Articoli

, , , , , ,

“E QUAL è IL VOSTRO BUDGET?”

Una wedding planner affermata lo sa: il budget è tra le prime questioni da mettere in chiaro. Infatti, senza un budget non è possibile neanche presentare un preventivo valido, elemento che più di tutti di solito assicura la portata a termine della consulenza.

Eppure, la richiesta del budget ai futuri sposi è tanto necessaria quanto scomoda, per questo è opportuno adottare alcune “strategie” in modo da riuscire a definirlo, senza però farlo sembrare il primo problema da risolvere.

Iniziate magari parlando di argomenti più piacevoli e “comodi”, come il tema, i colori, lo stile. Se ancora gli sposi fanno a fatica a fornire dettagli precisi, chiedete cosa non vogliono assolutamente, in modo da arrivare al punto quanto meno per esclusione!

Successivamente, la fatidica domanda: “E il budget”? Se entrambi danno una risposta precisa e convinta, perfetto! Ne hanno già discusso e hanno già deciso insieme. Se danno due risposte diverse e poco convinte, vuol dire che magari ne hanno parlato, senza però raggiungere un accordo. Se invece si guardano attorno confusi, è la prima volta che si pongono il problema!

Sia nel secondo che nel terzo caso, è importantissimo fare chiarezza, anche per evitare che siano in disaccordo tra loro e litighino. Spiegate innanzitutto come funziona il budget, in cui il 40% è dedicato alla location, e il restante 60% a tutto il resto, che comprende fiori, abiti, foto, accessori, grafica, ecc. In secondo luogo, fornite esempi pratici, così che comprendano concretamente quanto desiderano investire per le nozze.

A questo punto, dovrebbero essere in grado di fornire un tetto massimo, che sarà il vostro punto di partenza per la creazione del preventivo!

Come sempre, per ogni info aggiuntiva, scrivetemi!

Desirée – wedding planner

wedding@graceevent.net

Se siete una coppia che sta organizzando il proprio matrimonio, o delle aspiranti wedding planner in cerca di materiale e documenti validi per la pianificazione delle nozze, non potete perdervi i KIT MODULISTICA firmati #iosonoweddingplanner. Li trovate qui.

, , , , , ,

IL BOOK FORNITORI

Uno degli strumenti principali per un wedding planner è il book fornitori, che consiste in un “catalogo” personalizzato contenente la lista di tutti i fornitori di fiducia da suggerire agli sposi per l’organizzazione del loro matrimonio.

La composizione del book fornitori avviene nel momento in cui, aperta la propria attività, si sono riusciti a definire stile, tipologia di servizi da proporre e target di clienti ai quali ci si vuole rivolgere. Una volta stabiliti questi punti si parte con la ricerca, che può avvenire tramite diversi mezzi, come internet, passa parola o le fiere di settore.

I fornitori “standard” sono di solito location, fotografi e video operatori, atelier per abiti da sposa e da sposo, fioristi, grafici, musicisti, pasticcerie o cake designer, catering e baqueting. Il book dovrà essere suddiviso a seconda di queste categorie, e per ogni categoria è consigliabile inserire tre fornitori, abbastanza diversi tra loro così da poter offrire una più ampia possibilità di scelta.

La selezione dei fornitori deve avvenire secondo quattro punti fondamentali:

  1. Stile
  2. Budget
  3. Feeling
  4. Modalità di lavoro

Ognuno di questi punti è meglio che sia accertato e verificato tramite un incontro conoscitivo, soprattutto se la loro sede è nelle vicinanze!

Qualora si desideri rendere ufficiale la propria collaborazione, potrete ispirarvi all’esempio di contratto per fornitori e collaboratori, contenuto negli utili e pratici kit modulistica firmati #iosonoweddingplanner! Li trovate qui 😉

Per dubbi o info aggiuntive, non esitate a contattarmi!

Desirée – wedding planner

wedding@graceevent.net

 

 

Fonte immagini: Pinterest

, , , , ,

I FIORI E IL MATRIMONIO

La settimana scorsa sulla pagina vi ho raccontato super brevemente dell’origine del linguaggio dei fiori, e di come in passato, soprattutto durante il Romanticismo, venisse utilizzato per trasmettere messaggi ed esprimere ogni tipo di sentimento, in particolar modo l’amore.

Anche nel nostro presente i fiori ricoprono un ruolo importantissimo, in alcune occasioni addirittura fondamentale, come nel caso delle nozze. Non a caso l’immagine di uno splendido allestimento floreale, o di un delicato bouquet, è tra le prime che associamo all’idea di matrimonio.

Ma mentre oggi i fiori hanno una funzione prettamente decorativa, nel passato ha rivestito numerosi significati, sia simbolici che religiosi, a seconda del Paese e della cultura, e spesso anche del momento storico. Nell’Antico Egitto ad esempio, che secondo alcune fonti sarebbe anche la terra d’origine del bouquet, venivano usate le erbe aromatiche, accompagnate spesso dall’aglio, per proteggere gli sposi dagli spiriti maligni.

 

Un’usanza simile era comune anche in Grecia, luogo in cui il mirto, considerato sacro alla dea Afrodite, era simbolo di amore bellezza ed energia.

Anche in Inghilterra, in epoca Elisabettiana, erano le erbe aromatiche ad accompagnare la sposa, in particolare il rosmarino che, raccolto in piccoli mazzetti, simboleggiava il ricordo e la fedeltà.

Con il passare dei secoli le erbe aromatiche iniziarono ad essere sostituite dai primi bouquet, che tuttavia non avevano né il compito di comunicare emozioni, né quello di abbellire la sposa. Durante il Medioevo infatti, a causa della scarsa igiene, i fiori erano l’unico metodo “naturale” per contrastare il cattivo odore degli sposi e degli invitati.

In Italia tuttavia, durante l’invasione della Sicilia da parte dei Mori avvenuta tra il VII e il IX secolo, venne introdotta la tradizione, originaria della cultura araba, di ornare la sposa con i fiori d’arancio. Sono questi ultimi a essere infatti considerati i fiori per eccellenza dedicati alle nozze, per augurare prosperità e felicità agli sposi, e come simbolo di verginità e purezza della sposa.

Un’altra regina incontrastata di bouquet e allestimenti floreali è la rosa, musa ispiratrice di artisti e poeti che l’hanno definita “regina dei fiori”, “figlia del cielo” e “gloria della primavera”. Ma, se avete dato un’occhiata al Dizionario dei Fiori, sapete anche voi che non tutte le rose sono adatte al matrimonio! Almeno secondo il linguaggio dei fiori…è chiaro che nei matrimoni odierni per scegliere i fiori ci si affida ad altri fattori: gusto personale, stagionalità, budget e stile del matrimonio.

Se vi servono  quindi dei consigli utili, scrivetemi!

Desirée – wedding planner

wedding@graceevent.net

 

 

Fonte immagini: Pinterest

 

, , , ,

LA MIA PASSIONE

Salve a tutti!

Intanto mi presento, mi chiamo Antonella Zungri e sono una wedding planner.

Ho iniziato con questa passione quando avevo 19 anni, quindi 12 anni fa, lavorando come fiorista presso un negozio del mio piccolo paese. Da lì ho scoperto la bellezza dei fiori e soprattutto dei matrimoni.

Da qualche anno ho cominciato a guardarmi intorno in cerca di corsi adatti a me e alla mia personalità, e devo dire che sono stata “a mio modo” molto fortunata. Infatti ho instaurato un rapporto stupendo con le mie insegnanti, prima fra tutte Laura Pavanati, amica e docente eccellente. Ho fatto molta gavetta, che non sempre mi ha portato risultati positivi: spesso credevo di essere presa in giro da alcune persone. Inoltre per il momento le richieste nella mia zona sono molto poche, ma nonostante tutto la passione è tanta, e spero di arrivare ad essere una wedding planner affermata.

