,

Il primo incontro con gli sposi per il wp

Un momento delicato e importante per questa attività professionale è il primo incontro con gli sposi.

Già dal primo contatto, generalmente  telefonico o via email, si stabilisce una particolare empatia tra consulente e potenziale cliente. Un professionista serio e preparato innanzitutto risponde alle chiamate in orari di ufficio e richiama prontamente se contattato in orari serali, generalmente più congeniali alle coppie di sposi. Via email è opportuno rispondere entro le 24 ore se non si è impegnati in un evento, in quel caso, meglio prevedere un autoresponder che indichi l’impossibilità alla pronta risposta e garantisca la propria attenzione non appena possibile.

Non rischiare dunque di perdere il contatto lasciandolo a qualcuno piu’ organizzato di te, pronto a rispondere e rendersi disponibile.Il motivo principe per cui gli sposi ti stanno cercando è perchè  desiderano risparmiare  tempo!

 Come rispondere al primo contatto

Il primo contatto, soprattutto se via email, deve corrispondere alla propria immagine professionale  ( nella grafica ) alla mission ( gentilezza, professionalità, disponibilità) e trasmettere le  risposte con ordine e precisione.

Se, come spero,  non hai scelto  operativamente   di inviare i preventivi via mail dichiara la tua disponibilità a fissare un appuntamento ( gratuito o a pagamento lo ha già stabilito creando il piano aziendale).

Come preparare e  gestire l’appuntamento

Personalmente mi è sempre  risultato  molto utile preparare una “scheda sposi” cartacea o in file di scrittura per il tablet o il  pc, contenente:

  •  nome e cognome sposo sposa;
  •  email  di riferimento e cellulare sposi;
  •  data  indicativa o fissata delle nozze;
  •  luogo preferito o fissato delle nozze;
  •  tipo di cerimonia ( religiosa, civile, simbolica..);
  • tipo location preferita o  nome e località di location prenotata ;
  • Chiesa preferita o prescelta;
  • Comune di residenza attuale e dopo le nozze;
  • Numero indicativo invitati;
  • Colore preferito sposa e sposo;
  • Ricordo, sport, musica, avvenimento in comune;
  • Fiore preferito sposa;
  • Check-list  con principali servizi del matrimonio da spuntare nel caso in cui gli sposi abbiano già scelto un  particolare fornitore;( abito sposa, fotografo, fiorista, bomboniere, partecipazioni, fedi,make-up, viaggio di nozze…);
  •  Seguono una serie di domande da porre evitando di leggere quelle relative ai servizi già selezionati dagli sposi:   
    1. Quale tipologia di menù vorreste offrire ai vostri osptiti?  
    2. – Quale tipo di musica, cantante o canzone vi accomuna?
    3. – Preferite l’album tradizionale o il fotoalbum?
    4. ……

Non  scrivo tutte le domande  per motivi di spazio e perchè per qualcuno possono essere scontate, ma se desideri  scrivere le domande da porre ti consiglio di mettere in ordine di importanza tutti i servizi e poniti questa domanda: ” Quale elemento o caratteristica di questo servizio deve rispondere ai gusti ed esigenze degli sposi?”

Consiglio di  tenere anche a  portata di mano il Book Fornitori già preparato per far visionare agli sposi i campioni o le immagini dei servizi proposti .

L’obbiettivo di queste domande è:

– mettere a proprio agio gli sposi facendoli  sentire gli artefici esclusivi delle loro nozze;

– conoscerli, scoprire i loro desideri, e le loro aspettative;

– arrivare alla domanda finale riguardante il budget.

Per questo primo incontro è essenziale  terminare l’appuntamento con un budget di riferimento degli sposi.

Senza un budget indicativo non si puo’ preparare un preventivo od una bozza di progetto ad hoc, sarebbe come proporre un’auto di lusso a chi vuole acquistare una utilitaria o l’esatto contrario!

