Le collezioni sposa, gli accessori e i consigli per la sposa.

sposa invernale

Scelto l’abito e rimandata la prima o seconda prova di un mese o due? Bene, hai più tempo a disposizione per organizzare la ricerca degli accessori, dall’intimo alle scarpe e risolvere una variazione di temperatura, quindi: coprispalle per un clima più freddo del previsto, oppure alleggerimento dell’abito in caso contrario.

Il mio primo consiglio è : definisci prima con l’atelier dell’abito da sposa quali tipologie di accessori possono coordinarsi al modello che hai scelto in base alla nuova data. Quindi, quando terminerà il lockdown contatta (con tutta calma) il tuo atelier: loro conoscono bene il modello dell’abito che hai scelto e, quando farai la prima prova, vedrete insieme quali accessori possono essere utilizzati per il tuo abito. Poi ti confronterai con la tua Wedding Designer e con lei completerai il tuo look: bouquet, e fiori potranno eventualmente cambiare i colori o le sfumature, perché hai scelto un cache-cœur di lana grezza colorata, per abbinarsi alle scarpe, o alla cintura. E allora (perché no?) Anche il tuo nuovo bouquet potrà avere il nastro che scende dello stesso colore del tuo accessorio.

Come vedi, niente paura: è tutto assolutamente fattibile e trasformabile!

Hai scelto e comprato il tuo abito online? Anche qui nessun problema: confrontati con la tua Wedding Designer e scegli quelli che possono essere eventualmente gli accessori giusti. Ricorda questo: non sei la sola, e in ogni caso ogni sposa prima del matrimonio deve affrontare questo momento. Nel tuo caso, semplicemente hai più tempo a disposizione per scegliere l’accessorio che ti piace di più. Per farti capire, ti porto un esempio molto pratico: matrimonio del  22 giugno dello scorso anno:  un disastro, climaticamente parlando! E’ stata una giornata pessima, con un acquazzone, praticamente  il diluvio universale con tanto di  vento freddo;  abbiamo quindi dovuto  riprogrammare il look della sposa, inserendo qualcosa di più nell’intimo e abbinando un cache-cœur di lana cotta sopra l’abito: tutto risolto! Ecco, in questo momento l’unica cosa che ti sconsiglio di prendere in esame sono quelle semplici fascettine ferma-spalla che vengono utilizzate come accessorio per chi si sposa in Chiesa per coprire le spalle; perché se è vero che danno una parvenza di completezza e di aspetto formale all’abito  per la cerimonia davanti al prete, assolutamente non sono un aiuto per ripararsi da una temperatura diversa; come, ad esempio, se il tuo abito è stato pensato per sposarti il 10 di giugno e invece ti sposerai il 10 di ottobre.

In questa immagine ti propongo un cappottino in lana cotta che potrà essere bianco o colorato per coprire l’abito di pizzo.

Hai tempo, capacità manuali: perchè non realizzare un bellissimo scialle in lana, perfetto sopra una gonna di tulle potrai anche annodarlo in vita sul retro per un perfetto  bridal look !

Molte sposine quest’anno hanno scelto il 2 pezzi.  In questo caso il cache couer va benissimo per il momento cerimonia e il servizio fotografico in esterno. Cambio look con il corpetto originale all’ingresso ristorante per tutto la cena!

Il cache-coer di lana con inserti in pizzo e raso è perfetto per l’abito principessa con corpino in pizzo e  ampia gonna gonna in tulle, guarda la nostra sposa di Ottobre:

abito sposa principessa

Abito sottoveste estivo in raso o chiffon? Corpetto in organza con maniche a sbuffo da fermare in vita con un morbida cintura che richiamerà i colori del bouquet! Et voilà!!

 

Le immagini che ti propongo in questo post, sono soltanto di alcuni esempi ovviamente. Quindi, se questo ti può essere d’aiuto sono a tua disposizione: compila il form,  puoi contattarmi tramite whatsapp (sempre in fondo al post troverai il mio numero). E’ sufficiente che mi scriva quale sarà la vostra data, mi alleghi un’immagine del tuo abito attuale, una breve descrizione di quelli che sono i colori e il tema del matrimonio, che tipo di cerimonia farai (se all’aperto o all’interno) e io cercherò di aiutarti dandoti nuove ispirazioni.

