Articoli

, , , , ,

I FIORI E IL MATRIMONIO

La settimana scorsa sulla pagina vi ho raccontato super brevemente dell’origine del linguaggio dei fiori, e di come in passato, soprattutto durante il Romanticismo, venisse utilizzato per trasmettere messaggi ed esprimere ogni tipo di sentimento, in particolar modo l’amore.

Anche nel nostro presente i fiori ricoprono un ruolo importantissimo, in alcune occasioni addirittura fondamentale, come nel caso delle nozze. Non a caso l’immagine di uno splendido allestimento floreale, o di un delicato bouquet, è tra le prime che associamo all’idea di matrimonio.

Ma mentre oggi i fiori hanno una funzione prettamente decorativa, nel passato ha rivestito numerosi significati, sia simbolici che religiosi, a seconda del Paese e della cultura, e spesso anche del momento storico. Nell’Antico Egitto ad esempio, che secondo alcune fonti sarebbe anche la terra d’origine del bouquet, venivano usate le erbe aromatiche, accompagnate spesso dall’aglio, per proteggere gli sposi dagli spiriti maligni.

 

Un’usanza simile era comune anche in Grecia, luogo in cui il mirto, considerato sacro alla dea Afrodite, era simbolo di amore bellezza ed energia.

Anche in Inghilterra, in epoca Elisabettiana, erano le erbe aromatiche ad accompagnare la sposa, in particolare il rosmarino che, raccolto in piccoli mazzetti, simboleggiava il ricordo e la fedeltà.

Con il passare dei secoli le erbe aromatiche iniziarono ad essere sostituite dai primi bouquet, che tuttavia non avevano né il compito di comunicare emozioni, né quello di abbellire la sposa. Durante il Medioevo infatti, a causa della scarsa igiene, i fiori erano l’unico metodo “naturale” per contrastare il cattivo odore degli sposi e degli invitati.

In Italia tuttavia, durante l’invasione della Sicilia da parte dei Mori avvenuta tra il VII e il IX secolo, venne introdotta la tradizione, originaria della cultura araba, di ornare la sposa con i fiori d’arancio. Sono questi ultimi a essere infatti considerati i fiori per eccellenza dedicati alle nozze, per augurare prosperità e felicità agli sposi, e come simbolo di verginità e purezza della sposa.

Un’altra regina incontrastata di bouquet e allestimenti floreali è la rosa, musa ispiratrice di artisti e poeti che l’hanno definita “regina dei fiori”, “figlia del cielo” e “gloria della primavera”. Ma, se avete dato un’occhiata al Dizionario dei Fiori, sapete anche voi che non tutte le rose sono adatte al matrimonio! Almeno secondo il linguaggio dei fiori…è chiaro che nei matrimoni odierni per scegliere i fiori ci si affida ad altri fattori: gusto personale, stagionalità, budget e stile del matrimonio.

Se vi servono  quindi dei consigli utili, scrivetemi!

Desirée – wedding planner

wedding@graceevent.net

 

 

Fonte immagini: Pinterest

 