La mia sede è a Taurianova, in provincia di Reggio Calabria, e sono l’unica titolare dell’agenzia “Marry Me Calabria AZ”, di cui ho da poco creato anche il sito internet marry-me-calabria.webnode.it

Organizzo ogni tipo di evento, personalizzandolo in tutto e per tutto e rendendolo unico nel suo genere. Ho la collaborazione dei migliori professionisti della mia zona, perché per me non è solo quel giorno che conta, ma tutto ciò che lo circonda.

Nella vita ho capito che a fare le differenze reali sono i desideri e le esigenze della coppia che si presenta, e non sono solo la location, il catering, il tipo di addobbo floreale. La mia azienda offre ogni tipo di allestimento, che deve richiamare la personalità degli sposi, e non solo. Abbiamo anche la sfacciataggine di essere sinceri in tutto, per cui spero di riuscire a fare tutto ciò che è in mio potere per rendere quel giorno il VOSTRO giorno.

Io mi affido alla tariffa fee, ossia una tariffa variabile in base al vostro budget e alle vostre esigenze. Ci soffermiamo molto sulle tipologie di riti per il matrimonio, come civili, religiose, simboliche, anche se qui al Sud, in Calabria, non se ne vedono poi molte.

Prima di aprire la mia attività ho studiato marketing, perché bisogna avere la consapevolezza di quanto si debba investire nei propri sogni, e quanto sia necessario richiedere ai clienti in base al target a cui ci si vuole rivolgere.

Credo molto nel galateo e nel bon ton, ossia nell’eleganza di un matrimonio, perché per me è questo quello che conta di più: fare bene a 360°. Gli sposi sono al primo posto nella mia agenzia, anche se dobbiamo ricordare che subito dopo ci sono le rispettive famiglie…

Quindi che aspettate ad affidarvi ad una wedding planner?? Il vostro sogno sarà la vostra realtà con una figura del genere!

Antonella Zungri – wedding planner

3484262470

Marry Me Calabria AZ

Website: marry-me-calabria.webnode.it

, , , , , ,

IL BOUQUET DA SPOSA

“Siamo fatti della stessa sostanza di cui sono fatti i sogni.”

 (William Shakespeare)

Sono una  Wedding  Planner.

Amo sognare e far sognare.

Amo la bellezza e la cura del dettaglio.

Mi aggiorno continuamente sui mood di tendenza del mondo del wedding in generale, novità, stili, tendenze, usanze, tradizioni e riti che l’accompagnano da migliaia di anni, nella storia di ieri, oggi e domani.

Ho l’ ufficio delle mie creazioni dove metto ingegno e passione. Seleziono i migliori fornitori ed infine realizzo i sogni degli sposi.

Vi parlerò di un accessorio molto personale e unico che fino a poche ore prima era un semplice bouquet di fiori. Tanti cercheranno di imitarlo, ma mai sarà uguale, perché il florist che ha creato quel bouquet per quella sposa, è come lo stilista che le ha confezionato l’abito su misura.

Numerosi sono i fattori da considerare per creare un bouquet da sposa: lo stile del matrimonio, la personalità, l’acconciatura, l’abito, l’altezza. Per creare un bel bouquet, è importante una buona tecnica di lavorazione, fiori di ottima qualità trattati con cura, ma soprattutto che abbiano assorbito acqua con elementi nutritivi e conservanti.

 

Lo  stile ideale del bouquet è difficile da stabilire, io mi affido ai mood del momento. C’è un grande ritorno allo stile naturale, al greenery che amo, romantico, vintage oppure alla belle époque e al glamour. Fiori e verde fanno capolino nei più svariati bouquet creando effetti cromatici mozzafiato.