 

Ricorda: avere sempre degli accessori è indispensabile ;non è solo una questione dovuta a questa spiacevole situazione, anzi.. diciamo che questa particolare emergenza ha semplicemente messo in risalto prima questo problema che tutte (credimi, tutte!) inevitabilmente prima o poi affrontano. La differenza è che tu hai semplicemente più tempo a disposizione per poterlo risolvere nel migliore dei modi.

 

Queste sono solo alcune delle centinaia di cambiamenti che si possono fare con il tuo abito. Per scoprirne di più  contattami direttamente via whatsapp.

Un abbraccio grande!

grace

 

Quando Alice mi ha esposto il mood del suo matrimonio, la palette e la location scelta per rito religioso,  ho pensato alla Principessa Sissi e al  romanticismo per eccellenza.

Palette: rosa cipria,  bianco e verde

Tema :gipsophyla e il rosa

Location Cerimonia: Santuario di Montevecchia (Lc)

Location ricevimento : Tenuta Valcurone (Lc)

Wedding stationery: Partecipazione con invito, lista nozze e Dress code; Libretto Messa e porta petali freschi, Tableau de mariage e segna tavoli, Menù, Bomboniere di miele.

Quando una coppia di sposi  si affida a me per creare insieme un progetto di Nozze completo, sono davvero felice perché sono certa del risultato da un punto di vista rapporto qualità/prezzo e #emotionalmood. Tutti gli elementi disegnati e progettati racconteranno la storia degli sposi con particolarità uniche e irripetibili.

 

 

Rose inglesi per il Bouquet di Alessia e gypsophila a profusione per gli accessori della cerimonia e seguito, dalla bottoniere dei testimoni, al corsage della damigella, fino al cuscino porta fedi in raso al quale sono stati cuciti a mano i rametti di gypso, nel laboratorio creativo di #graceeventworld.

La sposa arriva ai piedi dei 181 gradini che la separano dal suo sposo e nel tragitto cerchiamo di farli sorridere per alleviare un po’ la fatica e la tensione. Lei è splendida nel suo abito in tulle ball-gown con coprispalle in organza bianco optical.

All’interno del Santuario libretti cerimonia, Craft-home porta petali, gypso e rose attendono gli sposi.

Mentre gli sposi si scambiano le promesse e Mara assiste alla cerimonia, Grace e Ale rientrano in Tenuta e insieme a Katia terminano gli allestimenti per il ricevimento. Il teamgrace è pronto!  Arriva anche Francesco Ricci, il violinista per il repertorio musicale

Il tableau decorato con fiori e gypso  come i centrotavola; segnaposto in organza e menu personalizzati come la partecipazione e i libretti messa.

Arrivano gli sposi e cambio look della sposa che toglie il velo e alla quale Grace appunta rose fresche; cambio di papillon anche per lo sposo e via con l’ingresso trionfale!

Dopo il ricevimento taglio torta sotto il pergolato con sviolinata d’Autore  e  gran finale in cantina con balli e musica!!

Ringrazio il super team #teamgrace per la perfetta sintonia e con il cuore colmo di riconoscenza gli sposi Alice e Alessandro.

Wedding design grafica e Flower decorations Graceevent World.

Mail info@graceevent .net – tel. +39 3926194450

Mariagrazia

 

Sposarsi tra ulivi e vigneti scegliendo un tema e d una palette molto fine e delicata: greenery.

Insieme alla sposa abbiamo selezionato  rose avalances, daucus carota, mirto, eucalypto dollar, hydrangea white, wax white, hypericum green, viburno, lisianthus.

 

Partiamo dal finale: la torta. Rigorosamente millefoglie white a 3 piani con decorazioni floreali in linea con la cerimonia.Per effetto delle mie procedure oeprative, il #recycle è tassativo e quindi abbiniamo alle decorazione della cake gli allestimenti della cerimonia che vengono prontamente riposizionanti nel corner adatto.

Cerimonia in cantina per effetto di una scrisciante pioggia di metà Giugno. Abbiamo illuminato la sala con tende bianche a profusione, lanterne e rigogliose composizioni greenery.

Gli sposi hannos celto come rituale la sabbia e anche il piatto di sostegno è stato rigorosamente decorato con ortensia bianca, flox e  viburno.

Terminata la cerimonia civile ci si sposta in sala ricevimento dove i tavoli riportanti i nomi di aromatiche e spezie sono stati allestiti con runner di mirto e rosmarino e piccole alzatine di lisinathus  white.

Segnaposto con rosmarino semplicemente appoggiato al tovagliolo .

Alzatine con rose avalances, edera e daucus si alternano a ramificazioni di mirto, rosmarino e edera.

Anche la sposa ha indossato una leggera composizione di edera, rose e flox, mentre il bouquet  greenery  ha valorizzato l’abito di chiffon boho chic.

Un grazie speciale a Constanza e Vincenzo per avermi concesso l’opportunità di sviluppare il loro tema.

Location : Tenuta Valcurone

Foto: Francesco Viganò Fotografo

Per informazioni: info@graceevent.net

Pesca e rosso per il bouquet di Francesca.

Cerimonia di  inizio Giugno all’aperto, rito all’aperto fra familiari da tutta Italia e tanta tanta ansia quasi pari al caldo!

Vi lascio alle immagini di questa cerimonia, soddisfatta del risultato visto rivisto e rideciso molte volte. Ringrazio il mio  team per la professionalità dimostrata e il cielo di Montevecchia che ci ha regalato una bellissima giornata di sole.

Dalie rosse, wax rosa, hypericum salmone, lisianthus e carota selvatica per i centrotavola.

 

Dalie, rose,astilbe, wax, edera per la cerimonia.

Ed eccomi come sempre e comunque a prendermi cura di voi e dei vostri ospiti con dedizione e disponibilità.

Grace

Aldo e Beatrice 07 Giugno, Montevecchia.

Ripensando a questo bellissimo wedding day sorrido con affetto e dolcezza.

La stessa dolcezza con la quale ho voluto per loro una vecchia panchina di legno, adornata da ortensie bianche e gypso: la panchina degli innamorati.

 

Volevo esprimere libertà, leggerezza, naturalità, sincerità e cosi’ alla regale ortensia bianca ( fiore prescelto dalla sposa ) ho affiancato il rosmarino e  l’edera.

Edera e vino rappresentano l’uno l’esatto opposto dell’altra: mentre la vite muore d’inverno e rifiorisce in primavera, l’edera “rivive” in autunno e ha bisogno di ombra e freddo per produrre le sue bacche.

 

Alzate realizzate da veri tronchi ( Woodlightproject ), ceppi e cartelli dipinti con tempera ( come fanno i bambini ).

Petali di rosa e cestini con rami di rosmarino, il vero simbolo di questo matrimonio.

 

Un altro particolare che ricordo benissimo di questa meravigliosa cerimonia è stata la scelta dal tableau, considerato dagli sposi importantissimo perchè  dedicato ai loro ospiti: affetti e amicizie profonde. Appoggiata ad un profumatissimo muro di gelsomino selvatico, la famosa scaletta di Tenuta Valcurone è stata decorata con un torchon di gypso e rosmarino; lo stesso rosmarino simbolo della stationery degli sposi  e della stessa località di Montevecchia.

 

Lanterne  artigianali di legno, realizzate da Wood light Project in esclusiva  per graceevent world hanno illuminato cerimonia e ricevimento fino al taglio torta, creando un’atmosfera romantica e suggestiva.

Un ultimo tocco ai fiori prima dell’arrivo degli sposi, un leggero incoraggiamento alla trepidante sposa e si parte con il momento piu’ importante: la cerimonia nuziale.

Dj dave delly  ha diretto il sottofondo musicale durante la cerimonia con musiche emozionanti e coinvolgenti e intrattenuto tutti gli ospiti durante il welcome buffet.

Chiuse le danze parte la cena e la veranda della tenuta è allestita proseguendo lo stesso filo consuttore della cerimonia: rosmarino, ortensie e cuori.