50 sfumature di Grace

Meglio 50 volte grazie!
Questo post è  nato ieri sera ripensando ad un colloquio con una giovane coppia cliente.Ad un certo punto mi sono ritrovata a rispondere  “sono felice perchè a 50 anni posso dire di fare cio che amo, anzi meglio,  quello per cui sono nata, la mia vocazione”. Come ho letto recentemente in un libro molto interessante  passione è anche sinonimo di sacrificio, di patimento. Mentre la vocazione è il nostro io più profondo, il nostro Se. Quando riusciamo a scovare, a parlare, soprattutto ad ascoltare e mettere in pratica il nostro Se diventiamo ciò per cui siamo nate.
Diverso dal patire per qualcosa…
Vocazione.
Mamma mia tanta roba! ….
Più lo penso più si allarga il cuore, un po’ come la vecchia pubblicità di un dentrificio ” ti spunta un fiore in bocca” ricordate?
Leggo così le sfumature, di tutti i colori anche quelli scuri, anche i grigi, anche le mezze tonalità,  i colori fortissimi, anche quelli fluo. Sono tutte le emozioni, i percorsi, le esperienze, le risate, i pianti ( tantissimi da emotiva e lunatica quale sono: Donna acquario ascendente sagittario…..). Quanta pazienza con me stessa, quanto lavoro, quanto amore. Dove l ho trovato? Nel pensare alle persone che amo, e che ho amato. Pochissime quelle che ho amato e stop, nel senso che chi ho amato lo amo ancora…..
Sono così un’altra mia grande sfumatura ( piu solco che fumatura) amo raramente e profondamente. Do proprio me stessa in tutti i sensi e a volte mi perdo perchè lascio pezzi di me. L ho sempre vissuta come una specie di maledizione, ogni volta ricomporsi per ripartire a dedicare a te stessa le giuste attenzioni. Poi ho capito. Ecco ci sono appunto volute 50 sfumature di vita per comprenderlo: ogni volta non perdo ma acquisisco. Ogni volta che mi ricompongo trovo upgrades nuovi, donati dall amore dato e ricevuto di conseguenza.
E quindi grazie grazie grazie alle persone che amo perchè attraverso il loro amore le mie sfumature diventano colori autentici forti, unici.
E poi c e l musica ♫ pop, pop rock, r&b, ma anche quella italina d amore, la musica napoletana autentica ( no neo meolodica), quella di mio figlio eh behh🔝🎧…la mia grande e piu cara Amica, come non nominarla quì….
musica e silenzio.
La musica per eccellenza: il silenzio.
Il silenzio nel quale mi raccolgo  quando voglio sognare, immaginare, librarmi nell aria in lunghissimi voli pindarici.  Che non mi occorre un paesaggio pazzesco per stare fra me e me, mi basta la mia navicella spaziale Enterprise, e quì entriamo nelle sfuamture piu intime:
il mio letto.
Il mio ufficio segreto, la mia bat-caverna…il luogo piu intimo per eccellenza. Per tutti i motivi che sicuramente immaginate 😘 ma anche per quelli davvero più intimi come anima. I viaggi migliori, le meditazioni piu profonde avvengono lì. Nel mio interspazio. Perche  navicella spaziale? Perche da vera donna acquario ho sempre amato il futuro, tutto cio che è esplorazione, tecnologia, innovazione, grandi mete, avventure…ho sempre sognato da piccola donna i pirati, i capitani di navi e navicelle..mica i principi in calzamaglia..😨…..è proprio un mia vocazione. Un dono, una sfumatura per cui ringraziare.
Il mio lavoro che stavolta accenno soltanto, visto  che normalmente parlo solo di quello, è l mia vocazione, così mia che me lo sono cucito su misura, senza schemi fissi ( perfetta anima libera) senza regolamenti prefissati. Ma con tanta professionalita e dedizione. Lo vivo come vita mia. Non inizio mai a lavorare perche non finisco mai. Ma tutto si fonde armonicamente insieme. Solo la stanchezza a volte suona alla porta e dice stop. Fermati. Mi sono imposta degli orari non per me ma per ricevere il giusto rispetto. Dare tantissimo si ma nel modo e nel momento giusto. Altrimenti chi riceve non ne comprende il valore.
Ultima sfumatura interessante il corpo. In  costante variazione come l eta. Sempre meno importante. Non la salute ovvio. Ma le creme antirughe spesso le dimentico, amo cucinare per i miei cari ( specchio riflesso 😅) e si vede. Poi mi dedico allo sport ma poi entro in un panificio compro una brioche per mio figlio e una focaCcia per me. La pizza x mio marito. mio marito la sfumatura più delicata, da proteggere da tutto, da tutti, soprattutto da me.
Ma ne ho elencate 50 oppure 50 è il numero dei miei anni ? Buona la seconda! Obiettivo mezzo secolo raggiunto!
Una donna molto adulta e con la mente proiettata sempre a domani e la voglia di fare tanto nel presente.
La mia età, le sfumature di grace.
Passo e chiudo Enterprise.

Buon caffè a tutti!!
Grace