Articoli

, , , , ,

I FIORI E IL MATRIMONIO

La settimana scorsa sulla pagina vi ho raccontato super brevemente dell’origine del linguaggio dei fiori, e di come in passato, soprattutto durante il Romanticismo, venisse utilizzato per trasmettere messaggi ed esprimere ogni tipo di sentimento, in particolar modo l’amore.

Anche nel nostro presente i fiori ricoprono un ruolo importantissimo, in alcune occasioni addirittura fondamentale, come nel caso delle nozze. Non a caso l’immagine di uno splendido allestimento floreale, o di un delicato bouquet, è tra le prime che associamo all’idea di matrimonio.

Ma mentre oggi i fiori hanno una funzione prettamente decorativa, nel passato ha rivestito numerosi significati, sia simbolici che religiosi, a seconda del Paese e della cultura, e spesso anche del momento storico. Nell’Antico Egitto ad esempio, che secondo alcune fonti sarebbe anche la terra d’origine del bouquet, venivano usate le erbe aromatiche, accompagnate spesso dall’aglio, per proteggere gli sposi dagli spiriti maligni.

 

Un’usanza simile era comune anche in Grecia, luogo in cui il mirto, considerato sacro alla dea Afrodite, era simbolo di amore bellezza ed energia.

Anche in Inghilterra, in epoca Elisabettiana, erano le erbe aromatiche ad accompagnare la sposa, in particolare il rosmarino che, raccolto in piccoli mazzetti, simboleggiava il ricordo e la fedeltà.

Con il passare dei secoli le erbe aromatiche iniziarono ad essere sostituite dai primi bouquet, che tuttavia non avevano né il compito di comunicare emozioni, né quello di abbellire la sposa. Durante il Medioevo infatti, a causa della scarsa igiene, i fiori erano l’unico metodo “naturale” per contrastare il cattivo odore degli sposi e degli invitati.

In Italia tuttavia, durante l’invasione della Sicilia da parte dei Mori avvenuta tra il VII e il IX secolo, venne introdotta la tradizione, originaria della cultura araba, di ornare la sposa con i fiori d’arancio. Sono questi ultimi a essere infatti considerati i fiori per eccellenza dedicati alle nozze, per augurare prosperità e felicità agli sposi, e come simbolo di verginità e purezza della sposa.

Un’altra regina incontrastata di bouquet e allestimenti floreali è la rosa, musa ispiratrice di artisti e poeti che l’hanno definita “regina dei fiori”, “figlia del cielo” e “gloria della primavera”. Ma, se avete dato un’occhiata al Dizionario dei Fiori, sapete anche voi che non tutte le rose sono adatte al matrimonio! Almeno secondo il linguaggio dei fiori…è chiaro che nei matrimoni odierni per scegliere i fiori ci si affida ad altri fattori: gusto personale, stagionalità, budget e stile del matrimonio.

Se vi servono  quindi dei consigli utili, scrivetemi!

Desirée – wedding planner

wedding@graceevent.net

 

 

Fonte immagini: Pinterest

 

, , , ,

Confettata alle erbe aromatiche

Come inizia il gran finale? Con una dolcissima confettata.

 

 

Se ti stai ancora domandanso  se la confettata possa essere apprezzata dagli  invitati ti sarà utile sapere che in media 6/8 kg. di confetti spariscono in 5 10 minuti al massimo. Tutto vero parola di wedding!

Quale tema scegliere per una confettata in una location greenery come agriturismo, cascina, tenuta o casale con effetti speciali gustativi, olfattivi e visivi?

Ti consiglio il tema erbe aromatiche.

 

 

Con le diverse tonalità di verde e colori rallegreranno il tavolo sul quale sono disposte e potranno essere utilizzate anche come simpatici segnala gusto.

Candele al rosmarino, all’alloro, al basilico profumeranno l’ambiente dando un tocco di romanticismo alla candy station. Cassette di legno bianche, vasetti di terracotta o cestini in vimini saranno i contenitori perfetti per confetti e dragèes.

Quanti confetti acquistare e dove? Calcola 1 kg. di confetti ogni 10 invitati e un gusto diverso ogni kilo cosi avrai una confettata con una buona selezione di specialità. Infine scegli confetti alla crema, alla frutta e con cioccolato in uguale quantità. Nel periodo estivo prediligi mix di frutta, liquori come mojito e limoncello e confetti morbidi.Puoi compeltare la candy station con liquirizie, marsh mallows ( soprattutto se ci sono molti bambini ) e bon bonbs. Infine ricordati di conservare e far conservare fino all’ultimo le preziose confezioni in luogo fresco e asciutto e di versare i confetti nei contenitori solo all’ultimo minuto lontano da raggi solari e fonti di calore.

Infine non dimenticarti i sacchettini che permetteranno ai  tuoi ospiti di portare con se qualche confetto, e mi raccomando che siano di piccole dimensioni!! 😉

Come nasce il confetto

I confetti si producono utilizzando delle caldaie, in rame o in acciaio, che sono dette bassine. Queste si distinguono per forma, che può essere a pera o a tamburo e per il tipo di rotazione, che può essere su asse obliquo, orizzontali con fondo forato e diversi altri tipi.La caldaia durante la lavorazione del confetto è a rotazione continua.All’interno delle caldaie vengono utilizzate delle soluzioni di saccarosio che, ottenendo aria calda, evaporano, lasciando uno strato uniforme di zucchero sulla mandorla. Il processo continua con varie fasi di bagnatura ed essiccamento.Dopo la fase di rivestimento con lo zucchero, la superficie del confetto appare rugosa e irregolare, quindi avviene la successiva fase di lisciatura e lucidatura.Essendo la confettatura un processo che richiede molta laboriosità, la sua realizzazione può durare anche due o tre giorni.

Adesso i confetti hanno decine e decine di varianti e se hai l’opportunità di visitare un produttore  di confetti ti perderai tra le centinaia di tipologie e colori proposti. Alla crema, ai frutti, ai liquori, alle verdure, al cioccolato, etc…

Buon lavoro e buona degustazione!

Mariagrazia Tarantino

wedding planner

Salva

Salva

Salva

Salva

, , , ,

Idee per un ricevimento di nozze ” aromatico “

Come rendere speciale, elegante e raffinato un ricevimento rustico e green e senza  budget eccessivi?

Utilizzando delle meravigliose alleate come le erbe aromatiche: basilico, rosmarino, salvia, menta, maggiorana, timo, peperoncino, melissa, camomilla…..chi più ne ha più ne metta!

 

Si parte dal look sposa e sposo con bouquet, accessori sposa e boutonnière bellissimi e profumati:

  

Possono essere disposte ad ogni angolo della location, in vaso, all’interno di lanterne, in cassette di legno o anche in elegantissimi vasi di veramica per un effetto eco-chic!

       

Centrotavola solo con erbe aromatiche o impreziositi con agrumi, frutta e fiori per uno stile più shabby, boho e friendly.

 

 

Disposti a mazzo cascanti dal soffitto, dalle travi…

Anche il tableau e i segna tavoli possono essere sostituiti o impreziositi dalla loro presenza e non è necessario poi chiamare i tavoli con i nomi delle erbe aromatiche,  perchè si adattano a qualsiasi tema (viaggio, nomi, numeri, canzoni, fotografia, colori,musica,stagioni…). Ho alcune coppie di sposi  che le utilizzano per enfatizzare il tema “green” inteso anche come colore; c’è anche chi le ha scelte con il tema del treno per accentuare  il romanticismo. Nel tema Alice in Wonderland le abbiamo abbinate al muschio e alle tazzine da thè…..

Anche la protagonista del ricevimento nuziale, la weding cake, puo’ essere decorata con rosmarino e  lavanda per un risultato davvero eco-chic!

Per finire la bomboniera: perfette, piaciono a tutti, le usano tutti e si possono completare con un piccolo ricordo perenne come  una semplice frase o fotografia.

Se ti piace ilt ema delle erbe aromatiche e desideri  ricevere idee, suggerimenti scrivimi a info@graceevent.world.com

Troverai le mie idee, come wedding designer presso la bellissima struttura Tenuta Valcurone a Montevecchia. Un luogo incantevole dove organizzare un vero matrimonio in green attitude con stile e semplicità.

Mariagrazia Tarantino

 

Salva

Salva

Salva