, , , , ,

Matrimonio blu e vintage in Tenuta

Elena e Diego, una splendida coppia, lei una bellissima Lady e lui un vero gentleman. Colore blù rappresentato dalle ortensie, un tema  treno vintage,  che riprende un ricordo caro alla coppia  e un tempo avverso tipico di Aprile da sconfiggere!

Tutte sfide accettatate dal team graceevent world e Tenuta Valcurone.

Si è svolto tutto in veranda causa maltempo dal welcome iniziale al taglio torta e il gran finale nella cantina dove si produce il vino.

Gli allestimenti tutti a tema vintage riprendono il tema del treno e del colore blu: dal tableau ai centrotavola, dal bouquet della sposa al menù stampato, le bellissime ortensie blu firmano questo splendido matrimonio in tenuta.

Il welcome  iniziale a buffet composto da cinque isole, che in Tenuta chiamano Angoli evidenziati dai segnali in legno di graceevent world e curati dallo Chef Edoardo Lorenzetti:

Angolo dello chef

Ricette della tradizione rivisitate e presentate con grande cura dal tris di  polentine all’uovo all’uovo; dal lecca lecca di parmigiano ai mini hamburgher di salame brianzolo. 🙂

Angolo dell’orto

Più che kilometro zero, un angolo dove gli  ingredienti sono prodotti in casa, nei terreni della Tenuta. Verdure presentate in 4 modalità dalle cruditè alle tempure: una vera delizia per il palato e per la vista.

Angolo dei salumi

Un tripudio di vassoi in legno contengono salumi del territorio per veri palati sopraffini!

Angolo dei formaggi di Montevecchia

Questo angolo che,  unito al simbolo del rosmarino è vero inno al territorio di Montevecchia. Miele e marmellatine della tenuta accompagnano questi sfiziosi e delicati assaggi.

Angolo del pane e delle focacce

Cesti di vimini e tanto sapore nelle focacce dello chef!

Subito dopo il sorbetto limone e salvia gli sposi ricevono gli omaggi degli amici e si procede al Wedding cake party!

Dopo un ottimo caffè in moka e i digestivi delle Tenuta, gli sposi salutano e ringraziano amici e parenti nella cantina dove risposa il vino e  dove trovano allestita la candy station graceevent world:

Ringrazio dal cuore Elena e Diego per la loro gentilezza e per le bellissime emozioni che mi hanno regalato.

Un grazie speciale a tenuta Valcurone e tutto lo splendido staff; alla ma collaboratrice Desirèe Piazza e al special guest Riccardo Grimoldi ( photographer ).

Seguitemi perchè questa stagione  i matrimoni sono davvero tanti e avrete l ‘imbarazzo della scelta per temi e colori, circondati dalle meravigliose colline della brianza.

Location: Tenuta Valcurone

Photographer: Riccardo Grimoldi

Design & Coordinator: Mariagrazia Tarantino

Per informazioni matrimoni in tenuta: eventi@tenutavalcurone.it

Per tutto il resto sapete dove trovarmi! 😉

Grace

info@graceevent.net

 

, , ,

Una collezione da favola!

La scelta dell’abito da sposa è da sempre un momento molto importante per una donna.

C’è chi desidera provare decine e decine di abiti per sentirsi una principessa, sempre al centro dell’attenzione, e chi invece desidera trovare solo “quello giusto”. Quell’abito, che solo lui, è in grado di farla sognare. Quest’anno le collezioni bridal sono in grado di far sognare davvero, ricche di tulle e pizzo prezioso. Anche noi di graceevent w o r l d abbiamo voluto proporti qualche modello per farti sognare e sentire una vera principessa. Ci siamo affidati ad un ottimo atelier Made in Italy che, una volta scelto il modello ti personalizzerà l abito in ogni dettaglio. Misure personalizzate ed accessori inclusi per un total look da favola.

Velo, collana e orecchini, copri spalla per la Chiesa e fasce per il bouquet fino al cuscino porta fedi: tutto incluso! Tutto creato sartorialmente con professione e passione. Prezzo, facilità d a acuisto e comodità tipiche dello shop online e design italiano artigianale.

Questa è la collezione in esclusiva da graceevent w o r l d

Per informazioni dettagliate: info@graceevent. net

 

 

, , , , , ,

Idee per un perfetto matrimonio in riva al mare

Chi non ha sognato almeno una volta di organizzare un matrimonio in riva la mare, con la sabbia sotto i piedi?Una scelta must 2017/2018.

Il matrimonio in riva al mare è un sogno da realizzare con cura ed attenzione particolari, perchè riserva un gran numero di sorprese!

Innanzitutto dobbiamo prendere in considerazione la location giusta: di facile accesso dalla strada, dotata di parcheggio esclusivo risevato al matrimonio, munita di toilettes accessibili da subito e rifornite con tutto l’occorrente ( salviettine imbevute a stock!)

L’orario migliore per la  cerimonia, se il matrimonio si svolge in un caldo giorno estivo è il tardo pomeriggio, in prossimità del tramonto. Quando parte della spiaggia è all’ombra e ancora non si è alzato troppo vento. L’allestimento dell’arco/struttura della cerimonia deve essere ben ancorato alla spiaggia con pesi o in profondità. Se la zona è particolarmente ventosa meglio evitare tendaggi o strutture  leggere e preferire archi di legno ancorati alla sabbia. Sedioline di legno bianche o colorate per tutti gli ospiti e un rito festoso, gioioso con un  programma breve non superiore ai 30 minuti( musiche comprese). La scelta dell’allèe dipende dalla sposa, se preferisce uno stile boho  puo’ fare il suo ingresso a  piedi nudi; oppure si crea una passerella in legno per permetterle l’utilizzo dei sandali.

Bolle di sapone e petali rigorosamente freschi ( divieto assoluto di coriandoli e petali artificiali ) per i festeggiamenti e poi via a fotografie con gli invitati prima del tramonto del sole.

 

Attenzione  agli insetti! Evitare di esporre cibo e pietanze durante il tramonto. Preparare dei cestini con spray anti zanzare opportunamente dislocati alle toilettes o in prossimità della cerimonia, vicino alle ciabattine infradito!

Aperitivo e cena quindi solo dopo il tramonto! Tavoli rotondi, rettangolari, tavolini bassi con  cuscini a ma solo per il buffet iniziale. Consiglio la spiaggia per i festeggiamenti del welcome o del taglio torta e il consumo della cena in una area interna della location, al riparo da zanzare, insetti ed eccessivo vento. Tutti amano la natura… tranne quando si cena!Poche invitate al ricevimento ben accettano la mosca che vola sul loro piatto, anche ai tropici.

Colori eterei sono il Must  2017/2018 anche al mare: sabbia e crema; avorio  e rosa  nuvola; gold pink e soft blue.

Candele in vasi di marmellata o lanterne di legno, preferibilmente realizzate con i bastoncini tipici del mare.

Look sposa? Abito stile boho in pizzo macramè o stile impero in chiffon con lunghi nastri colorati e svolazzanti; laccetti e cavigliere per la cerimonia e sandali scintillanti per la cena.

 

Sposo elegantissimo in abito di lino color corda o azzurro con cambio camicia: in cotone con cravatta per cerimonia e in lino, molto fresca per il ricevimento.

Ultimo piccolissimo consiglio: bomboniere al tavolo, per evitare la distribuzione dopo cena e wedding cake dolcissima…

E infine…creatività, creatività, creatività…..buon lavoro e felice evento!

Mariagrazia Tarantino

 

Salva

, , , ,

Idee per un ricevimento di nozze ” aromatico “

Come rendere speciale, elegante e raffinato un ricevimento rustico e green e senza  budget eccessivi?

Utilizzando delle meravigliose alleate come le erbe aromatiche: basilico, rosmarino, salvia, menta, maggiorana, timo, peperoncino, melissa, camomilla…..chi più ne ha più ne metta!

