gusto a piatti come coniglio, pollo, maiale e dolci.

 

I fiori dell’anice simili a quella della magnolia lasciano spazio a frutti legnosi e scuri che prima di “morire” assumono la forma di Stella a 8 punte.

Anice stellato

È anche una perfetta decorazione natalizia perchè richiama il simbolo delle stelle e diffonde un delizioso profumo nell’aria. Consiglio di utilizzarla soprattutto per decorare candele o oggetti da appendere sull albero. Il calore della candela o delle luci dell’albero sprigioneranno il particolare profumo dell’essenza.

Prima di lasciarvi alle decorazioni di Natale una velocissima ricetta dei biscotti di Natale all’anice stellato:

Prendi la ricetta per la realizzazione delle stelline di frolla e aggiungi:

1/4 cucchiaino di zenzero in polvere
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
1/2 anice stellato intero
1/2 scorza di limone grattugiata
1 uovo
1 pizzico di sale

Una volta sfornati e raffreddati glassa a piacere.

Ti abbraccio forte e auguro serene feste!

La grace.

, , , , , ,

Quando nasce un’idea

Carate Brianza, Agosto 2017 – Novembre 2017

Caro diario, ho estremamente  bisogno di una idea per Natale. Voglio qualcosa di vero, speciale e semplice. Anche quando semplice significa complesso.

E’ iniziato cosi’ questa estate ad Agosto , dopo 35 matrimoni 2017 e altri 18 in programma per settembre/ottobre, il mio viaggio verso il Natale 2017 che mi ha portato ad oggi.

Spero vogliate continuare questo piccolo viaggio speciale con me, destinazione Natale.

Ed è così che entrando in uno store di libri, lo vedo, così semplice e particolare. Un libro che parla di doni, di amore, di fiori e di ricette dolci fatte in casa. Lo prendo e lo porto con me al mare.

E’ la riposta alla mia richiesta. Nasce subito la mia nuova idea del Dono di Natale.

La riprendo ripercorrendo i miei natali trascorsi , nei  ricordi con la mia cara mamma, i nostri interi pomeriggi trascorsi a  cucinare per tutta la famiglia.

Il servizio bello ricamato di lino, le arance di Sicilia ( tradizione della mia famiglia ), le spezie e fiori che adornavano sempre la tavola.

Il mio compito era quello di apparecchiare, decorare e pensare ai pacchetti di regalo per i grandi. Poi non so perchè me ne ero dimenticata, proprio in quel Natale in cui tu mamma te ne sei andata portandoti via tutta la magia. Era il 21 Dicembre 2001.

C’è voluto tutto questo tempo ed un semplicissimo libro per riportarti da me con il desiderio puro e sincero di condivisione.

Cosi’ spero che se questi miei post, i Doni che creo e ho pensato per voi ,possano riportare o riaccendere  il Natale  nel vostro cuore, e se così fosse vi prego di dirmelo. Sarà davvero un Natale speciale. 🙂

Ho immaginato quindi le arance, la cannella, l’anice stellato, le mele e le pigne che raccoglievo in giardino per decorare, come tema principale dei miei Doni.  Cose semplici ma con caratteristiche uniche. Nessuno profuma più dell’anice stellato:

Le mani in pasta con i bambini per creare le stelline di pasta frolla!

Il sapore del pandolce con le arance glassate….

E poi impacchettare tutto con una scatola speciale;  bacche, corda e fiori freschi per dire “solo per te “. . Ricette scritte su pergamene arrotolate profumate al  caffè o tè e tag di legno per non buttare via nulla,  conservando tutto nel cassetto del comodino.

Tutto l’amore  per il Natale e la cura professionale che ho acquisito in 30 anni di lavoro creativo imprenditoriale.

Le mie Xmas eve box!

Tutto l’amore per il Dono e per la mia cara mamma. Per voi,

Grace.

Le mie Xmas eve box!

, , , ,

Donare Emozione

Me lo ha insegnato Babbo Natale da bambina: la vera gioia è la sorpresa!

L’emozione di veder arrivare questo grande omone rosso o trovare le tracce del suo passaggio la mattina di Natale.