 

 

 

La veduta del parco del Curone dalla veranda aperta riempie il cuore di pace e serenità.

Ed eccoli qui raggianti e bellissimi Beatrice e Aldo sposi da pochi attimi!!

Ne approfitto per ringraziare davvero tutte le 20 coppie che quest’anno mi hanno concesso l onore di ideare e allestire tutti i momenti del loro Si lo voglio.

Grace M.Tarantino

 

Partiamo da Tyana ed il suo abito: stilista di professione, donna solare e bellissima, lei;  Signor pizzo di seta  ricamato  su una nuvola di chiffon tortora lui ( l’abito). Ogni dettaglio dell’abito è stato sognato ed eseguito da Tyana ,che ogni settimana mi inviava su whatsapp  il working progress del lavoro; e mentre la struttura dell’abito cresceva di pari passo aumentava anche l’ansia della sposa. Il risultato lo vedrete nelle prossime immagini, per me da modellista semplicemente uno spettacolo di eleganza.

Lo sposo Stefano: gentleman elegante ed attento, ha emozionato tutti emozionandosi inaspettatamente.

 

La cerimonia: un rito civile insolito ed emozionante, terminato con le parole del Don.

Location: la mia amatissima Tenuta Valcurone

E’ il 10 maggio  ed inizia così la stagione wedding 2019, che vi descriverò sul blog, svelandovi aneddoti e consigli  nel corso dei prossimi venerdì fino al 2020!

boutonniere peonia

Stile shabby e romantico nelle tonalità rosa delle peonie e dell’astilbe con il candido bianco delle dalie e  del lisianthus. Organza bianca e raso rosa unito al raso tortora del bouquet impreziosito da spille di cristallo e nastro in  pizzo chantilly.

Wedding designer: Grace M.Tarantino per Graceevent World

Scegliere una location immersa nel verde permette la creazione di scatti emozionanti e senza tempo; il verde del prato e degli ulivi uniti all’azzurro del cielo creano un quadro naturale e romantico.

Torta chantilly a 3 piani decorata con peonie e dalie a completamento  delle scenografie floreali del’evento.

E’ stata la prima cerimonia della stagione e come dice il proverbio il primo non si scorda mai!! 😉

Ringrazio Tyana e Stefano per la fiducia riposta e il fotografo Galbiati per gli scatti agli sposi.

Qui trovi il reportage completo!

Grace

wedding designer

 

flower wedding design

Martina e Igor, una coppia giovanissima conosciuta direttamente nella bellissima  location Tenuta Valcurone a Montevecchia.

Sintonia immediata e pochi giorni dopo il primo appuntamento è arrivata  la conferma! Nozze con cerimonia civile in location con progetto di nozze completo. Il secondo appuntamento è con la sposa, la sua mamma e la sorella ed è stato un vero innamoramento per tutta la famiglia…3 splendide donne con un’anima trasparente che i ha affascinato sin dai primi momenti. Martina parla di Igor e da li la scelta del cuore come immagine simbolo. Mentre inizio a schizzare qualche dettaglio della cerimonia, la mamma di Martina mi  descrive le capacità artistiche del amrito con il legno e da li ovviamente l idea di far realizzare direttamente dal papà della sposa i cuori in legno ricavati da grandi tronchi del giardino di casa…..romantico vero?

 

 

Un grande ceppo con il cuore e le iniziali incise, proprio come fanno le coppie romantiche dei film! Cosa diventa? Il tableau ovviamente, realizzato con la stessa grafica delle partecipazioni Mod.Gracee  stampate in doppia lingua Italiano e serbo.

 

 

Per il tavolo sposi e il rito della luce un grande cuore scolpito nel legno

Cuori rivolti verso  il cielo azzurro creati da nuvole di rose inglesi color pesca e bianco.

La wedding stationery creata  rigorosamente su disegno anticipa il tema floreale e i colori del bouquet della sposa: partecipazione, etichetta delle bomboniere interne,confettata e tableau.

 

bridal bouquet graceevent

“Il Sentiero del Cuore” nasce dal desiderio di creare una sorpresa per gli sposi amanti di Instagram e delle foto, così con il prezioso aiuto della mamma sposa abbiamo realizzato una galleria di fotografie del cuore per Martina e Igor, appese sugli ulivi,creando appunto un sentiero magico, alla fine del quale attendeva gli sposi un tavolo con le foto più emozionanti.