Se hai fissato un primo appuntamento che prevede un Fee  e dovrai   offrire delle soluzioni immediate rientrando nel budget di riferimento, la domanda andrà posta fra le prime cinque ( e almeno dopo la seconda ) .

Come chiedere il Budget 

Che venga posta  all’inizio o alla fine è sempre la domanda piu’ difficile da gestire per diversi motivi. 

Come evitare imbarazzi, silenzi o risposte poco sincere?

 ” Bene, adesso per procedere con la creazione di un progetto personalizzato ho bisogno di consocere il vostro  budget massimo che avete scelto di  investire nel  matrimonio”

La domanda deve essere indiretta ma chiara e posta con la massima serenità.

A questo punto otterrai diverse reazioni da parte degli sposi: alcuni si guarderanno prima negli occhi con stupore ( non ci avevano pensato ) , altri con sguardo d’intesa ( si stanno domandando sepotersi aprire o meno con te ) altri ancora ti risponderanno direttamente con altrettanta serenità. Adegua quindi la tua trattativa in base allo stato d’animo degli sposi ma senza lasciarti influenzare dalla loro insicurezza; devi essere assolutamente certo e convinto che senza un importo di riferimento non li aiuterai assolutamente.

Se gli sposi sono giovani, sei la prima wedding o non se la sentono ancora di esprimersi, devi essere tu a fargli visualizzare il progetto e monetizzare i servizi.

 Partiamo da un esempio pratico:

– gli sposi amano l’agriturismo e pensano ad un centinaio di invitati ( questo lo sai dalle risposte ottenute in precedenza nella scheda sposi ). La media di un menu’ in agriturismo è dai 60 ai 90 euro e il budget massimo da investire per la location non deve superare il 40% del totale.

Spiegando questo semplice meccanismo, anche la copia  arriverà  ad un valore che commenterà avvalorandolo o variandolo in base alle necesità personali.

A questo punto puoi concludere l’appuntamento rifissando quello successivo per la presentazione del preventivo o della bozza di progetto.

La difficoltà principale come avrai capito è nella gestione “umana” dell’ appuntamento,nella capacità di entrare in sintonia, di ascoltare ed elaborare le soluzioni migliori.

Tecniche di vendita, PNL, e ascolto sempre e comunque!

 

Salva

Salva

, ,

L’ombrello, un elemento unico e speciale

Ti sposi in primavera o in autunno…oppure in inverno…o meglio in estate?

In tutte le stagioni, per stupire e coccolare i tuoi ospiti durante il wedding day  puoi contare su un prezioso alleato: l’ombrello!

Gli ombrelli sono lo strumento essenziale per il piano P (pioggia) quindi indispensabili nei matrimoni autunnali e invernali.

In quesi casi inserire l’elemento nel budget degli allestimenti e cadeaux e prevederne un numero di almeno 1 ogni 3 inviati (se si vogliono consegnare come rimedio pronto intervento in caso di pioggia) ; oppure 1 ogni 2 invitati come cadeaux.

Se la cerimonia avviene in esterno in primavera o settembre/ottobre è bene prevederne uno per seduta e progettarlo come un cadeau personalizzato e in linea con il tema dell’evento.

 Ma non solo!

Perchè no puo’  diventare anche un divertentissimo tema del matrimonio.

umbrella-1umbrella-2

Appesi per creare un tunnel colorato o candito, oppure stesi sul prato per un wedding pic-nic o ancora nelle wedding bags come cadeaux in autunno e in  inverno.

umbrella-3

E come centrotavola floreale? Anche, chiedilo al tuo floral designer, o alla tua consulente online .

umbrella-4 umbrella-5

Qualunque sia lo stile, il tema del tuo matrimonio o cerimonia non rinunciare all’ombrello!

umbrella-6 umbrella-7 umbrella-8

E se non userai il tuo candido ombrello perchè il cielo ti avrà regalato una splendida giornata potrai sempre riutilizzarlo. Come?

Come guest book: Tutto bianco presentato con un pennarello nero che i tuoi ospiti useranno per firmarlo. ( Idea graceevent world).

umbrella-fine

Immagini tratte da Pinterest ” umbrella wedding theme”.

Felice evento!

Mariagrazia Tarantino

wedding planner

 

Salva

,

Un regalo speciale da vero wp!

Finalmente un Glossario  con oltre 150 termini in italiano, inglese e francese con  descrizione del temine, relativa applicazione pratica,immagini esemplificative e in qualche caso curiosità.
Natale è il momento migliore per regalarsi e regalare uno strumento di formazione serio, utile e divertente allo stesso tempo:
Matrictionary è il primo glossario dei termini del matrimonio in italiano e in inglese.
Troverai anche consigli, idee, le orgini dei termini e alcune curiosità…ideale per chi sta organizzando le proprie  nozze  o  si occupa di wedding planning.
Per richiederlo ti basta cliccare sul link:
 Perchè Matrictionary?
Navigando nel web, ricercando specifiche soluzioni per i miei progetti di nozze,  mi  sono accorta che  molti blog in   lingua   inglese, trattano il glossario del wedding, prendendo  però i termini in ordine casuale e in  uso nel proprio paese.
 Un brevissimo esempio di nomi diversi per lo stesso termine è la festa di addio al nubilato:
in UK, Irlanda e Australia è conosciuta come “Hen Party”,
mentre in USA e Canada come “Bachelorette Party”.
Se ricevi un invito ad un wedding con la scritta D.C. BT. oppure la tua sposa desidera dare un ricevimento molto formale, con un glossario in italiano in  un pratico formato operativo come il .pdf puoi trovare velocemente il termine e ripassare immediatamente il dress code.
Per un organizzatore di matrimoni puo’ essere utile  e divertente conoscere e avere  tutti questi termini a portata  di mano per un pratico e veloce “ripasso”.
Come leggerlo?
Come un libro dall’inizio alla fine, oppure direttamente  dalla categoria desiderata sfogliando i singoli termini che lacompongono,o ancora, in caso di emergenza
come un vero vocabolario ricercarcando dall’indice il singolotermine di tuo interesse.

                   Un glossario-guida che ti sarà utile per sempre!

 
Ho scelto i termini dalle tre grandi categorie di servizi che ogni organizzatore di matrimoni incontra nel suo percorso professionale:
 
1) Abbigliamento sposo e sposa, dress code, accessori;
2 ) La cerimonia nuziale, i riti, gli allestimenti floreali, il corteo nuziale;
3) Il Ricevimento, la mise-en-place, i temi del matrimonio.
E’ un libro cartaceo?
 E’ un e-book  nel pratico formato .pdf , che ha il vantaggio di essere leggibile su qualsiasi sistema operativo.
Quanto Costa?
 
Il prezzo di questo e-book è volutamente inferiore al mercato degli e-book di formazione perchè il mio obbiettivo  è condividere la mia decennale esperienza di wedding planner con chi ama e sogna questa attività e con chi desidera formarsi ecrescere professionalmente.
In formato scaricabile con link permanente :  €4,90
Come fare per riceverlo?
 
Riceverai mail di avvenuta registrazione e ordine e riceverai direttamente nella tua casella mail il link permanente per scaricare l’e-book.
Lo riceverai attraverso un link e potrai scaricarlo ogni volta che vuoi e su ogni tuo strumento operativo senza limiti. L’ eBook Matrictionary è protetto da copyright e non puo’ essere modificato o ripubblicato.
Matrictionary è un prodotto informativo
Sfoglia quì l’anteprima:
Per ulteriori infomazioni: info@graceevent.net
Mariagrazia Tarantino
, , ,