 

Si parte dal look sposa e sposo con bouquet, accessori sposa e boutonnière bellissimi e profumati:

  

Possono essere disposte ad ogni angolo della location, in vaso, all’interno di lanterne, in cassette di legno o anche in elegantissimi vasi di veramica per un effetto eco-chic!

       

Centrotavola solo con erbe aromatiche o impreziositi con agrumi, frutta e fiori per uno stile più shabby, boho e friendly.

 

 

Disposti a mazzo cascanti dal soffitto, dalle travi…

Anche il tableau e i segna tavoli possono essere sostituiti o impreziositi dalla loro presenza e non è necessario poi chiamare i tavoli con i nomi delle erbe aromatiche,  perchè si adattano a qualsiasi tema (viaggio, nomi, numeri, canzoni, fotografia, colori,musica,stagioni…). Ho alcune coppie di sposi  che le utilizzano per enfatizzare il tema “green” inteso anche come colore; c’è anche chi le ha scelte con il tema del treno per accentuare  il romanticismo. Nel tema Alice in Wonderland le abbiamo abbinate al muschio e alle tazzine da thè…..

Anche la protagonista del ricevimento nuziale, la weding cake, puo’ essere decorata con rosmarino e  lavanda per un risultato davvero eco-chic!

Per finire la bomboniera: perfette, piaciono a tutti, le usano tutti e si possono completare con un piccolo ricordo perenne come  una semplice frase o fotografia.

Se ti piace ilt ema delle erbe aromatiche e desideri  ricevere idee, suggerimenti scrivimi a info@graceevent.world.com

Troverai le mie idee, come wedding designer presso la bellissima struttura Tenuta Valcurone a Montevecchia. Un luogo incantevole dove organizzare un vero matrimonio in green attitude con stile e semplicità.

Mariagrazia Tarantino

 

Salva

Salva

Salva

, ,

La partecipazione: Il biglietto da visita delle nozze

“La misura dell’amore è amare senza misura.” (Sant’Agostino)

Un modo per avere delle Nozze originali e romantiche è creare una perfetta partecipazione di matrimonio.
E’ la parte grafica  piu’ importante  perchè rappresenta il biglietto da visita dell’intero matrimonio;  è anche la più complessa perchè è quì che si dosano con logica e armonia, le regole di bon ton (che la goverano) e i gusti e le esigenze degli sposi.

La grafica, il tema e i testi.

La partecipazione moderna segue il filo conduttore dell’evento  ed è  il primo elemento grafico del progetto di Nozze. Oltre a rappresentare il tema, deve seguire alcune regole di galateo che riguardano il testo; deve essere anche uno strumento chiaro di informazione per l’invitato che la riceve, ed essere spedita o consegnata per tempo.

Se il matrimonio non è molto formale e gli sposi non sono ragazzini, si puo’ evitare la regola secondo la quale i genitori invitano al matrimonio:

Il testo  che generalmente  viene utilizzato segue questo schema:

 Nome e Cognome Sposo & Nome e Cognome Sposa Annunciano il matrimonio che  sarà celebrato il…alle ore..indirizzo 

Il bon ton prevede l’utilizzo di  carta  mano  o pergamena, color crema o ecrù e di forma rettangolare e si consiglia sicuramente  per le cerimonie molto formali.

In tutti gli altri casi, come accennato all’inizio, la partecipazione anticipa e rappresenta il tema del matrimonio e può essere:

– rettangolare a libro ( annuncio e invito) + busta;

– quadrata o rettangolare  + invito + busta;

– pocket con tasca per invito + informazioni + mappa.
 

Spazio alla creatività tenendo conto di alcune regole:– fondo bianco, crema o pastello per l’area dedicata al testo;– carattere elegante ( anche se non prettamente corsivo inglese ) e leggibile;– nome sposo & sposa oppure Sposa e Sposo ( senza cognomi) per matrimonio molto informale o in seconde nozze.