Forse è ancora  presto per parlare di Natale, ma oggi  parlo di Doni e di Emozioni e le emozioni positive fanno sempre bene al cuore, tutto l’anno e tutta la Vita.

Ho letto un libro questa estate, da cui è nato qualcosa di cui vi parlerò nei prossimi post, incentrato sui doni fatti con il cuore, con le mani e con la semplicità.

Per il puro piacere di donare, ricordare e farsi ricordare.

I miei ricordi più belli del Natale sono quelli da piccola e quando  @Casagrace era piena di bambini. Mio figlio Davide e le mie nipoti Jessica e Karen. Arrivava Babbo Natale in carne ossa ( un vicino di casa super volenteroso che riempiva  di gioia tutti i più piccoli del rione ) alle 21:30 della Vigilia di Natale, con una grande slitta piena di regali e con il suo vocione consegnava nome per nome quei pacchetti super colorati, grandi o piccoli.

Era meraviglioso veder sgranare gli occhi dei bambini e della ragazzina  più grande, lei, che anche se ormai sapeva ” la verità” non poteva non ringraziare felice quel grande omone rosso.

Questo è  Natale: il dono dell’attesa, della sorpresa e della meraviglia.

E poi si scartano i regali a volte ti piacciono altre no…e le piccole pesti  sono le più spietate a  volte!! 🙂

I regali graditi da tutti quel giorno, sono quelli che  coinvolgono i presenti, soprattutto i più piccoli , desiderosi a tutti i costi ( giustamente ) di  essere i protagonisti indiscussi di questa festa.

Anche quando i bambini non ci sono, ma a festeggiare è una coppia di innamorati  o gli amici intimi ,si scartano i regali, si ringrazia e poi si cerca ancora qualcosa da condividere:

un dolce, una bottiglia da stappare, un gioco, un film e…

…continuare a condividere EMOZIONI.

 

Quando scelgo un regalo per qualcuno a cui tengo, una persona veramente speciale o anche semplicemente per dire un “Grazie, auguri!”  sincero e profondo, penso al DONO.

Immagino il momento della sorpresa e della  gioia che che quel dono può scaturire.

In genere le cose più semplici , fatte con amore, con un intento preciso e personalizzate sono le migliori. Chi li riceve si sente davvero importante, unico e speciale.

Come te: unico e speciale.

Scegli sempre un Dono che parli di attesa, di sorpresa, di Amore, gioia e condivisione.

Anche un biscotto, una torta fatta in casa, un mazzo di fiori avvolto nella tua carta preferita; oppure un barattolo della tua marmellata speciale con un copritappo di pizzo o avvolto nello strofinaccio della  nonna.  Chi lo riceve si sentirà parte di te, del tuo mondo che condividerete insieme.

E insieme aspetterete il Natale come ogni bambino del mondo.

Ti auguro la più bella attesa di Natale di sempre, carica di doni e di emozioni positive,

per te e i tuoi cari.

Grace.

 

Scopri La mia nuova linea Xmas eve box .

, ,

Dolcetto o scherzetto? Battesimo perfetto!

Arriva la serata degli scherzi più divertenti e dei dolcetti più teneri dell’anno ed è tempo di pensare al Battesimo del nostro dolcissimo Amore!

Prenotare le bomboneire Battesimo Graceevent world adesso, signifca risparmiare moltissino e avere comunque un prodotto freschissimo e personalizzato il giorno dell’evento. Anche se oggi non conosci la data esatta 2018.

Prenotando ora le bomboniere bio ottieni uno sconto irripetibile e le bomboniere le riceverai comunque alla data che desideri, invasettati  solo 2 giorni prima della spedizione!

Le bomboniere di miele e le bomboniere di zucchero  Battesimo sono realizzate con miele bio di alta qualità e personalizzate nei colori, etichetta e confetti.

PRENOTA ADESSO le tue bomboniere con il 20% di sconto sul prezzo di listino.

SPEDIZIONE CON CORRIERE GRATUITA.

Pagamento con sistema sicuro Pay Pal o binifico bancario e garanzia 100%.

Per ogni ulteriore informazione contattaci al 392 6194450 o info@graceevent.net