Storia della wedding cake

Le torte nuziali con copertura bianca che si diffusero nell’800 sono legate proprio al concetto di torta della sposa e il loro candore non solo rimanda alla sua purezza virginale, ma anche al benessere della sua famiglia di origine: lo zucchero raffinato era ancora costoso, quindi più chiara era la torta, più ricca era la sua dote. l nome “royal icing” (ghiaccia reale) deriva proprio dalla bianca torta nuziale della regina Vittoria, che recandosi all’altare vestita solo di bianco lanciò anche la tradizione del classico abito da sposa.
 Durante il banchetto furono offerte molti dolci, ma la torta principale misurava quasi
tre metri di diametro e pesava 140 chili; sulla sommità ospitava la figura di Britannia, della regina e del consorte, il principe Alberto, in costume romano, e ai loro piedi un cane (simbolo di fedeltà) e due colombi (simbolo di amore coniugale).
 Unamorino che scrive su un cartiglio la data delle nozze (10 febbraio 1840), allegri cupidi e mazzi di fiori legati nel nodo dell’amore da candidi nastri decoravano il resto della torta. È invece nel 1882, dalla quella offerta durante il matrimonio di suo figlio, il principe Leopoldo, che ha origine la torta a più piani come la conosciamo oggi: la prima completamente edibile, costruita usando dei pilastri di sostegno e solida ghiaccia per tenere la struttura in piedi.
Fuori dalla reggia si diffusero presto le torte a tre strati, il cui il top veniva chiamato “christening cake” e conservato per essere distribuito durante la celebrazione del battesimo del primogenito. Il taglio della prima fetta era il primo dovere espletato congiuntamente da marito e moglie come coppia ufficialmente sposata; servirsela a vicenda un ulteriore simbolo dell’impegno appena intrapreso.
La Wedding di William e Kate : una Royal WC moderna.

william-kate

La base di una classica fruit cake realizzata con noci, ciliegie candite, uvetta, prugne, scorze di arance imbevute di brandy francese e lasciata maturare per quattro settimane prima di essere consumata: gli inglesi la mangiano a Natale e, appunto, durante i banchetti nuziali.
La loro futura regina ha rispolverato la simbologia vittoriana e il linguaggio dei fiori chiedendo che la composizione di 17 torte fosse adornata con rose bianche (felicità), foglie di quercia e ghiande (forza e sopportazione, nonché dettagli architettonici diffusi lungo il soffitto della Picture Gallery),gigli di campo (dolcezza e umiltà), edera (matrimonio) e garofani Sweet William (perfezione ecavalleria).

royal-wedding-the-cake-for-prince-william-and-kate-middleton-gallery-585094722-600x389
Kate ha anche voluto che fossero riprodotte la rosa inglese, la giunchiglia gallese, il cardo scozzese e il trifoglio irlandese,oltre alle iniziali intrecciateW & C.

29-william-e-kate-torta-nunziale_650x435

william-e-kate-torta-nuziale

Storie e curiosità sui termini del wedding sono solo su Matrictionary: il primo glossario dei termini del Matrimonio.

matrictionary-ok

Mariagrazia Tarantino

wedding planner

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

, ,

Decori con il mio vecchio plaid

Smartpost @casagrace

Ho appena terminato il cambio di stagione, lo so in ritardo ( ogni anno sempre più tardi ) e in una vecchia scatola del mio papà ho trovato un suo plaid e la sua sciarpina tartan che usava per scaldarsi la gola seduto sulla potrona di casa….( piccolino mio…). Troppo importanti  per buttarlia via  o per regalarli. Così ho cercato su Pinterest, la mia serie tv preferita ( ahahaha…scherzo!) e ho trovato delle bellissime idee per riutilizzare plaids e sciarpine in lana come decorazioni natalizie. Magari le hai già viste, io te le propongo comunque .

Plaids in tartan come runner o tovaglia, sciarpine come nastro chiudi pacco o segnaposto sulla sedia. Se sai cucire puoi creare un caldo e colorato copri cuscino o un copri poltrona molto molto natalizio, in pieno mood slow living.

@casagrace

@casagrace

@casagrace

@casagrace

@casagrace

@casagrace

Sono piccole idee per fare atmosmera in vero slow living mood. Perchè casa è dove si respira calore, sempre.

Buona Vita,

Grace.