 Di seguito nell’annuncio si indicano gli indirizzi di casa degli sposi( solo   se  si desidera far confluire gli invitati nelle rispettive residenze prima della cerimonia ).

Nel caso in cui il matrimonio venga celebrato da un alto prelato si indica anche il nome del celebrante :

      ” la benedizione nuziale verrà impartita da S.E.R. Monsignor…………”

Il save the date

Per gli invitati stranieri oppure nel caso in cui  il matrimonio venga celebrato in prossimità ,subito dopo o durante il periodo delle ferie estive o festività natalizie,  si consiglia l’invio del Save the date. E’ sufficiente indicare i nomi degli sposi e la data seguiti dalla frase:“Formal invitation to follow ” – ” Segue Partecipazione”.

Il save the date puo’ anche essere in formato elettronico, se inviato all’estero tramite email e non sono previste  severe regole di bon-ton.

Dal web

L’invito

L’invito si unisce alla partecipazione di coloro che si desidera invitare anche al ricevimento, ne segue la stessa grafica e deve apparire come uno strumento informativo per l’invitato, che deve trovare il nome e l’indirizzo completo della location, oltre ai riferimenti telefonici per la conferma.

Se il ricevimento prevede una presenza cospiqua di invitati è consigliabile inserire una data entro la quale confermare la presenza. Chi è molto attento al bon ton puo’ non approvare questa scelta, ma è assolutamente consigliata se paragonata alle inevitabili  e pressanti richieste di riscontro da parte degli sposi.

L’invito termina con due alternative :

– “R.S.V.P.” (rèpondez s’il vous plait) e recapito telefonico;

– “E’ gradita gentile risposta ”  e recapito telefonico.

L’invito al taglio  della torta

Quando gl isposi desiderano invitare una parte degli invitati al taglio della torta si prevede la stampa dell’invito al Wedding Cake Party, che segue come testo l’invito al ricevimento indicando in aggiunta l’orario di riferimento.

Quando, come inviare e scrivere gli indirizzi

Le partecipazioni  con invito, devono essere spedite e/o consegnate a mano dagli sposi entro 60 giorni dalle nozze come regola generale, e se la data è in un periodo tipico delle ferie estive, si consiglia o l’invio almeno  3/4 mesi prima o  l’invio del Save The date. Le partecipazioni senza invito e gli inviti al taglio torta possono essere spediti e consegnati almeno 1 mese prima.

 Sulle buste è buona regola scrivere i nominativi dei destinatari a mano:

nome e il cognome del destinatario non devono mai essere preceduti da titoli di studio, onorifici o professionali (unica eccezione, i gradi dei militari di carriera) e si deve riportare l’indirizzo completo (via e numero civico, codice di avviamento postale e città).
Se indirizzata a una sola persona: Gentilissima Signora Anna Rossi
Se a una coppia: Gentilissimi Signori Paolo e Anna Rossi
Se sono invitati anche i figli, inviarne una a nome loro: Gentilissimi Marco e Silvia Rossi oppure Gentilissimi Paolo, Anna, Marco e Silvia Rossi
Se non si conosce il nome della consorte: Gentilissimo Signor Paolo Rossi e Signora oppure Gentilissimi Signori Rossi
Se la partecipazione ha un busta pregiata o  è in formato pocket  e deve essere spedita, consiglio di inserirla in una ulteriore busta per spedizioni possibilmente bianca.

Riepilogo

– 4 mesi prima Save the date;

– 2 mesi prima invio partecipazione con invito;

– 1 mese prima partecipazione senza invito;

– 1 mese prima invito Wedding cake party.

*le partecipazioni del post sono creazioni graceevent world.

Da gennaio 2017 le nuove collezioni con un esclusivo sconto del 30% riservato alle prime 10 coppie.

Per informazioni e preventivi personalizzati gratuiti:

Richiedi Preventivo gratuito Partecipazione nozze

Mariagrazia Tarantino

info@graceeventworld.com

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

, ,

Le scarpe della sposa: modelli giusti e tendenze

L’arma segreta di Cenerentola e l’ elemento più importante della sposa: le scarpe.

Subito dopo la scelta dell’ abito, del velo, della biancheria e poco prima della 1a prova si procede con la scelta delle scarpe. A questo punto , ti consiglio di non focalizzarti sul prezzo o  sulle offerte  e al “tanto le metto solo una volta”.

Se ci pensi anche  l abito lo indosserai solo una volta e non te lo godrai veramente bene se ti faranno male i piedi! Quindi affronta con calma e buon senso la scelta di questo importantissimo elemento del tuo outfit.

Di seguito alcuni  consigli, nati dopo tante esperienze vissute accanto alle mie spose, per aiutarti a scegliere senza timore la scarpa giusta, in linea con l’ abito e  le tendenze.

Ecco  alcuni  modelli, quando e come utilizzarli.

1)Ankle strap.

Quando vuoi indossare un paio di sandali o decolletè con il tacco e indossi  un abito con strascico o ingombrante; oppure  i decolleté li indossati si ma solo a Capodanno; o ancora   la pavimentazione della cerimonia o ricevimento è un ciotolato, un prato.

Il cinturino alla caviglia di questo modello elegantissimo e senza tempo, ti aiuterà a non perdere le scarpe mentre dai un piccolo calcio all’ abito quando ti volti o incedi sulla navata, o mentre affondi nel prato .

Questo modello sempre molto di tendenza lo ritroviamo anche quest’anno sulla passerella di Elie Saab, della NYC bridal week con o senza plateau con cinturino o fiocco.

2) Decolletè, Chanel ( mod.), D’Orsay.

Cerimonia religiosa pomeridiana e ricevimento scintillante serale: d’ obbligo la doppia scarpa.

Scegli un decolletè o una chanel o una più estiva  d’orsay    per la cerimonia, bianca o in linea con l abito scelto. La punta chiusa di questi ultimi due modelli rispetterà tutte le regole di bon ton anche per le cerimonie religiose, mentre l’apertura posteriore e laterale renderà il tuo passo più leggero.

La seconda scarpa, da cambiare prima del tuo ingresso in sala,  nella location del ricevimento, sarà invece un sandalo gioiello scintillante e prezioso che potrai tranquillamente riutilizzare durante il viaggio di nozze e per le future serate  speciali.

3)ballerina, tennis.

Molto richieste in queste ultime due stagioni le ballerine e le “converse” bridal version. Da utilizzare esclusivamente dal taglio torta in poi per scatenarti nei balli e nel wedding party con gli amici. Se hai bisogno di un paio di scarpe basse anche durante la cerimonia per non essere troppo alta, scegli una chanel tacco 4 e fai indossare  al tuo principe una suoletta di un paio di cm. Lui non se ne accorgerà e sarete splendidi!

Un tocco di Colore!

Se non sopporti la scarpa bianca punta sul colore.Acquista una scarpa con il colore tema del tuo matrimonio e allinea bouquet e accessori hair nella stessa tonalità.

Ricorda in ogni caso semplicità e comodità vincono sempre!

Mariagrazia Tarantino

wedding planner

 

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

,

Sposarsi fra le vigne, un sogno semplice e unico

Oggi vi parlo di una location unica nella sua semplicità .

br_052-350x275

Una tenuta immersa fra i boschi e i vigneti della Brianza, dove sposarsi significa immergersi fra i profumi del rosmarino, della lavanda e delle vigne ed emozionarsi nel silenzio del Parco Naturale del Curone.

Sposarsi alla Tenuta Valcurone è un sogno che diventa realtà .

