, , , ,

Matrimonio a tema greenery con rito civile in cantina

Sposarsi tra ulivi e vigneti scegliendo un tema e d una palette molto fine e delicata: greenery.

Insieme alla sposa abbiamo selezionato  rose avalances, daucus carota, mirto, eucalypto dollar, hydrangea white, wax white, hypericum green, viburno, lisianthus.

 

Partiamo dal finale: la torta. Rigorosamente millefoglie white a 3 piani con decorazioni floreali in linea con la cerimonia.Per effetto delle mie procedure oeprative, il #recycle è tassativo e quindi abbiniamo alle decorazione della cake gli allestimenti della cerimonia che vengono prontamente riposizionanti nel corner adatto.

Cerimonia in cantina per effetto di una scrisciante pioggia di metà Giugno. Abbiamo illuminato la sala con tende bianche a profusione, lanterne e rigogliose composizioni greenery.

Gli sposi hannos celto come rituale la sabbia e anche il piatto di sostegno è stato rigorosamente decorato con ortensia bianca, flox e  viburno.

Terminata la cerimonia civile ci si sposta in sala ricevimento dove i tavoli riportanti i nomi di aromatiche e spezie sono stati allestiti con runner di mirto e rosmarino e piccole alzatine di lisinathus  white.

Segnaposto con rosmarino semplicemente appoggiato al tovagliolo .

Alzatine con rose avalances, edera e daucus si alternano a ramificazioni di mirto, rosmarino e edera.

Anche la sposa ha indossato una leggera composizione di edera, rose e flox, mentre il bouquet  greenery  ha valorizzato l’abito di chiffon boho chic.

Un grazie speciale a Constanza e Vincenzo per avermi concesso l’opportunità di sviluppare il loro tema.

Location : Tenuta Valcurone

Foto: Francesco Viganò Fotografo

Per informazioni: info@graceevent.net

, , , ,

Calcolare e gestire il budget di nozze in 2 mosse

matrimonio religioso

Gli abbiamo detto Sì, abbiamo già creato la bacheca Pinterest con le #weddinginsipirations boards, fissato appuntamento con il primo atelier e presto( dopo le feste ) inizieremo con la ricerca della location. Tutto sotto controllo!

Giusto?

Ni

Se potessi mettere i puntini sulle i e se tu fossi una mia sposa ti direi “fuochino”…

Il secondo passo assoluto è ricercare la location della cerimonia e/o del ricevimento,  scegliere la data e confermare. In questo modo anche se vi fermerete qualche mese prima di ricominciare con l’organizzazione del matrimonio, sarete già al 50% e non dovrete ripartire da zero per indisponiblità ( con appuntamenti, permessi di lavoro, spostamenti in auto e Domeniche impegnate).

E il primo? Il budget.

Prima di qualunque ricerca o scelta è indispensabile decidere con quale budget si vuole organizzare il matrimonio.  Sì perché organizzare le nozze è come acquistare l’auto. Andresti mai in cerca di un’auto senza darti almeno una cifra indicativa massima da investire? Beh io l’ho appena fatto, ho acquistato ad Aprile l’auto nuova e mi sono tenuta ben alla larga dai concessionari Range Rover ( il mio sogno..) per non farmi deridere o per non uscire con solo 4 ruote ( tutto quello che avrei acquistato con il mio budget). Avere in testa il mio budget, la cifra precisa, mi ha aiutato moltissimo facendomi, consapevolmente o meno, scegliere fra modelli ed opportunità arrivando addirittura a trovare un’auto bellissima ( per me) ad un ottimo prezzo!. Lo chiamano potere della mente, che funziona sempre!

Come creare il budget

  1. acquistare una bella agenda colorata,  perchè per organizzare il matrimonio è di rigore la vecchia e dolce agenda con pagine bianche e da riempire con appunti, note, schemi, link, biglietti da visita
  2. Scrivere la cifra già eventualmente accantonata per il matrimonio + cifra approssimativa ma attendibile in regalo dai familiari più stretti + cifra attendibile prossimi risparmi fino alla data evento = budget a disposizione per il matrimonio.
  3.  Se desiderate fare il Viaggio di Nozze ( ovviamente!!!) considerate i regali degli invitati a copertura dello stesso.

Creato il budget occorre utilizzarlo in modo corretto per evitare sprechi o spiacevoli contrattempi.

Come utilizzare il budget

Di seguito trovi il link ad una mia video/intervista radio dove spiego con una semplice regola matematica come utilizzare il budget, evitare sorprese e litigi inutili.

  • 45% dell’intero budget ( escluso viaggio di nozze) è destinato alla location del ricevimento ( menu e affitto)
  • 20% dell’intero budget ( escluso vdn)  è destinato al look sposa e sposo ( abito, trucco e parrucco, accessori, scarpe, intimo);
  • il restante 35% è da suddividere tra fotografia/video, allestimenti floreali, partecipazioni e grafica, bomboniere o cadeaux, musica e intrattenimento, animazione bimbi.

Per sciogliere ogni dubbio entro nel dettaglio con un esempio pratico:

Budget a disposizione €20.000,00.

Ristorante €9.000,00 ( da suddividere per il numero dei commensali )

Sposa e Sposo €4.000,00

Restano €7.000,00 per fotografia ( 2000).  musica cerimonia e ricevimento  (1500) – fiori e decorazioni e costo cerimonia  (2000)  bomboniere e partecipazioni ( 1000 ) – tableau, guest book, bolle di sapone, cake topper  tutte quelle piccolisime spese on line (500).

Ho volutamente tralasciato diverse voci tipiche che, per questo budget consiglio di evitare,  concentrandosi  sull’effetto wow e su quello che realmente resterà come ricordo della giornata. Clicca sul link per ascoltare l’intervista, dura pochissimo!

intervista a grace

Intervista wedding designer

 

Ringrazio #radiolombardia per la piacevole intervista e per ogni dubbio o consiglio relativo al budget scrivimi pure a:

info@graceevent.net.

Grace Mariagrazia Tarantino

wedding designer