 

Vi saluto ricordandovi che l’accessorio di cui vi ho appena parlato non è affatto scontato e non conosce limiti riguardo a fantasia e raffinatezza.

Mi raccomando, fate una scelta di gusto e creatività, due miei splendidi alleati.

Eliana Concas – wedding planner

Website: lamaisondumariage.wixsite.com/elianaconcas

Facebook: La MaisonduMariage Eventi

Instagram: eliana_concas

 

 

 

 

, , , ,

RITI DAL MONDO: HAWAII

L’avventura di oggi ha inizio in un luogo che ospita i sogni di molti, per la bellezza dei suoi paesaggi, le incantevoli spiagge, la natura incontaminata e selvaggia. Un luogo in cui la riva del mare cristallino è a pochi passi dalla foresta più fitta e lussureggiante, e dove i colori sgargianti si scambiano e susseguono senza fine. Un luogo che ancora oggi conserva le tradizioni del passato, e usanze e simboli delle cerimonie nuziali antiche: ghirlande di fiori… la hula… il soffio nella conchiglia… benvenuti al matrimonio alle Hawaii.

L’elemento che più di tutti ci riconduce alla cultura hawaiana è sicuramente la ghirlanda, chiamata Haku Lei, una tradizionale composizione floreale, formata da circa 50 fiori infilati con un nastro, indossata intorno al collo o sul capo per festeggiare un’occasione speciale o donata in segno d’affetto. Durante la cerimonia nuziale, la sposa indossa la Haku Lei in sostituzione del velo, realizzata con pikake (gelsomino bianco), tuberose o fiori di zenzero bianchi. Lo sposo invece una ghirlanda composta da foglie di maile, intrecciate con gelsomini bianchi o fiori di tuberosa.

Il rito nuziale ha inizio nel momento in cui si soffia per tre volte di seguito nel pu, la conchiglia di strombo. Questo gesto rende omaggio al Cristianesimo, in quanto i tre suoni rappresentano il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo, e così l’intenzione della coppia di seguire i valori cristiani nella loro nuova casa. La cerimonia viene celebrata da un kahuna pule (ministro), che sancisce l’unione degli sposi congiungendone le mani attraverso una foglia di maile.

Un altro simbolo tipico dell’arcipelago Hawaiano è la hula, una danza antica e sacra volta a esprimere sentimenti o raccontare una storia. Nelle tradizionali cerimonie nuziali, il tipo di hula scelto doveva raccontare in maniera significativa la storia della coppia; nei matrimoni moderni tuttavia la hula viene inclusa solo come forma di intrattenimento.

Dopo la cerimonia si festeggia il ricevimento, detto luau. Il piatto principale della festa è il kaula, ossia il maiale, che viene cotto per un intero giorno in un forno sottoterra. Altre pietanze tipiche sono: il poi (pasta di radice di colocasia esculenta, simile alla patata), il kufolo (un budino di colocasia esculenta e noce di cocco), il lau lau (maiale, manzo o pesce salato e avvolto nelle foglie di ti), il poke (pesce crudo condito, misto ad alghe), frutta tropicale e altra carne, pollame o piatti a base di frutti di mare. Durante l’intera festa l’atmosfera viene rallegrata dalla musica tipica, con tamburi, chitarre e ukulele.

Se oltre all’acquolina in bocca vi è venuta anche la curiosità di scoprire altre tradizioni tipiche, scrivetemi!

Vi aspetto il mese prossimo con un nuovo rito dal mondo 🙂

Un abbraccio! Anzi…

Aloha!

Desirée – wedding planner

wedding@graceevent.net

 

 

Fonte immagini: Pinterest

, , , , , ,

ALLESTIMENTI DI CARTA: UNA SOLUZIONE ALTERNATIVA PER EVENTI E MATRIMONI

Che i fiori siano la scelta più naturale per gli allestimenti di matrimonio è inequivocabile. Con qualunque forma o sfumatura, riescono a incantare chiunque con la loro semplice, indubbia bellezza. Purtroppo però, non sempre rappresentano la scelta più economica. Tra location della cerimonia e del ricevimento, senza togliere bouquet della sposa, boutonnières e centrotavola, è necessario per forza di cose spendere un’importante quantità di denaro. Per fortuna esiste una soluzione più economica, in grado di sostituire o arricchire gli allestimenti floreali senza rinunciare al loro effetto scenico: le paper decorations!

Gli amanti del fai da te già lo sanno, con la carta e tanta fantasia è possibile realizzare ogni tipo di decorazione. I più semplici e immediati sono i festoni, la cui forma più classica è quella a triangolo, che oltre a essere appesi sulle pareti possono essere sfruttati per degli allestimenti da soffitto.

In aggiunta, o in alternativa, ai festoni, si possono utilizzare le lanterne o le sfere a nido d’ape. Realizzabili in ogni dimensione, sono splendidi sia per le location interne che per quelle all’esterno.

Per chi preferisce arricchire gli spazi laterali sono ideali le ghirlande, che oltre ad assumere un ruolo decorativo nella location rappresentano un perfetto sfondo per servizi fotografici o photo booth, rendendo unici i ricordi con amici e parenti. Di origami…barchette…coni gelato, ce n’è per tutti i gusti! E chi al fiore non vuole proprio rinunciare, può optare per degli splendidi e di super tendenza paper flowers!

Già in voga Oltreoceano, i “fiori di carta” sono comparsi per prima volta nel 2009 durante la sfilata di #Chanel. Ideali per ogni tipo di evento, si adattano perfettamente a ogni tema e palette: dalle nuance pastello ai colori più accesi, bicolore o mono tono, realizzabili in più dimensioni a seconda dell’uso. Di piccola o media grandezza per festoni o ghirlande, medio-grandi da appendere al soffitto o da fissare alle pareti laterali, e infine i giant flowers, perfetti sia per i set fotografici che per abbellire navate o archi per la cerimonia.

Per un effetto più realistico, è possibile aggiungere anche i gambi, così da ottenere dei “fiori” adatti per centrotavola, scenografie dal sapore fiabesco e, perché no, anche per il bouquet della sposa!

 

Infinite possibilità per infiniti gusti e stili, dal più romantico al più divertente, dal più vintage al più moderno, l’allestimento con le paper decorations può conferire quel tocco di originalità e ricercatezza che renda unico il vostro matrimonio!

Desirée – wedding planner

wedding@graceevent.net

 

 

 

 

Fonte immagini: Pinterest

, , ,

Il fiore della gioia e della speranza: il crisantemo

L’ unico crisantemo utilizzato nei matrimoni è il verde Yoko Ono e il nuovissimo Green trick e mi sono chiesta perchè.

I crisantemi sono considerati portatori di bene, gioia e prosperità in tutto il mondo, mentre in Italia vengono associati al lutto e ai contesti tristi. Questo dipende dal fatto che la festa dei morti avviene in concomitanza con la fioritura dei crisantemi e per questo i fiori sono sempre stati correlati a contesti molto tristi. Il crisantemo(il cui nome in greco significa “fiore d’oro”) sboccia in autunno quando la Natura si addormenta, cadono le foglie, come un simbolo di continuità e di speranza.

Slow living

Ricordiamoci che in Oriente  i crisantemi  hanno un valore  estremamente positivo e vengono utilizzati per matrimoni, comunioni e addirittura compleanni.

498af9da8574b715ee77011028fd6291

5b69767f9f4be0180209fc26e143ed9e

Perchè non utilizzarli anche per allestire feste e  cerimonie in questo periodo dell anno, senza scomodare rose e tulipani fuori stagione?

7af2bf70854938eb099e67a9c84a86d6

#warmestevent #graceeventworld #casagrace

💡graceeventworld.com

💌 info@graceeventworld.com