, , , , , ,

“E QUAL è IL VOSTRO BUDGET?”

Una wedding planner affermata lo sa: il budget è tra le prime questioni da mettere in chiaro. Infatti, senza un budget non è possibile neanche presentare un preventivo valido, elemento che più di tutti di solito assicura la portata a termine della consulenza.

Eppure, la richiesta del budget ai futuri sposi è tanto necessaria quanto scomoda, per questo è opportuno adottare alcune “strategie” in modo da riuscire a definirlo, senza però farlo sembrare il primo problema da risolvere.

Iniziate magari parlando di argomenti più piacevoli e “comodi”, come il tema, i colori, lo stile. Se ancora gli sposi fanno a fatica a fornire dettagli precisi, chiedete cosa non vogliono assolutamente, in modo da arrivare al punto quanto meno per esclusione!

Successivamente, la fatidica domanda: “E il budget”? Se entrambi danno una risposta precisa e convinta, perfetto! Ne hanno già discusso e hanno già deciso insieme. Se danno due risposte diverse e poco convinte, vuol dire che magari ne hanno parlato, senza però raggiungere un accordo. Se invece si guardano attorno confusi, è la prima volta che si pongono il problema!

Sia nel secondo che nel terzo caso, è importantissimo fare chiarezza, anche per evitare che siano in disaccordo tra loro e litighino. Spiegate innanzitutto come funziona il budget, in cui il 40% è dedicato alla location, e il restante 60% a tutto il resto, che comprende fiori, abiti, foto, accessori, grafica, ecc. In secondo luogo, fornite esempi pratici, così che comprendano concretamente quanto desiderano investire per le nozze.

A questo punto, dovrebbero essere in grado di fornire un tetto massimo, che sarà il vostro punto di partenza per la creazione del preventivo!

Come sempre, per ogni info aggiuntiva, scrivetemi!

Desirée – wedding planner

wedding@graceevent.net

Se siete una coppia che sta organizzando il proprio matrimonio, o delle aspiranti wedding planner in cerca di materiale e documenti validi per la pianificazione delle nozze, non potete perdervi i KIT MODULISTICA firmati #iosonoweddingplanner. Li trovate qui.

, , , , ,

MATRIMONIO A 4 ZAMPE: IDEE E CONSIGLI

Non è un caso che un famoso detto affermi “il cane è il migliore amico dell’uomo”. E indubbiamente ogni padrone non può che essere d’accordo! Per poco o nulla in cambio, sono in grado di donare l’amore più puro e incondizionato. Non ci fanno sentire mai soli, ci accettano per come siamo e riescono a migliorare anche le peggiori giornate.

Per questo e molto altro, non è così strano che si vogliano coinvolgere nel giorno più importante: il matrimonio! Vi sembra assurdo?? Eppure ci sono molteplici soluzioni per renderli coprotagonisti di un momento così speciale. Un esempio? La proposta! Legate il vostro messaggio al collare del cagnolino, e la vostra dolce metà non potrà dirgli (e dirvi 😉) di no!

 

Successivamente, potrebbero essere i modelli perfetti per le vostre partecipazioni, rendendole teneramente uniche e particolari.

Il giorno del matrimonio, possono essere resi partecipi dalla cerimonia al servizio fotografico, assicuratevi però che in tutte le location coinvolte sia possibile portarli! Previo un accurato addestramento, niente sarebbe meglio di vederli attraversare la navata come paggetti speciali, portando con sé le fedi dei loro adorati padroni, o per annunciare la sposa! Oppure, possono affiancare gli sposi per tutta la celebrazione, in funzione di cani d’onore o testimoni d’eccezione.

Nel caso in cui si decida di portarli al ricevimento, deve essere chiaro che non tutti i cani sono in grado di sostenere un’intera giornata fuori dall’ambiente domestico, circondati da un elevato numero di persone che non conoscono e che non è detto li apprezzino. Sarebbe quindi opportuno informarsi anticipatamente chiedendo a tutti gli invitati se hanno paura o sono allergici, e se la presenza del cane è irrinunciabile, avvisate per tempo!

 

Inoltre, averli accanto non è solo un piacere, ma anche e soprattutto un grande impegno! Essi non sono autonomi, e appunto perché si trovano in un luogo poco familiare, deve esserci sempre qualcuno che li accudisca, li nutra e si assicuri che facciano i loro bisogni, senza però danneggiare la struttura. Se sposi e invitati hanno già troppi pensieri, l’ideale sarebbe di rivolgersi a un dog sitter specializzato, da far conoscere all’animale precedentemente, in modo che sia già abituato ad ascoltarlo e seguirlo.

Come per i bambini, è opportuno che abbiano uno spazio tutto per loro, meglio se all’aperto, allestito con tutti gli “strumenti” necessari perché anche per loro sia una splendida giornata, e non solo un incredibile stress! La ciotola per l’acqua e per il cibo, cibo a sufficienza per la giornata, salviette umidificate, traversine per i bisogni, giochi per tenerli occupati e una museruola in caso di emergenza.

E infine, tanto tantissimo amore, che saranno pronti a ricambiare!

Da fiera padrona di un dolcissimo beagle, sarò lieta di rispondere a tutte le vostre domande, quindi scrivetemi!

Desirée – wedding planner

wedding@graceevent.net

 

 

Fonte immagini: Pinterest

, , , , , ,

IL BOOK FORNITORI

Uno degli strumenti principali per un wedding planner è il book fornitori, che consiste in un “catalogo” personalizzato contenente la lista di tutti i fornitori di fiducia da suggerire agli sposi per l’organizzazione del loro matrimonio.

La composizione del book fornitori avviene nel momento in cui, aperta la propria attività, si sono riusciti a definire stile, tipologia di servizi da proporre e target di clienti ai quali ci si vuole rivolgere. Una volta stabiliti questi punti si parte con la ricerca, che può avvenire tramite diversi mezzi, come internet, passa parola o le fiere di settore.

I fornitori “standard” sono di solito location, fotografi e video operatori, atelier per abiti da sposa e da sposo, fioristi, grafici, musicisti, pasticcerie o cake designer, catering e baqueting. Il book dovrà essere suddiviso a seconda di queste categorie, e per ogni categoria è consigliabile inserire tre fornitori, abbastanza diversi tra loro così da poter offrire una più ampia possibilità di scelta.

La selezione dei fornitori deve avvenire secondo quattro punti fondamentali:

  1. Stile
  2. Budget
  3. Feeling
  4. Modalità di lavoro

Ognuno di questi punti è meglio che sia accertato e verificato tramite un incontro conoscitivo, soprattutto se la loro sede è nelle vicinanze!

Qualora si desideri rendere ufficiale la propria collaborazione, potrete ispirarvi all’esempio di contratto per fornitori e collaboratori, contenuto negli utili e pratici kit modulistica firmati #iosonoweddingplanner! Li trovate qui 😉

Per dubbi o info aggiuntive, non esitate a contattarmi!

Desirée – wedding planner

wedding@graceevent.net

 

 

Fonte immagini: Pinterest

, , , , , ,

La differenza tra catering e banqueting

Catering o banqueting? È questo il dilemma! Ma come risolverlo?

Ebbene, prima di tutto è importante comprendere di cosa si stia effettivamente parlando. La decisione tra catering e banqueting si presenta nel momento in cui, scegliendo una struttura per il ricevimento, essa non dispone di ristorazione o cucina interna. Solitamente si tratta di castelli, ville o dimore antiche, in quanto, al momento della loro costruzione, non era previsto che diventassero  location per matrimoni!

Pertanto ci si deve affidare a uno dei due servizi, che, sebbene siano spesso intesi come sinonimi, presentano delle rilevanti differenze. Catering deriva dall’inglese “to cater”, letteralmente provvedere al cibo. Ciò significa che il catering si occupa generalmente della semplice fornitura di bevande e cibo già precotto.

Banqueting, da “to banque”, significa invece banchettare. Non si tratta quindi solo delle portate, bensì di tutto ciò che riguarda il ricevimento, compresi gli allestimenti e il servizio di sala. I piatti vengono inoltre preparati e serviti sul posto, con attrezzatura fornita dall’azienda stessa. C’è però da tenere conto che un numero di prestazioni maggiore equivale anche a un prezzo maggiore, fondamentale da considerare nel momento in cui si deve rispettare un determinato budget.

Quindi cosa scegliere? In primo luogo, considerate i servizi e le attrezzature già forniti dalla location, come allestimenti, tavoli, tovagliato, cucina attrezzata, ecc. In secondo luogo, assicuratevi che l’azienda a cui vi state rivolgendo sopperisca a tutto ciò che invece manca, trovando quindi il giusto punto in comune.

Terzo, portate con voi la scheda catering firmata #iosonoweddingplanner! La trovate qui, nei pratici kit modulistica, contenenti materiale e documenti validi per la pianificazione delle nozze 😉

Non perdeteveli!

Desirée – wedding planner

wedding@graceevent.net

 

 

Fonte immagini: Pinterest

, , , , , ,

LA RICERCA DELLA LOCATION PER IL RICEVIMENTO

Nel momento in cui si organizza un matrimonio, la scelta della location è tra le decisioni più importanti e forse tra le più difficili. È necessario infatti saper calibrare molteplici fattori, senza che nessuno prevalga sull’altro.

Ma quali sono i requisiti principali da valutare per la ricerca della location? Onde evitare di ritrovarvi a zonzo nella natura selvaggia (e con sempre meno benzina), assicuratevi di chiarire questi quattro elementi, ognuno dei quali vi aiuterà a restringere il campo:

-stagione

-stile del matrimonio

-numero e tipologia dai invitati

-budget.

