Articoli

, , , ,

GLI ACCESSORI DELLA SPOSA

Il look di una sposa è perfetto nel momento in cui è in grado di farla sentire la più bella delle donne, dal primo istante all’ultimo, e anche tutte le volte che si riguarderà nelle foto o nei video!

Ma per poterlo essere, non si può contare solo sull’abito giusto, che per poter risaltare al meglio deve essere accompagnato anche dai giusti accessori. È fondamentale che questi si adattino e abbinino al meglio, pertanto è opportuno acquistarli solo dopo aver scelto il vestito, e mai prima.

Parlando di gioielli, è preferibile optare per modelli più semplici nel caso in cui l’abito sia già molto elaborato, se invece è il vestito a essere semplice, si può osare – senza esagerare – indossando modelli più particolari.

È altrettanto importante che questi si abbinino sia al colore che al tessuto dell’abito. Il bianco per esempio risulta meraviglioso se accostato ad argento, platino e perle, considerate le gemme per eccellenza per madri e spose. Secondo una leggenda infatti esse sono nate dai raggi della Luna come figlie di Artemide, protettrice del matrimonio, della fertilità e del parto.

Collana e orecchini devono essere scelti anche in base alla scollatura dell’abito e all’acconciatura. Un vestito con scollatura a cuore o senza spalline, a cui si aggiunge un capello raccolto, sta benissimo con un girocollo o un collier che, se molto vistoso, deve essere abbinato a degli orecchini a lobo.

Gli orecchini pendenti si adattano a una collana lunga, meno “ingombrante”, con cui accompagnare un abito dallo scollo a V. Sono perfetti anche con un vestito accollato, in sostituzione della collana che in questo caso risulterebbe sicuramente di troppo.

Parlando invece di accessori “da polso”, come guanti e bracciali, è importante sapere che gli uni escludono gli altri. I guanti inoltre, pur non essendo indispensabili, conferiscono sicuramente un tocco di eleganza e romanticismo. Tuttavia, vanno indossati seguendo determinate regole, dettate dal tipo di abito e dal tipo di cerimonia: più il matrimonio sarà formale, più lungo dovrà essere il guanto. A prescindere dal modello, ricordatevi che i guanti vanno sfilati prima dell’inizio della funzione, momento dopo il quale non saranno più indossati.

Come sempre quando si tratta di outfit, ricordatevi di mettere voi stesse e la vostra personalità al primo posto, e la raffinatezza al secondo. Scegliete prima di tutto con il cuore, e vedrete che non sbaglierete!

As usual, rimango a disposizione per ulteriori consigli utili.

A presto,

Desirée – wedding planner

wedding@graceevent.net

 

 

Fonte immagini: Pinterest

 

, ,

Le scarpe della sposa: modelli giusti e tendenze

L’arma segreta di Cenerentola e l’ elemento più importante della sposa: le scarpe.

Subito dopo la scelta dell’ abito, del velo, della biancheria e poco prima della 1a prova si procede con la scelta delle scarpe. A questo punto , ti consiglio di non focalizzarti sul prezzo o  sulle offerte  e al “tanto le metto solo una volta”.

Se ci pensi anche  l abito lo indosserai solo una volta e non te lo godrai veramente bene se ti faranno male i piedi! Quindi affronta con calma e buon senso la scelta di questo importantissimo elemento del tuo outfit.

Di seguito alcuni  consigli, nati dopo tante esperienze vissute accanto alle mie spose, per aiutarti a scegliere senza timore la scarpa giusta, in linea con l’ abito e  le tendenze.

Ecco  alcuni  modelli, quando e come utilizzarli.

1)Ankle strap.

Quando vuoi indossare un paio di sandali o decolletè con il tacco e indossi  un abito con strascico o ingombrante; oppure  i decolleté li indossati si ma solo a Capodanno; o ancora   la pavimentazione della cerimonia o ricevimento è un ciotolato, un prato.

Il cinturino alla caviglia di questo modello elegantissimo e senza tempo, ti aiuterà a non perdere le scarpe mentre dai un piccolo calcio all’ abito quando ti volti o incedi sulla navata, o mentre affondi nel prato .

Questo modello sempre molto di tendenza lo ritroviamo anche quest’anno sulla passerella di Elie Saab, della NYC bridal week con o senza plateau con cinturino o fiocco.

2) Decolletè, Chanel ( mod.), D’Orsay.

Cerimonia religiosa pomeridiana e ricevimento scintillante serale: d’ obbligo la doppia scarpa.

Scegli un decolletè o una chanel o una più estiva  d’orsay    per la cerimonia, bianca o in linea con l abito scelto. La punta chiusa di questi ultimi due modelli rispetterà tutte le regole di bon ton anche per le cerimonie religiose, mentre l’apertura posteriore e laterale renderà il tuo passo più leggero.

La seconda scarpa, da cambiare prima del tuo ingresso in sala,  nella location del ricevimento, sarà invece un sandalo gioiello scintillante e prezioso che potrai tranquillamente riutilizzare durante il viaggio di nozze e per le future serate  speciali.

3)ballerina, tennis.

Molto richieste in queste ultime due stagioni le ballerine e le “converse” bridal version. Da utilizzare esclusivamente dal taglio torta in poi per scatenarti nei balli e nel wedding party con gli amici. Se hai bisogno di un paio di scarpe basse anche durante la cerimonia per non essere troppo alta, scegli una chanel tacco 4 e fai indossare  al tuo principe una suoletta di un paio di cm. Lui non se ne accorgerà e sarete splendidi!

Un tocco di Colore!

Se non sopporti la scarpa bianca punta sul colore.Acquista una scarpa con il colore tema del tuo matrimonio e allinea bouquet e accessori hair nella stessa tonalità.

Ricorda in ogni caso semplicità e comodità vincono sempre!

Mariagrazia Tarantino

wedding planner

 

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva