Articoli

, , , ,

RITI DAL MONDO: HAWAII

L’avventura di oggi ha inizio in un luogo che ospita i sogni di molti, per la bellezza dei suoi paesaggi, le incantevoli spiagge, la natura incontaminata e selvaggia. Un luogo in cui la riva del mare cristallino è a pochi passi dalla foresta più fitta e lussureggiante, e dove i colori sgargianti si scambiano e susseguono senza fine. Un luogo che ancora oggi conserva le tradizioni del passato, e usanze e simboli delle cerimonie nuziali antiche: ghirlande di fiori… la hula… il soffio nella conchiglia… benvenuti al matrimonio alle Hawaii.

L’elemento che più di tutti ci riconduce alla cultura hawaiana è sicuramente la ghirlanda, chiamata Haku Lei, una tradizionale composizione floreale, formata da circa 50 fiori infilati con un nastro, indossata intorno al collo o sul capo per festeggiare un’occasione speciale o donata in segno d’affetto. Durante la cerimonia nuziale, la sposa indossa la Haku Lei in sostituzione del velo, realizzata con pikake (gelsomino bianco), tuberose o fiori di zenzero bianchi. Lo sposo invece una ghirlanda composta da foglie di maile, intrecciate con gelsomini bianchi o fiori di tuberosa.

Il rito nuziale ha inizio nel momento in cui si soffia per tre volte di seguito nel pu, la conchiglia di strombo. Questo gesto rende omaggio al Cristianesimo, in quanto i tre suoni rappresentano il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo, e così l’intenzione della coppia di seguire i valori cristiani nella loro nuova casa. La cerimonia viene celebrata da un kahuna pule (ministro), che sancisce l’unione degli sposi congiungendone le mani attraverso una foglia di maile.

Un altro simbolo tipico dell’arcipelago Hawaiano è la hula, una danza antica e sacra volta a esprimere sentimenti o raccontare una storia. Nelle tradizionali cerimonie nuziali, il tipo di hula scelto doveva raccontare in maniera significativa la storia della coppia; nei matrimoni moderni tuttavia la hula viene inclusa solo come forma di intrattenimento.

Dopo la cerimonia si festeggia il ricevimento, detto luau. Il piatto principale della festa è il kaula, ossia il maiale, che viene cotto per un intero giorno in un forno sottoterra. Altre pietanze tipiche sono: il poi (pasta di radice di colocasia esculenta, simile alla patata), il kufolo (un budino di colocasia esculenta e noce di cocco), il lau lau (maiale, manzo o pesce salato e avvolto nelle foglie di ti), il poke (pesce crudo condito, misto ad alghe), frutta tropicale e altra carne, pollame o piatti a base di frutti di mare. Durante l’intera festa l’atmosfera viene rallegrata dalla musica tipica, con tamburi, chitarre e ukulele.

Se oltre all’acquolina in bocca vi è venuta anche la curiosità di scoprire altre tradizioni tipiche, scrivetemi!

Vi aspetto il mese prossimo con un nuovo rito dal mondo 🙂

Un abbraccio! Anzi…

Aloha!

Desirée – wedding planner

wedding@graceevent.net

 

 

Fonte immagini: Pinterest

, , , , , ,

ALLESTIMENTI DI CARTA: UNA SOLUZIONE ALTERNATIVA PER EVENTI E MATRIMONI

Che i fiori siano la scelta più naturale per gli allestimenti di matrimonio è inequivocabile. Con qualunque forma o sfumatura, riescono a incantare chiunque con la loro semplice, indubbia bellezza. Purtroppo però, non sempre rappresentano la scelta più economica. Tra location della cerimonia e del ricevimento, senza togliere bouquet della sposa, boutonnières e centrotavola, è necessario per forza di cose spendere un’importante quantità di denaro. Per fortuna esiste una soluzione più economica, in grado di sostituire o arricchire gli allestimenti floreali senza rinunciare al loro effetto scenico: le paper decorations!

Gli amanti del fai da te già lo sanno, con la carta e tanta fantasia è possibile realizzare ogni tipo di decorazione. I più semplici e immediati sono i festoni, la cui forma più classica è quella a triangolo, che oltre a essere appesi sulle pareti possono essere sfruttati per degli allestimenti da soffitto.

In aggiunta, o in alternativa, ai festoni, si possono utilizzare le lanterne o le sfere a nido d’ape. Realizzabili in ogni dimensione, sono splendidi sia per le location interne che per quelle all’esterno.

Per chi preferisce arricchire gli spazi laterali sono ideali le ghirlande, che oltre ad assumere un ruolo decorativo nella location rappresentano un perfetto sfondo per servizi fotografici o photo booth, rendendo unici i ricordi con amici e parenti. Di origami…barchette…coni gelato, ce n’è per tutti i gusti! E chi al fiore non vuole proprio rinunciare, può optare per degli splendidi e di super tendenza paper flowers!

Già in voga Oltreoceano, i “fiori di carta” sono comparsi per prima volta nel 2009 durante la sfilata di #Chanel. Ideali per ogni tipo di evento, si adattano perfettamente a ogni tema e palette: dalle nuance pastello ai colori più accesi, bicolore o mono tono, realizzabili in più dimensioni a seconda dell’uso. Di piccola o media grandezza per festoni o ghirlande, medio-grandi da appendere al soffitto o da fissare alle pareti laterali, e infine i giant flowers, perfetti sia per i set fotografici che per abbellire navate o archi per la cerimonia.

Per un effetto più realistico, è possibile aggiungere anche i gambi, così da ottenere dei “fiori” adatti per centrotavola, scenografie dal sapore fiabesco e, perché no, anche per il bouquet della sposa!

 

Infinite possibilità per infiniti gusti e stili, dal più romantico al più divertente, dal più vintage al più moderno, l’allestimento con le paper decorations può conferire quel tocco di originalità e ricercatezza che renda unico il vostro matrimonio!

Desirée – wedding planner

wedding@graceevent.net

 

 

 

 

Fonte immagini: Pinterest