Taglio torta sotto il pergolato con tralci di viti e cuori…..

taglio torta wedding

wedding cake graceevent

Backstage:

 

Ringrazio di cuore Martina e Igor per la scelta e l’opportunità di realizzare un progetto di nozze unico e personalizzato in ogni dettaglio. Ricordo che la personalizzazione non è solo una questione di quantità di budget ma di gestione dello stesso e rivolgersi ad un professionista come un wedding designer aiuta nell’organizzazione, nella personalizzazione e nella gestione dei tempi e dei budget.

Per ogni informazione : info@graceevent.net

Vi invito a visionare anche il mini video realizzato  nel wedding day di Martina e Igor.

Grace

 

Una delle cose più belle in natura, dove tutto è meraviglioso, è lo sguardo, o l’incontro degli occhi; questa comunicazione rapida e perfetta che trascende parola e azione.
(Ralph Waldo Emerson)

Lara e Roberto, mi sono emozionata con voi nell’esatto momento in cui i vostri occhi si sono incrociati un attimo prima dell’inizio della cerimonia; i vostri occhi lucidi hanno commosso tutti nonostante il sole, il caldo di quel 31 Maggio.

 

Lara mi hai chiesto un allestimento romantico, con il bianco e il rosa ed un bouquet di sole peonie. Roberto sempre allegro e positivo mi hai detto ” Sicuramente le piacerà”. Rose, tulle bianco, lanterne e i vostri sorrisi: gli ingredienti principali di questa cerimonia all’aperto svolta in Tenuta  Valcurone  a Montevecchia.

Si baciavano di sguardi quei due.
(Alessandro Baricco)

Sposa romantica, elegante in rosa cipria e bianco, con velo leggero appuntato sull’acconciatura sciolta e naturale.

 

Bouquet di peonie rosa e astilbe bianca per una sposa naturale e romantica.

Petali di rosa inglese profumati per festeggiare i vostri primi attimi da marito e moglie.

Rispettare il verde utilizzando petali di fiori freschi è un omaggio doveroso alla natura e alla bellezza che ci circonda.

Lega tovagliolo in lino rosa e centrotavola con juta grezza e nastro in lino rosa: semplicemente tenero, proprio come i vostri sguardi. Una soluzione realizzata con lisinathus, gysophila, veronica e roselline.

Lo sguardo alle volte può farsi carne, unire due persone più di un abbraccio.
(Dacia Maraini)

Grace Mariagrazia Tarantino

Wedding designer

Quando una coppia si racconta davvero, senza schermi e  senza filtri, orgogliosa dell’amore che li unisce e  delle difficoltà superate per restare insieme,  per un wedding  designer  diventa un punto d’onore creare qualcosa di veramente  unico e speciale . Non solo per rendere omaggio all’Amore vero ( che di per se è già così raro e bellissimo da rivedere ogni tanto….) ma per riuscire a raccontare con le giuste proporzioni emotive un storia vera e imperfetta nella sua perfezione.

Si puo’ raccontare una storia, ma l’Amore come lo racconti? Puoi solo dimostrarlo.

Ho deciso di creare un percorso emozionale semplice come i due giovani, romantico come Elisa di origini francesi, (si circonda di tutto ciò che è in perfetto stile shabby) e almeno un po’ pragmatico come il temerario  Ing. Christian. 😉 Sì temerario perchè,   ha attraversato mezza Europa portandosi le sue disabilità e tutta la voglia di vivere solo con la sua dolce Elisa.

Nasce così, grazie a loro, la linea Gracee Shabby,  con carte perlate e  rose per raccontare l’amore, legno per scaldare il cuore, e una wedding invitation  box per consegnare l’annuncio più prezioso: il loro Sì. Li sposerà un vecchio amico di famiglia, che per l’occasione, mi ha regalato un piccolo tronchetto di legno, ricavato da un legno tagliato nel bosco dove E e C si sono incontrati durante un corso di riabilitazione motoria. Lui Enrico si occupa proprio di questo e con gli occhi lucidi mi ha donato questo prezioso oggetto dicendomi “usalo per qualcosa di importante”.

Ecco  l’ho trasformato nel loro porta fedi ( tranquilli lo hanno già visto). Si  scambieranno  le promesse proprio in quel bosco lontano da tutti solo con pochissimi amici, quelli veri, che li amano così come sono. Senza false ipocrisie.  Il mio cuore sarà lì con loro.

Il giorno della consegna delle partecipazioni che desiderano portare uno ad uno ai loro amici hanno ricevuto anche la mia sorpresa:  la wedding invitation box. Consegneranno la partecipazione e un’ accurata selezione di confetti a tema senza portarsi dietro mille  sacchetti o scatoline. La WIB contiene infatti tutte le partecipazioni previste per le consegne/appuntamenti di quel giorno e fino a 2 kg. di confetti. E&C hanno scelto la mandorla classica, ma di mandorla finissima e il Mix Gracee con 5 gusti diversi di frutta disidratata ( fragola, ananas, mirtillo, cocco,  cherry ). Un cucchiaino legato con un nastro di raso  aiuterà gli amici a degustare queste delizie!

La prima parte del progetto è la più semplice, forse, quella di più facile ideazione…quindi il meglio deve ancora arrivare ( come si dice solitamente). Se vi va io sarò felice di raccontarvela con tutte le dovute precauzioni. Vi lascio alle immagini delle partecipazioni,  della wedding invitation box  e del portafedi.

Grace

 

 

 

 

Il bianco, sinonimo di candore e purezza, è il colore per eccellenza della sposa tradizionale e classica. Tuttavia con il nuovo anno, il total white non è più di tendenza, soprattutto per quanto riguarda le scarpe. Per un look moderno e originale si prediligono infatti calzature colorate, alternative e stravaganti, che le spose possono riutilizzare anche per altri eventi e occasioni speciali.

Per chi possiede gusti delicati e uno stile più vintage e boho, si consigliano nuance pastello, tra cui spicca il rosa cipria (colore proposto anche per i nuovi abiti), arricchite da dettagli gioiello, strass luminosi o pizzo; che si alternano alle romantiche sfumature di oro e argento, per un look senza tempo.

Meraviglioso il modello della collezione White di #VeraWang, un sandalo rosa di satin con punta aperta intrecciata, decorato con un fiore di chiffon.

Altrettanto splendide e dal sapore più classico le Bridget 85 di #JimmyChoo, un modello dalla punta arrotondata ricoperto di glitter, che si abbinano magnificamente sia a un paio di jeans che a un vestito sartoriale.

Le spose più rock e alternative possono sbizzarrirsi con calzature dai colori accesi, per dare un tono di eccentricità al proprio look e renderlo intrigante e accattivante. Per chi invece possiede un’anima un po’ più dark, non è da escludere la scarpa nera, colore che negli ultimi anni sta ottenendo un discreto successo anche per gli abiti.

La soluzione comoda va per la maggiore, evitando tacchi vertiginosi che lasciano spazio ad altezze più moderate ma comunque raffinate ed eleganti. Sandali, decolleté e, tra i modelli più in voga, le lace up.

Le spose allergiche ai tacchi di qualunque misura ma che non rinunciano all’originalità, possono optare per delle sneakers o converse personalizzate con fiocchi in tulle o raso bianco, perline, tag; in alternativa alle più classiche ballerine, che rimangono comunque una certezza soprattutto in caso di location “scomode”.

Inoltre, essendo entrambe delle scarpe basse, sono ideali per un cambio di look nel momento in cui ci si scatena con i propri invitati, o semplicemente per tornare con i piedi per terra dopo una lunga e stancante giornata…ma sempre con stile!

Qualunque sia la vostra scelta, è consigliabile abbinare il modello colorato alla palette scelta per il matrimonio, in modo da creare un’armonia tra tutti gli elementi che renderà perfetto il vostro grande giorno!

Desirée – Wedding Planner

wedding@graceevent.net

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte immagini: Pinterest, sito ufficiale David’s Bridal e Jimmy Choo