@casagrace

 

, ,

A wedding with an oriental twist

In Japan, bride and groom wear the traditional wedding kimonos together with the oironaoshi, a tradition that dates back to the 14th century. They change cloths four times, to symbolize the bride’s propensity to embrace everyday routine. At the beginning of the ceremony, she wears the shiro-muku under her kimono: it is a white item of clothing that symbolizes innocence, than colours will change up to arrive to red, a colour that, according to Japanese tradition, drives away evil spirits and represents happiness in conjugal life.

wedding-japan-geisha

Laura and Vittorio, my Italian wedding couple with a strong passion for oriental culture, wanted to follow the oironaoshi tradition, so I proposed a wedding day with colour changes both for set design and for stationery, starting with a total white religious ceremony and ending with total red for the cake cutting.

Shining black and red insets for the wedding announcement, with Japanese ideograms and a shining black sushi stick to close the invitation. The other stick closes the present box that are handed to guests at the end of the reception.

wedding-japan-cadeaux-2

wedding-japan-cadeaux-1

The church – Basilica di San Lorenzo in Milan, Italy – floral decoration and the bride’s bouquet are completely white with callas according to the vegetation style created by the floral designer Rudy Casati. The contrast between the whiteness of callas and the late Romanic style of the church is absolutely touching!

wedding-japan-cerimonia

wedding-japan-chiesa

The guests have reached the location by a bus arranged by the wedding couple and have been welcomed at the Castello di Macconago with the sweet sound of a melody played by a string instruments trio: harp, violin and cello.

wedding-japanese-violino wedding-japanese-arpa

A bamboo cane board with river stones and wax lanterns (graceevent world) shows the guests their table.

wedding-japan-tableau-1 wedding-japan-tableau-2

Orange is the second colour: an orange ribbon gently wraps the table black napkins. Lantern menus feature the names of the Japanese cities that the wedded couple will visit on their honeymoon.

wedding-japan-mise-en-place

The oriental buffet with Japanese, Indian and Thai influences leaves everybody breathless, due to the impeccable preparation and service by Catering Grasch.

wedding-japan-orange

wedding-japan-menu-1

After the main courses, here comes a very elegant geisha wearing a red kimono. On a dark tatami with red and orange cushions, she starts the rituals related to the tea ceremony.

wedding-japan-geisha

wedding-japan-geisha-2

Matcha tea inspired my vision: for this special wedding, I have asked the sugared almond artisan to create a treat with this peculiar tealeaf.

Total red for the dessert and sugared almonds buffet, which is red from the table runner to the floral compositions. The candy station has been spread all over the castle, using the tea tables that could be found in every castle room, so as to allow the guests relax while tasting delicious milk puddings and custards and excellent quality sugared almonds.

wedding-japan-candy-station-2

wedding-japan-candy-station-3

wedding-japan-candy-station-1

wedding-japan-red-1

Finally, the great cake designer Emilia La Volpe has prepared the surprising 2 metres tall wedding cake I designed for this wedding: red velvet with lemon custard filled with whole raspberries. Peach tree flowers made of sugar gently link the various cake levels, laid on a lantern.

wedding-japan-wedding-cake-3

wedding-japan-wedding-cake-2  wedding-japan-wedding-cake-1

A well-realized project is the sum of every single element designed and created with care and attention. I adore designing and creating events that communicate joy and emotion. This is my mission. This is graceevent world.

This post is translated by : Maria Elena Tondi – translations, content writing, copywriting, transcreation, web marketing – mariaelena.tondi@gmail.com

From graphic suite to wedding planning by Graceevent world.

For futher informations: info@graceeventworld.com

Mariagrazia Tarantino

Salva

Salva

Your wedding budget in 5 moves

You get married?
Here Five simple strategies to realize a wedding dream project with the best budget.

1) Choose a color with hight visual impact.

Use a bright color helps to fill in the spaces with its spectacular effect and with the help of flowers such as hydrangea, combined with fruits and leaves, it is made beautiful flower arrangements at a reasonable cost.
Classic and essential advice is to always choose strictly seasonal flowers.

1) Only 1 or 2 significant DIY projects.

If you want to intervene in the organization with DIY elements committed to the achievement of one or at most two significant elements that represent your family history, but at the same time do not overlap in the project.
For example, you can create the guest book, placemarks, the photobooth props, or the  envelopes-box.

3) Choose three items and get them right.

Focuses 3 important elements of marriage, those who are the most important for you, and that guests will notice more, investing more budget.
If the guests are such young people do not focus on the multi-courses but serve a great buffet and invest on entertainment musical menu; otherwise focus on three high-level courses, a great wine and choose a good DJ for entertainment instead of a band.
Divide 3 selected items during the whole of wed-day: 1 during the ceremony, one during the reception and the last cut the cake on.

4) Avoid too expensive.

Never invest more ‘than 40% of the entire budget for location or more’ of 10% for wedding dresses. Book a castle and not have the budget for the photographer or having to rent the clothes does not make sense … better an excellent mid-range hotel with the best proposed menu, a happy bride in her dream dress and groom who likes peaceful toasting and dancing with friends!
About the happy bride must not big brand to get the dress of dreams; my advice is to choose a tailor dress (better if Made in Italy)  or sartorial models: although not of pure silk and French lace, the tailored suit will enhance the figure of the bride, making it the absolute star of the party.

5) Do not forget the party!

The success of a wedding event is not only based on bridal dress dress or how much money you have actually spent but how you treat guests: the well-being of the guests is more important than any element of marriage (and do not say certainly just me). The wedding reception is the first major event of the couple and the guests expect the best treatment and welcome reception.
If the guest feels at ease, respected is happy and having fun, he does not regret anything and you’ll be proud of your reception.
These five points are the result of much research and hard work, because as you know the seemingly simplest things are almost always the most ‘difficult.

festa

Have a nice wedding day!

Mariagrazia Tarantino

wedding planner

 

Salva

, ,

Migliora il budget di nozze in 5 mosse

Ti sposi?

Ecco Cinque semplici strategie per  realizzare  un progetto di nozze da sogno con il miglior budget .

1) Scegliere un colore ad alto impatto visivo.

Utilizzare un colore acceso aiuta a  riempire gli spazi con il suo effetto scenografico e con l’ausilio di fiori come l’ortensia,  unita a frutti e foglie, si realizzano bellissime composizioni floreali ad un costo contenuto.
Consiglio classico e fondamentale è quello di scegliere sempre rigorosamente fiori di stagione .

1) Incorporare 1 o 2 progetti DIY significativi.

Se desideri  intervenire nell’organizzazione con elementi DIY impengati per la realizzazione di uno o al massimo due elementi  significativi, che rappresentino la vostra storia di coppia, ma al contempo non si sovrappongano al progetto.
Ad esempio puoi creare il guest book, i segnaposto, i props del photobooth, o la scatola porta buste.

3) Scegliere 3 elementi e farli bene.

Focalizza 3 elementi importanti del matrimonio, quelli che vi stanno piu’ a cuore  e che gli ospiti noteranno di più,  investendo il budget maggiore.
Se gli invitati ad esempio sono giovani non puntare sul menù pluri-portate ma servire un ottimo buffet e investire sull’intrattenimento musicale; in caso contrario puntare su 3 portate di alto livello, un ottimo vino  e scegliere un buon dj per l’intrattenimento invece di una band.
Suddividere i 3 elementi prescelti durante tutto l’arco del wed-day: 1 durante la cerimonia, 1 durante il ricevimento e l’ultimo dal taglio torta in poi.

4) Evitare il troppo costoso.

Mai investire piu’ del 40% dell’intero budget per la location o piu’ del 10% per gli abiti, a meno di non convincere i parenti piu’ stretti ad incrementare i fondi! Prenotare un castello e non avere il budget per il fotografo o dover noleggiare i vestiti non ha proprio senso…meglio un’ottima struttura di medio livello con il miglior menù proposto, una sposa felice nel suo abito dei sogni e lo sposo che si diverte sereno brindando e ballando con gli amici!
A proposito della sposa felice non occorre la grande marca per avere l’abito dei sogni; il mio consiglio è scegliere o abiti su taglia ma di produzione italiana, o modelli di fattura sartoriale: anche se non di pura seta o pizzo francese, l’abito sartoriale saprà esaltare la figura della sposa rendendola l’assoluta protagonista della festa.

5) Non dimenticare la festa!

La perfetta riuscita di un evento nozze non si basa solo sull’abito indossato dalla sposa o da quanti soldi si sono effettivamente spesi ma da come si trattano gli ospiti: il benessere degli invitati è più importante di qualunque elemento del matrimonio ( e non lo dico di certo solo io ). Il ricevimento nuziale è il primo grande evento della coppia e gli invitati si aspettano il miglior trattamento di benvenuto ed accoglienza.
Se l’ospite si sente a proprio agio, rispettato è felice e si diverte, non rimpiangerà nulla e gli voi sarete orgogliosi del vostro ricevimento.

Questi cinque punti sono frutto di tanta ricerca e duro lavoro, perchè come ben sai le cose all’apparenza più semplici sono quasi sempre le piu’ difficili.
festa
Presto troverai tutte le strategie per organizzare al meglio le nozze nel mio nuovo e-book
Strategie da wedding planner”.
Prenotalo quì uscirà a Natale:

Inviaci email

Felice evento!

Mariagrazia Tarantinowedding planner

Salva

Salva

,

Baptism in winery

 For little Tristan  theme of photography, his name and turquoise. All it represented in the beautiful winery location of Tenuta Valcurone in Montevecchia.

Napkins with custom ribbon and tag and lantern menu to create atmosphere in the magical Winter room with fireplace.

 A candid chantilly  as Baptism cake and after all in the cellar, where the wine rests, to taste a candy station that  consists on: marsh mallows flower, sugar sticks, lollipops giant and sugar almonds with a tender heart of chocolate.

 Baptism graceevent world Baptism graceevent world Baptism graceevent world

Mom and dad have offered to guests  the beautiful frames Made in Italy.

From graphic design to packaging, from preparation to sugar almonds: graceevent design.

Few words to express so much emotion. Thank you from the heart to Karin and Ishmael for choosing me!

Baptism graceevent world Baptism graceevent world

 Have a nice event!
#warmestevent
Graceevent world

Salva

,

Una merenda speciale @casagrace

Smartpost @casagrace

Un’amica speciale in arrivo nel pomeriggio, finalmente posso abbracciarla dopo tanto tempo! Anche lei come me adora il caffè, per fortuna :). Vorrei offrirle qualcosa di dolce, da consumare al cucchiaio vicino al camino e sorseggiando il caffè.

@casagrace

Nasce così il mio Tiramisù scomposto.

Caffè caldo accompagnato da una goccia di Marsala dolce, biscottini friabili e crema di mascarpone leggera. Una spolverata di cacao e siamo pronte!

Si può variare la merenda, per gli intolleranti al lattosio, con i biscottini al vino e crema di frutta.

@casagrace

Oppure, per le amiche vegane, si può preparare la crema senza mascarpone con farina “00” o fecola di patate, latte di soia, olio di semi e zucchero.

Sciogliere la farina con un filo di latte di soia per far sì che non si formino grumi; quindi, scaldare il composto con zucchero, olio ed il restante latte vegetale.

 Appena la crema inizia a bollire, spegnere il fuoco e continuare a mescolare ancora per qualche minuto . Lasciare raffreddare.

@casagrace

L’importante è riuscire a ritagliarsi del tempo per chiaccherare serenamente con le amiche del cuore, restando comodamente a casa, senza trucco e parrucco, solo anima e cuore.<3

#slowliving @casagrace

Grace.

info@graceeventworld.com

Salva