Il valore della Terra diventa un tutt’uno di classe e armonia con la cucina seguita e curata da professionisti qualificati e appassionati.

zd_valcurone_matrimoni_aperitivo_br_017-1200x440

I vostri ospiti saranno coccolati  con un’esperienza eno-gastronomica davvero unica, infatti Tenuta Valcurone produce direttamente le etichette di alta qualità e di forte impronta territoriale e coltiva nei suoi orti tutti gli elementi vegetali presenti nel vostro menù. Altissima qualità, cura dei particolari e km zero.

br_022-350x275 br_029-350x275

Il design del vostro evento sarà curato in ogni dettaglio  da uno staff preparato guidato da maitre e da responsabili della cucina oltre che dalla presenza di un direttore creativo a Vostra completa disposizione.

zd_valcurone_matrimoni_tagliotorta_br_004-1200x440

Prossimamente pubblichero’ le immagini del primo open day dedicato agli sposi 2017. Seguitemi e scrivetemi per ricevere anche in omaggio l’agenda da personalizzare . “ L Agenda del mio Matrimonio”.

Mariagrazia Tarantino

wedding planner

Salva

, ,

Emozionati con il first look

@shortpost @weddingincapsule

Arriva dall’america, e va contro tendenza, o meglio contro la tradizione che vieta alle coppie di vedersi prima dell’inizio della cerimonia: è il” First look”, il primo incontro.

Queste coppie scelgono di incontrarsi, da soli o in presenza dei testimoni,qualche minuto prima della cerimonia, pronti e raggianti nei loro abiti, per due motivi:
– sentirsi liberi di vivere questa grande emozione;
– poter immortalare il momento con tante foto speciali dedicate solo a loro ed evitare di allontanarsi dagli invitati dopo la cerimonia.

Ovviamente si tratta di una  scelta che spetta solo ed esclusivamente a voi sposi, perchè deve corrispondere  al  desiderio di trascorrere del tempo prima del Sì, lontano da tutti.
Se preferisci attenerti alla regola del Bon ton o della tradizione, il servizio fotografico dovrà seguire il consueto timing .

Se invece hai voglia di vivere un’emozione unica e intensa con il tuo compagno prima della Cerimonia, guardandovi negli occhi ed esprimendo anche tacitamente le vostre promesse ognuno in presenza del testimone più importante, puoi prevedere 15/20 minuti  davvero speciali.

Puoi organizzare il first look con il fotografo, in questa occasione il tuo gancio,  che ti  farà trovare lo sposo ad attenderti, in un determinato punto.Puoi invitare la/le damgelle oppure i vostri migliori amici e vivere insieme questo momento molto emozionante!

Le foto, in futuro, vi ricorderanno questo fantastico istante  e sarete felici di aver, per una volta  trascurato il bon ton! ( solo per una volta, ovviamente ………;) )

Ti auguro felice first look con una serie di immagini tratte dal web.

first-look2 first-look2b

 

firstlook3 firstlook3b

 

firstlook5 firstlook5b

firstlook6

firstlook7

first-look-1

Mariagrazia Tarantino

wedding planner

Salva

Salva

, ,

L’ombrello, un elemento unico e speciale

Ti sposi in primavera o in autunno…oppure in inverno…o meglio in estate?

In tutte le stagioni, per stupire e coccolare i tuoi ospiti durante il wedding day  puoi contare su un prezioso alleato: l’ombrello!

Gli ombrelli sono lo strumento essenziale per il piano P (pioggia) quindi indispensabili nei matrimoni autunnali e invernali.

In quesi casi inserire l’elemento nel budget degli allestimenti e cadeaux e prevederne un numero di almeno 1 ogni 3 inviati (se si vogliono consegnare come rimedio pronto intervento in caso di pioggia) ; oppure 1 ogni 2 invitati come cadeaux.

Se la cerimonia avviene in esterno in primavera o settembre/ottobre è bene prevederne uno per seduta e progettarlo come un cadeau personalizzato e in linea con il tema dell’evento.

 Ma non solo!