La stagione vi permetterà di capire indicativamente se potervi orientare per una location all’aperto o se dovete per forza di cose optare per una al chiuso. In ogni caso, ricordatevi che il meteo è imprevedibile ed è sempre necessario un piano B altrettanto valido!

Lo stile del matrimonio sarà una linea guida per definire anche lo stile della location e, di conseguenza, lo “stile” del menù.  Per un matrimonio country è consigliabile evitare portate raffinate e ricercate, meglio optare per strutture più rustiche, come una cascina o un agriturismo, che offrano un menù meno formale ma non per questo meno gustoso!

Il numero degli invitati definisce la capienza minima necessaria, mentre il target aiuta a stabilire i servizi strettamente necessari ed eventuali optional: se i vostri ospiti sono per la maggior parte adulti o anziani, il dj fino a tarda notte è superfluo! Così come è poco adatto proporre un  menù a buffet che li costringa a stare in piedi troppo a lungo.

Last but not least, il budget! Tenete sempre presente che per la location è consigliabile investire il 40% dell’intero budget precedentemente prefissato. Ne consegue che, con un budget basso, è meglio evitare castelli e ville ottocentesche! Anche perché, più che delle nozze in una location super lussuosa, ma gestita male, sono di gran lunga preferibili (e più apprezzate!) delle nozze in una struttura magari più modesta, ma curata in ogni minimo dettaglio!

Desirée – wedding planner

wedding@graceevent.net

Se siete una coppia che sta organizzando il proprio matrimonio, o delle aspiranti wedding planner in cerca di materiale e documenti validi per la pianificazione delle nozze, non potete perdervi i KIT MODULISTICA firmati #iosonoweddingplanner. Li trovate qui.

 

Fonte immagini: Pinterest

 

 

, , , , ,

Cerimonia intima con rito civile in cantina e differenza tra rito civile e rito simbolico

L’allestimento della  #barricaia creato da me per  un open day, mi ha ispirato l’idea di organizzare matrimoni intimi, “wedding intimate” come dicono oltre oceano, in cantina.

Prima di descrivervi come è possibile organizzare un romanticisismo matrimonio per pochi in una cantina dove si produce vino, mi soffermo su una serie di piccoli consigli per capire se la location dove effettuate il sopralluogo può realmente offrirvi la possibilità del rito civile.

Questo perchè, sempre durante quest’ultimo pen day alcune spose hanno mostrato confusione e diffidenza sulla validità del rito civile. Evidentemente qualcuno fa il furbetto e vende fischi per fiaschi ( per restare in tema e non dire parolacce…).

Se state organzizzando le nozze innanzitutto fate chiarezza sul termine corretto da utilizzare chiedendo la disponiblità in location:

  • RITO CIVILE  ( chiedere esattamente celebrazione rito civile ). La cerimonia è celebrata dal Sindaco o delegato del Comune. Anche il vostro migliore amico o la vostra migliore amica se maggiorenni e godono dei diritti civili e politici potranno celebrare il vostro matrimonio. Verranno letti gli articoli di legge 143,144,147 del Codice Civile e apposte tutte le firme comprese quelle dei testimoni. Solo i vostri familiari stretti non potranno farlo. Si puo’ celebrare in Comune o in una “casa comunale”. Quando visitate una location  e vi viene confermata la possibilità di celebrare il rito civile, accertatevene telefonando al comune di residenza della location , ufficio anagrafe o Stato Civico.

  • RITO SIMBOLICO  Questo è il rito “finto”. La celebrazione di questo rito può essere svolta ovunque e da chiunque semplicemente perhè non ha alcun valore legale. Solo emotivo. Potete celebrarlo in qualunque location del ricevimento oppure in un luogo a voi caro ( se logisticamente fattibile!). La bellezza di questo rito è che potete creare la cerimonia esattamente come la volete, nei tempi e nei modi preferiti o sognati. Potete scegliere  le promesse da scambiare, le musiche da ascoltare, quanto tempo debba durare e chi puo’ intervenire e celebrare. L’unico svantaggio è l’assenza di validità che puo’ essere tranquillamente sopperita dalla celebrazione durante la mattina stessa del rito civile e nel pomeriggio avanti a tutti quello simbolico.

Spero di essere stata utile ed esaustiva nel consigliarvi come scoprire la validità del rito in location e per ogni dubbio non esitate a contattarmi. In calce al post trovate i miei contatti.

Adesso arriviamo alla celebrazione del rito civile in cantina!

Wedding Intimate in cantina

Adoro le coppie al primo o al secondo matrimonio che decidono di organizzare le nozze fra pochi intimi. Solo con i famliari più stretti e i veri amici. Si crea un’atmosfera unica, dove tutti ma proprio tutti, anche i più arcigni e scettici si sentono coinvolti ed emozionati. Partecipano tutti nel vero senso della parola e gli invitati riescono a donare qualcosa della loro personalità, storia e affetto alla festa e a gli sposi. Le sere d’estate molto spesso organizzo i tagli torta sotto pergolati accanto a botti di vino. Ma la cerimonia in barricaia è un vero spettacolo! Soprattutto di sera o nei periodo freddi.  Vi mostro qualche foto con 2 diversi allestimenti realizzati rispettivamente per 2 open day ma assolutamente riproducibili e reali per una celebrazione nuziale. Aro con tavolo cerimonia allestito con tulle, rose o lisyanthus, verde o rosmarino natri di raso o juta. Uno stile shabby appositamente rivisitato con un grande accento rustico per adattarlo alle atmsofere calde e poco luminose della barricaia.

Vi lascio alle immagini e di seguito i miei contatti:

Mariagrazia Tarantino

wedding planenr & designer

info@graceevent.net – whatsapp 392 6194450

 

 

, , , , ,

IDEE ORIGINALI E DIVERTENTI PER PHOTO BOOTH E GUEST BOOK

Tra le tendenze più divertenti e coinvolgenti che provengono da oltreoceano, il photo booth e il guest book sono un’ottima soluzione per coinvolgere i propri invitati e intrattenerli durante il ricevimento di matrimonio.

A chi ancora non è perfettamente chiara la definizione dei due termini, una rapidissima spiegazione.  Photo booth è letteralmente ciò che noi definiamo “cabina per fototessere”, tuttavia è stato riadattato, in riferimento a eventi e matrimoni, per indicare un servizio fotografico fuori dal comune, che prevede l’uso di parrucche, maschere e accessori divertenti.

Guest book significa invece “libro per gli ospiti”, e normalmente è il tradizionale album in cui gli invitati possono lasciare firme o dediche, che nell’ultimo periodo è stato sostituito o affiancato da altre idee ricordo sempre più originali e stravaganti! Vediamone alcune 😉

Per l’angolo photo booth, la scelta più semplice ricade per gli accessori in cartoncino colorato acquistabili comodamente on-line: occhiali, cappellini, flûte di champagne, baffi… Un’idea per renderli più interattivi potrebbe essere quella di creare delle nuvolette in stile fumetto, bianche, su cui gli invitati possono scrivere ciò che vogliono. In questo modo si evita il rischio di un album tutto uguale, e inoltre dà occasione agli ospiti più creativi di esprimersi!

Se volete cimentarvi nel fai da te, potete creare delle cornici, che imitino le pagine social o che si adattino allo stile del matrimonio, perfette per le foto di gruppo. E se il budget non si è ancora esaurito, nulla vi vieta di costruire delle vere e proprie strutture a tema: salotto vintage, scatole di Barbie e Ken, parete del museo, furgoncino dei gelati, sfondo fantasy…date spazio alla vostra creatività!

Il guest book è, con l’album fotografico, la raccolta di tutti i ricordi più belli del matrimonio, con la differenza che il guest book è gestito completamente dagli invitati! L’album, oltre a dediche e firme, può contenere foto polaroid realizzate con macchine fotografiche apposite messe a disposizione degli ospiti.

Se tuttavia volete che questi ricordi non rimangano solo in un libro, ma che facciano parte della vostra vita quotidianamente, potete adottare delle soluzioni ideali che li rendano…da arredamento! Pezzi di puzzle da firmare, che potrete divertirvi a ricomporre una volta a casa e infine appendere; sassi o sassolini da inserire in vasi, caraffe o barattoli; cuoricini di legno o corteccia lavorata; cavalletto, tela e tempere per quadri artistici o da personalizzare, come l’albero o i palloncini “a impronte”.

Le idee sono numerosissime e se quella dell’area photo booth e guest book vi sembra ideale, non limitate la vostra fantasia e originalità!

Desirée – wedding planner

wedding@graceevent.net

 

 

 

Fonte immagini: Pinterest

 

, , , , , , , ,

Una vera storia d’amore – Parte 1

Quando una coppia si racconta davvero, senza schermi e  senza filtri, orgogliosa dell’amore che li unisce e  delle difficoltà superate per restare insieme,  per un wedding  designer  diventa un punto d’onore creare qualcosa di veramente  unico e speciale . Non solo per rendere omaggio all’Amore vero ( che di per se è già così raro e bellissimo da rivedere ogni tanto….) ma per riuscire a raccontare con le giuste proporzioni emotive un storia vera e imperfetta nella sua perfezione.

Si puo’ raccontare una storia, ma l’Amore come lo racconti? Puoi solo dimostrarlo.

Ho deciso di creare un percorso emozionale semplice come i due giovani, romantico come Elisa di origini francesi, (si circonda di tutto ciò che è in perfetto stile shabby) e almeno un po’ pragmatico come il temerario  Ing. Christian. 😉 Sì temerario perchè,   ha attraversato mezza Europa portandosi le sue disabilità e tutta la voglia di vivere solo con la sua dolce Elisa.

Nasce così, grazie a loro, la linea Gracee Shabby,  con carte perlate e  rose per raccontare l’amore, legno per scaldare il cuore, e una wedding invitation  box per consegnare l’annuncio più prezioso: il loro Sì. Li sposerà un vecchio amico di famiglia, che per l’occasione, mi ha regalato un piccolo tronchetto di legno, ricavato da un legno tagliato nel bosco dove E e C si sono incontrati durante un corso di riabilitazione motoria. Lui Enrico si occupa proprio di questo e con gli occhi lucidi mi ha donato questo prezioso oggetto dicendomi “usalo per qualcosa di importante”.

Ecco  l’ho trasformato nel loro porta fedi ( tranquilli lo hanno già visto). Si  scambieranno  le promesse proprio in quel bosco lontano da tutti solo con pochissimi amici, quelli veri, che li amano così come sono. Senza false ipocrisie.  Il mio cuore sarà lì con loro.

Il giorno della consegna delle partecipazioni che desiderano portare uno ad uno ai loro amici hanno ricevuto anche la mia sorpresa:  la wedding invitation box. Consegneranno la partecipazione e un’ accurata selezione di confetti a tema senza portarsi dietro mille  sacchetti o scatoline. La WIB contiene infatti tutte le partecipazioni previste per le consegne/appuntamenti di quel giorno e fino a 2 kg. di confetti. E&C hanno scelto la mandorla classica, ma di mandorla finissima e il Mix Gracee con 5 gusti diversi di frutta disidratata ( fragola, ananas, mirtillo, cocco,  cherry ). Un cucchiaino legato con un nastro di raso  aiuterà gli amici a degustare queste delizie!

La prima parte del progetto è la più semplice, forse, quella di più facile ideazione…quindi il meglio deve ancora arrivare ( come si dice solitamente). Se vi va io sarò felice di raccontarvela con tutte le dovute precauzioni. Vi lascio alle immagini delle partecipazioni,  della wedding invitation box  e del portafedi.

Grace

 

 

 

 

, , , ,

Come organizzo matrimoni ed eventi con un sogno diventato il mio mondo

Ciao e benvenuta/o in questo post dove desidero presentarmi professionalmente e personalmente, fornirti qualche indizio e consiglio utile per l’organizzazione del tuo evento e soprattutto farti conoscere il mio mondo nato da un sogno 10 anni fa.

“Nessun sogno è mai solamente un sogno”

Mi chiamo Mariagrazia Tarantino ( Grace ) sono wedding & event planner, stylist and event creator. Tutti nomi in inglese ( ottenuti a suon  di studi e formazione 😉)per dire che semplicemente  mi occupo di Matrimoni, cerimonie, allestimenti,immagine e coordinati e ovviamente di organizzazione eventi. Mi affianco ai miei clienti come una persona di fiducia e li conduco, mano nella mano fino al termine della giornata per assicurarmi che tutto si svolga al meglio, secondo i loro  desideri e indicazioni.

Tutto questo inizia il 31.08.2008 e oggi, a distanza di 10 anni, ho deciso di scrivere un post dedicato al mio sogno, un mondo tutto a tua disposizione, comprese esperienze e competenze acquisite in centinaia di matrimoni ed eventi.

La parte creativa è quella più evidente nella mia personalità e da sempre ho affiancato all’organizzazione la progettazione dell’evento in ogni dettaglio, pur lasciando ai miei clienti ( sposi e non ) libertà di scelta di fornitori e professionisti diversi. Creare pero’ un intero progetto è la sfida che mi affascina maggiormente perché unito alla razionalità e precisione dell’organizzazione è la firma personale Graceevent. Il risultato è un evento UNICO senza precedenti o successivi, unico non solo nell’estetica ma nella trasmissione di emozioni.#emotionalmood

Classe 1968, carattere emotivo e creativo apro la mia prima partita iva a 19 anni e a 21 divento titolare del mio laboratorio di confezioni fino ai 33 . Anno in cui parte nella mia vita privata un circuito di eventi poco positivi, grandi dolori  e perdite familiari. Come molti di noi. Ne più nè meno.  Nel 2006, dopo diverse esperienze lavorative come responsabile clienti in aziende multinazionali, riscopro il mio mondo: le #cerimonie e gli #eventi. Così casualmente. E’ bastato poco per farmi tornare a sognare e a cercare la mia strada. Inizio a formarmi con corsi professionali  di organizzazione eventi; acquisto libri specializzati e dopo 2 anni di “prove” a fondo perso, nasce Graceevent. Il mio primo sito è ancora lì anzi adesso è il nostro Atelier online .

www.graceevent.net

Dopo meno di un mese arrivano  i primi matrimoni, del resto ero l’unica farfalla lampone in un mondo ( quello dei wp) di nero, oro e nomi in corsivo. Niente di tutto questo…..Farfalla lampone, il nome con cui mi chiamava sempre mia mamma (svelato il segreto di Grace) e uno slogan che riutilizzerei ancora oggi:

EVENTI IN CREATIVITA’ LIBERA

Passano gli anni, i matrimoni aumentano insieme alle soddisfazioni e a i riconoscimenti da parte dei miei clienti.  Nel 2010 nasce il blog e brand Nozze eventi Bio ed eco-chic! dove propongo solo bomboniere bio di miele per rispondere alle esigenze delle mie spose a :” Grace niente bomboniere da spolverare!!” 😀. Ancora oggi le bomboniere di miele e vino sono molto apprezzate da chi desidera regalare qualcosa di speciale, utile e con l’animo eco-friendly.

Nel 2017 a Settembre nasce la linea Rainbow dedicata alle unioni civili! (pubblicizzata sulla rivista di settore Vivaboy).

Mi occupo anche di formazione per aspiranti wedding planner con un blog IO SONO WEDDING PLANNER e una serie di corsi in aula, ben 7 edizioni di SOS Wedding Planner. Oggi grazie all’ evoluzione 2.0 i corsi sono online, one-to-one completi di strumenti pratici per avviare SUBITO l’attività.

Come vedi ad ogni affermazione cerco di abbinare un link di riferimento perchè la mia praticità mi porta alla piena trasparenza. Questo post non è un’ auto-celebrazione ma il racconto di una storia vera, la mia; la racconto con il desiderio profondo e sincero che possa tornarti utile per prendere una decisione importante professionale ( qualunque sia) o per conoscere meglio la mia personalità prima di decidere se affidarti ai nostri servizi e prodotti.

La qualità, la professionalità e la garanzia di soddisfazione sono alla base della mia attività e mission.

Anche con l’atelier online.

Per questo troverai Garanzia soddisfazione 100%, richiesta di pagamento con metodi sicuri come Pay pal, e campionatura personalizzata. 

Il mio slogan oggi è:

WEDDING  EVENTS GIFT

Semplicemente la descrizione dei 3 settori di cui insieme al mio team mi occupo:

  1. Matrimonio ( planning & design )

  2. Cerimonie come Battesimo ed eventi

  3. Regali floreali e gourmet per eventi e ricorrenze

L’anno scorso, nel 2017 nasce l’idea dell‘atelier online ( veramente il progetto è iniziato prima ma in modo molto, molto familiare). Da quest’anno nel sito ufficiale, quello da cui parte questo post, trovi la descrizione delle attività e prodotti che proponiamo relativi ai 3 settori.  Nell’atelier online invece trovi direttamente solo i prodotti realizzati a mano in laboratorio, tutti completamente personalizzabili, completati da consulenza pre e post vendita e consegna a domicilio o con corriere in tutta Italia e d Europa.

WEDDING

Wedding planner per l’organizzazione completa, parziale o gestione del wedding day coordinator. Ci incontriamo anche virtualmente via Skype, e dopo qualche chiacchera serena e uno scambio di idee prepariamo il progetto e il preventivo gratuito. Il preventivo/progetto comprende anche la nostra quotazione professionale evidenziata in modo trasparente e COMPRESA NEL BUDGET.

In questo modo la wedding planner non diventa un costo aggiuntivo e hai la certezza di investire correttamente il tuo budget e con la massima soddisfazione.

Partecipazioni Nozze, Inviti, Save the date.

Guarda tutti i miei post dedicati alla scelta, personalizzazione e quantificazione delle partecipazioni da inviare.

Tableau e segnatavoli .

Ho studiato una soluzione economica e super personalizzata per minimizzare al massimo il costo del tableau.

Centrotavola floreali, angoli a tema

Confettata, candy station e confetti. Ci occupiamo della singola fornitura di elementi, della grafica, i sacchettini e fiori. Allestiamo e disallestiamo. Abbiamo mix di confetti in ESCLUSIVA GRACEEVENT WORLD per stupire i vostri ospiti.

 

Bomboniere bio di miele e eno con vino IGP terre lariane.

Sono la soluzione perfetta se  desideri regalare qualcosa di unico, utile e personalizzato. Scopri perchè donare ad esempio il miele.

 

EVENTS

Evento Aziendale o speciale, Battesimo, Comunione e Cresima, Compleanno. Ogni volta che vuoi celebrare Graceevent World mette a disposzione la sua esperienza, professionalità e creatività.

 

GIFT

Per festeggiare un anniversario, una cerimonia, una festività. Per dire grazie, per dire Ti Amo. Per non dire nulla e dimostrare tutto l Amore del mondo  con qualcosa di unico, speciale ed emozionale.

…e pensare che non ti ho ancora illustrato tutto il mio mondo!  Sono certa però di aver reso almeno in parte l’idea di professionalità e passione, di dedizione e continua ricerca. Non voglio dilungarmi ancora di più e chiudo questo mio post con questo semplice consiglio, Quando decidi di iniziare ad organizzare le tue nozze o il tuo evento non ascoltare le voci spesso riportate senza logica e fondamento e chiedi un aiuto a esperti del settore. Un preventivo gratuito non è una cambiale e non impegna economicamente ma puo’ illuminarti su molti aspetti ed essere un reale confronto fra professionisti. Non a parità di prezzo ma di servizio. Diffida da chi ti offre un prezzo irrisorio o chi ti abbindola offrendoti ” tutto quello che vuoi” . Un professionista serio e preparato, l unico che ti eviterà davvero spiacevoli contrattempi e perdite di denaro, sa guidarti dritto alla mèta. Con i Sì e i no giusti. Come un allenatore, come un coach.

Se desideri consigli per il tuo evento, contattaci. Il mio staff ed io ti risponderemo e cercheremo insieme le giuste soluzioni.  Ti invieremo anche un OMAGGIO speciale utilissimo per l’organizzazione delle tue nozze o una gift card da regalare per  il tuo evento.

Ti ringrazio per il tempo che mi hai dedicato e se lo vorrai sarò felicissima di restituirtelo in termini di risparmio di tempo e costi.

Un abbracio,

Grace.

 

, , ,

L’invito e la partecipazione di Nozze

Se tardi a trovarmi insisti, se non ci sono in un posto, cerca in un altro, perché io sono fermo da qualche parte ad aspettare te. (Walt Whitman)

Le partecipazioni di Nozze sono l’evoluzione storica degli inviti che l’aristocrazia europea già dal diciottesimo secolo utilizzava per invitare persone accuratamente selezionate ai propri eventi. Anche oggi sono segno di eleganza l’uso di pergamene e carte speciali e la scrittura a mano. In ogni caso,  le partecipazioni sono il biglietto da visita del matrimonio e il primo elemento che gli invitati ricevono. Questo particolare elemento riflette il carattere degli sposi e può anticipare il tema dell’evento; ecco perché è molto importante sceglierlo con cura e conoscere tutte le regole di bon ton dei testi  e dell’invio.

Le partecipazioni possono essere composte da più elementi, ognuno dei quali ha una sua funzione specifica:

  • L’annuncio: è la parte principale nella quale gli sposi  (o i loro familiari  sono nei casi di cerimonie molto formali) annunciano il luogo, la data e l’ora delle loro nozze;
  • L’invito:  con l ‘invito si richiede la presenza anche durante il ricevimento nuziale e può essere incluso nell’annuncio o con un cartoncino aggiuntivo. Nel secondo caso è possibile far stampare separatamente annunci e inviti in numeri diversi;
  • Informazioni/mappa : Il cartoncino informazioni è richiesto quando ad esempio si hanno ospiti che necessitano di una sistemazione in Hotel e/o noleggio auto, oppure   per  eventi di intrattenimento pre e post matrimonio. La mappa è ormai desueta, sostituita dal GPS e dalla geo localizzazione  via whatsapp o sul sito web;
  • Lista nozze: questo cartoncino è l’eterna diatriba fra bon ton e praticità. Pur amando il buon gusto lo consiglio sempre ai miei sposi soprattutto se si desidera ricevere i regali sul conto corrente. Stampato su un cartoncino a parte in formato più piccolo può’ contenere tutti i caratteri del codice IBAN impossibili altrimenti da trasmettere telefonicamente. Una frase educata gentile e allegra come:” Se desiderate aiutarci a realizzare i nostri sogni , vi indichiamo le nostre coordinate . Vi ringraziamo in anticipo per la vostra generosità.”

Nel caso in cui utilizziate più cartoncini in aggiunta all’annuncio vi consiglio il formato di partecipazione pocket di cui vi parlero’ nei prossimi  post.

 

Il Save The Date

Il Save The Date ( ricorda la data ) è un altro tipo di annuncio che non sostituisce la partecipazione ma la precede. Contiene  semplicemente l ‘indicazione della data e ora delle Nozze completata dalla frase: seguirà partecipazione.

Potete sostituire il save the date cartaceo con quello digitale, creando una pagina web o inviando delle mail per un vero matrimonio 2.0!!

Se ad esempio desiderate inviare il save the date a chi abita lontano, la versione digitale è la più efficace ed economica!

Quando si usa sicuramente il save the date?

1- quando avete ospiti provenienti da molto lontano e devono prenotare  aerei e hotel per spostamenti e pernottamento;

1 – quando fissate come data delle nozze un periodi di festività o di ferie. Ad esempio chi si sposa a Luglio, Agosto o Settembre è tenuto ad annunciare con un certo anticipo le nozze:  almeno 4/5 mesi prima. Inviate subito un allegro save the date seguito dalla partecipazione dopo qualche mese.

 

L’invito

L’invito  è un elemento della partecipazione, che come predetto, puo’ essere incorporato all’annuncio o separato. Se desiderate far partecipare al ricevimento tutti i vostri invitati potete scrivere un annuncio seguito dall’invito; in caso contrario create un cartoncino a parte che potrete stampare in numero inferiore agli annunci e inserire nella busta solo ai destinatari “giusti”.

L’invito comprende  una frase che convoca gli invitati al luogo del ricevimento e chiude con una richiesta di conferma con i contatti telefonici di riferimento. ( in genere si indicano sia  quelli della sposa che  dello sposo)

Come sceglierle

Lasciando da parte momentaneamente il bon ton che prevede l’uso di carte pregiate, un formato rettangolare e busta chiusa, possiamo dare via libera alla fantasia per annunciare la gioia del nostro matrimonio! Le uniche vere limitazioni dettate dal buon senso e dalla educazione sono:

  • usare sempre immagini romantiche o  allegre o dei futuri sposi. ( non eccedere mai con la goliardìa e le immagini sarcastiche perhè potrebbero offendere una parte dei vostri invitati. Lasciate le immagini vignetta a momenti più appropriati come addio al nubilato/celibato!)
  • utilizzare font eleganti, comprensibili e delle giuste dimensioni ( fatevi fare sempre le prove di stampa con caratteri tipografici diversi);
  • se spedite le partecipazioni acquistate buste da spedizione bianche e inseritele ( anche se hanno la loro busta ). In questo modo la partecipazione arriverà intatta senza macchie e timbri e potrà essere esibita ed  utilizzata anche  il giorno del matrimonio;

Date un senso al formato che utilizzate in modo che segua un filo conduttore con il tema del matrimonio. Una partecipazione annuncia il vostro tema non dimenticatelo!

Quando sceglierle

Vi elenco dei periodi precisi per facilitarvi  la stesura dell’agenda:

  • Se vi sposate tra Maggio  e Settembre sceglietele tra Dicembre e Gennaio;
  • Se vi sposate tra Ottobre e Dicembre sceglietele a Marzo;
  • Se vi sposate tra Gennaio e Aprile sceglietele a Settembre.

Spiegate al vostro fornitore il tema che desiderate sviluppare per il vostro #matrimonio, compreso il colore preferito. Tenete conto che il buon gusto è sempre d’obbligo nella grafica e lo è soprattutto se si tratta di una #cerimonia con rito religioso. Chiarite infine sempre i termini di fornitura per la gestione senza stress dell’invio e della consegna.

Creatività, chiarezza ed eleganza sono gli elementi per una partecipazione perfetta!

Quando spedirle o consegnarle

Sia la spedizione che la consegna a mano sono entrambe due modalità previste  dal bon ton.  Cambiano pero’ notevolmente i tempi in base alla scelta. La spedizione puo’ essere tranquillamente effettuata entro i 60 giorni dalle nozze ( es. se vi sposate il 18 Giugno spedite entro il 10 Aprile).

Se optate per la consegna personale createvi un planning degli appuntamenti per il numero di partecipazioni. Vi consiglio quindi di inizare 3/4 mesi prima. Prevedete anche una modesta selezione di  confetti   da portare con voi  (come la nostra wedding invitation box). La differenza tra una soluzione e l’altra è l’empatia che potete ricreare con i vostri invitati ed è l’occasione per presentare il  partner ai rispettivi parenti/amici.  Se spedite la partecipazione ricordatevi di far seguire l’invio da una vostra telefonata!

Quante acquistarne e quante inviarne

Suddividete i vostri invitati per:

  • nucleo familiare;
  •  coppia;
  • singles;

Per nucleo familiare si intende genitori e figli conviventi; se i figli  (ad esemio i cugini) sono sposati o convivono in  un’ altra casa si considerano 2 partecipazioni ( 1 per nucleo familiare e 1 per coppia );

I singles devono ricevere una partecipazione ciascuno separata da quella del nucleo familiare.

Acquistatete sempre un 10% in più almeno per compensare eventuali errori o inviti” inaspettati “.

Contatevi anche voi, mi raccomando!!

Vi lascio con un ultimo consiglio. Quando scegliete le #partecipazioni prenotate anche le #bomboniere nello stesso identico numero e seguendo lo stesso stile. Se partecipazioni e bomboniere combaciano graficamente, per colore e stile avrete realizzato già mezzo progetto di #nozze perfetto e non incorrerete in errori di numeri. Anche se gli invitati saranno ( sicuramente ) inferiori rispetto al numero degli #inviti, vi ritroverete comunque a dover gestire delle bomboniere per chi vi ha fatto un regalo e non partecipa al ricevimento e  in più  vi ritroverete la Vostra come ricordo!!

Nei prossimi post ti parlero’ dei diversi formati delle partecipazioni e delle mie proposte Graceevent World.

Per qualunque altra informazione scrivimi a : info@graceevent.net

Se desideri seguire i miei post iscriviti alle nostre news e ricevi in omaggio il mio speciale ebook Matrictionary!

 

Grace