Perchè no puo’  diventare anche un divertentissimo tema del matrimonio.

umbrella-1umbrella-2

Appesi per creare un tunnel colorato o candito, oppure stesi sul prato per un wedding pic-nic o ancora nelle wedding bags come cadeaux in autunno e in  inverno.

umbrella-3

E come centrotavola floreale? Anche, chiedilo al tuo floral designer, o alla tua consulente online .

umbrella-4 umbrella-5

Qualunque sia lo stile, il tema del tuo matrimonio o cerimonia non rinunciare all’ombrello!

umbrella-6 umbrella-7 umbrella-8

E se non userai il tuo candido ombrello perchè il cielo ti avrà regalato una splendida giornata potrai sempre riutilizzarlo. Come?

Come guest book: Tutto bianco presentato con un pennarello nero che i tuoi ospiti useranno per firmarlo. ( Idea graceevent world).

umbrella-fine

Immagini tratte da Pinterest ” umbrella wedding theme”.

Felice evento!

Mariagrazia Tarantino

wedding planner

 

Salva

, , ,

Storia della wedding cake

Le torte nuziali con copertura bianca che si diffusero nell’800 sono legate proprio al concetto di torta della sposa e il loro candore non solo rimanda alla sua purezza virginale, ma anche al benessere della sua famiglia di origine: lo zucchero raffinato era ancora costoso, quindi più chiara era la torta, più ricca era la sua dote. l nome “royal icing” (ghiaccia reale) deriva proprio dalla bianca torta nuziale della regina Vittoria, che recandosi all’altare vestita solo di bianco lanciò anche la tradizione del classico abito da sposa.
 Durante il banchetto furono offerte molti dolci, ma la torta principale misurava quasi
tre metri di diametro e pesava 140 chili; sulla sommità ospitava la figura di Britannia, della regina e del consorte, il principe Alberto, in costume romano, e ai loro piedi un cane (simbolo di fedeltà) e due colombi (simbolo di amore coniugale).
 Unamorino che scrive su un cartiglio la data delle nozze (10 febbraio 1840), allegri cupidi e mazzi di fiori legati nel nodo dell’amore da candidi nastri decoravano il resto della torta. È invece nel 1882, dalla quella offerta durante il matrimonio di suo figlio, il principe Leopoldo, che ha origine la torta a più piani come la conosciamo oggi: la prima completamente edibile, costruita usando dei pilastri di sostegno e solida ghiaccia per tenere la struttura in piedi.
Fuori dalla reggia si diffusero presto le torte a tre strati, il cui il top veniva chiamato “christening cake” e conservato per essere distribuito durante la celebrazione del battesimo del primogenito. Il taglio della prima fetta era il primo dovere espletato congiuntamente da marito e moglie come coppia ufficialmente sposata; servirsela a vicenda un ulteriore simbolo dell’impegno appena intrapreso.
La Wedding di William e Kate : una Royal WC moderna.

william-kate

La base di una classica fruit cake realizzata con noci, ciliegie candite, uvetta, prugne, scorze di arance imbevute di brandy francese e lasciata maturare per quattro settimane prima di essere consumata: gli inglesi la mangiano a Natale e, appunto, durante i banchetti nuziali.
La loro futura regina ha rispolverato la simbologia vittoriana e il linguaggio dei fiori chiedendo che la composizione di 17 torte fosse adornata con rose bianche (felicità), foglie di quercia e ghiande (forza e sopportazione, nonché dettagli architettonici diffusi lungo il soffitto della Picture Gallery),gigli di campo (dolcezza e umiltà), edera (matrimonio) e garofani Sweet William (perfezione ecavalleria).

royal-wedding-the-cake-for-prince-william-and-kate-middleton-gallery-585094722-600x389
Kate ha anche voluto che fossero riprodotte la rosa inglese, la giunchiglia gallese, il cardo scozzese e il trifoglio irlandese,oltre alle iniziali intrecciateW & C.

29-william-e-kate-torta-nunziale_650x435

william-e-kate-torta-nuziale

Storie e curiosità sui termini del wedding sono solo su Matrictionary: il primo glossario dei termini del Matrimonio.

matrictionary-ok

Mariagrazia Tarantino

wedding planner

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva